Vai al contenuto
Novità

Luigi Vedele

Membri
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Luigi Vedele last won the day on Novembre 20 2017

Luigi Vedele had the most liked content!

Reputazione Forum

2 Neutrale

1 Seguace

Su Luigi Vedele

  • Rank
    Novizio

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Luigi Vedele

    British-American Composers (of the 20th century), Luigi Vedele

    Dopo alcuni mesi dall'uscita ufficiale per l'etichetta Dotguitar su Amazon e altri e-stores, finalmente è disponibile anche su ITunes il mio cd per chitarra sola dedicato a compositori britannici e americani (doveroso omaggio agli "alleati" dopo il cd che tanti anni fa dedicai ai compositori austro-tedeschi). La scelta dei brani è stata dettata dal desiderio di dare vita e risalto a lavori di un certo spessore, ingiustamente trascurati (o, comunque, poco eseguiti) che meritavano, per le qualità formali, estetiche, timbriche ed espressive, una registrazione (una prima assoluta per quanto riguarda Kerr, Wills, Persichetti, e J.Franco). Nel caso specifico, il punto di partenza è stato un programma per chitarra sola (incentrato su compositori famosi per le musiche da film) che, su invito di Angelo Gilardino, preparai anni fa. Ne facevano parte esclusivamente brani originali per chitarra di Arnell, Morricone, Rosza, Bennett, Arnold e Goldsmith. Proprio il brano scritto da quest’ultimo (Toccata) è stato l’unico “sopravvissuto” in questa nuova selezione. Ne è nato un recital di compositori contemporanei britannici ed americani, alcuni dei quali mi furono segnalati ugualmente da Angelo Gilardino. Un filo conduttore lega, a mio avviso, queste musiche dall’impianto formale molto diverso: “Lo studio sul suono effettuato non tanto (o non solamente) in funzione della varietà timbrica, ma che piuttosto va alla ricerca del cuore sonoriale stesso dello strumento”, come dice Gianni Nuti a proposito del “Tenebrismo” nel suo Manuale di Storia della Chitarra (ed.Bérben). Ciò mi ha spinto, dopo una serie di tentativi e ripensamenti, a disporre i brani secondo un ordine che, al di là degli specifici aspetti compositivi, porti idealmente l’ascoltatore a vivere un’esperienza ricca di suggestioni e stati d’animo diversi (sogno, irrequietezza, stupore, sgomento, quiete ecc.) nel segno della continuità ad un livello profondo di percezione. La tracklist: 1. Jerry Goldsmith Toccata (1950s) 2:36 2. Harrison Kerr Variations “The Tower of Kel” (*1971) 8:13 3. John McCabe Canto (1968) 10 :13 Arthur Wills Moods and Diversions (*1982) 4. Variations 7:42 5. Fugue 9:03 6. Passacaglia 6:55 7. Vincent Persichetti Parable XXI (*1979) 11:40 Thomas Wilson Three Pieces (1961) 8. Allegro 2:23 9. Lento 1:58 10. Moderato 1:47 11.Thomas Wilson Coplas del Ruiseñor (1971) 11:28 Johan Franco Suite of American Folk Songs (*1970) 12. Cindy 1:12 13. When I was single 2:43 14. All the pretty little Horses 1:15 15. Haul away Joe 1:43 (*world premiere) Tot. Time 80:51
  2. Ciao a tutti, mi chiamo Luigi Vedele e sono un chitarrista. Seguo questo forum da anni, ma non mi ero mai iscritto. Pian piano darò cenni di vita....
  3. Benvenuto sul Forum Luigi Vedele. Prendi visione del Manifesto del Forum e per qualsiasi dubbio o suggerimento apri unnuovo ticket nella sezione Supporto onLine. Buona permanenza!

    1. Luigi Vedele

      Luigi Vedele

      Grazie mille, a presto.

×

Informazione importante

Usando il Forum dichiari di essere d'accordo con i nostri Terms of Use.