Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Angelo Marchese'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Categories

  • Articles on Original Repertoire

Forums

  • Inizia da qui
  • News
    • Inizia da qui e presentati alla community
    • Community Messages from Administrators
    • Appuntamenti ed eventi
    • CD releases
    • Other topics about CD releases
    • Publications
    • Other topics about CG publications
    • Classical music magazines
    • Various topics
    • Online support
    • Guitar building
  • Repertoire
    • Articles on original repertoire
    • Other topics about CG repertoire
    • Transcriptions
    • Interpretazioni
    • Composition for classical guitar
  • Practicing guitar
    • Leggi e musica
    • Suggerimenti per tecnica e programmi
    • Triennio e Biennio
    • Quinto anno, Ottavo anno, Diploma
  • Area di ritrovo
    • Market for Classical Guitar
    • Off-Topic Area
    • Events archive

Categories

  • Guitar scores
  • Abel Carlevaro Library
  • File Audio Mp3
  • Depliants and rules
  • Guide, metodi e articoli
  • CGWC

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Found 14 results

  1. Il giorno 1 Dicembre 2019 alle ore 18.30 il chitarrista italiano @Angelo Marchese terrà un concerto presso il Teatro Gianì di Partinico (PA). Il programma è articolato come segue: Mario Barbieri (1888 - 1968) - La Serra, sette preludi Dušan Bogdanović (1955) - Cinque pezzi di mare Cristiano Porqueddu (1975) - Sonata III "Il Rito del Fuoco" (World-Première) Mario Castelnuovo-Tedesco (1895 - 1968) - Escarramán op. 177 Angelo Gilardino (1941) - Parthenicum - Sonatina - Capriccio Etneo Per informazioni: Teatro Gianì – Via Bellini 3, Partinico (PA) Tel: 0917487044 – 3270666466 Email: segreteria@teatrogiani.it Web: teatrogiani.it
  2. La casa discografica Da Vinci Publishing pubblica il nuovo CD del chitarrista italiano @Angelo Marchese interamente dedicato alla musica di Mario Castelnuovo-Tedesco. La tracklist completa: Dalle note introduttive This cd program is dedicated to the solo guitar music composed by Mario Castelnuovo-Tedesco, who devoted great part of his work to the six strings instrument. The performer here undertakes those compositions that didn’t have a place – or they only had a little one- into the repertoire of their famous inspirer – Andrés Segovia. They didn’t actually have the same celebrity of other works by the Florentine master, such as Sonata (Omaggio a Boccherini), Capriccio Diabolico (Omaggio a Paganini), Tarantella, Concerto n. 1 in Re per chitarra e orchestra, Quintetto per chitarra e archi and Platero y yo. That doesn’t mean that the other Castelnuovo-Tedesco’s compositions were less valiant and worthy. Andrés Segovia himself , while praising their beauty and formal perfection, regretted he couldn’t include them into his programs since – travelling a lot for his work- he didn’t have the necessary time to renew his repertoire. Castelnuovo-Tedesco and Segovia met in Florence between 1928 and 931, in the house of Passigli, a patron. Anyway, it was only in 1932, when they met in Venice on the occasion of the contemporary music festival, that the great guitarist asked the already famous author for a piece. Segovia didn’t directly talk to Castelnuovo-Tedesco, but to his wife, Clara, praising her to be his ambassador. The composer was really glad to accept his proposal and, one month later, Segovia, who was at that time living in Geneva, already had the manuscript of the Variazioni attraverso i secoli. With a great ease, Castelnuovo-Tedesco, by the reading of Variazioni su un tema di Mozart by Fernando Sor and Variazioni e Fuga sulla Follia di Spagna by Manuel M. Ponce- just published- had been able to take possess of the guitar writing and he so imagined his idiomatic coordinates to astonish Segovia, who immediately honoured Castelnuovo-Tedesco’s new work. Segovia really felt at ease with the initial Ciaccona – recalling the Italian Baroque_- with the Schubertian Preludio, with the Walzer full of Viennese moods. But maybe he, who deeply wanted his understimated instrument to gain an ancient and regal dignity- felt a little embarrassed with the final Fox Trot that seemed to have been conceived for a jazz orchestra. And so, between 1934 and 1939, Segovia asked to Castelnuovo-Tedesco those compositions (we have already mentioned before ) that would have accompained him all along his glorious career. And he obviously put aside those Variations ( that he really liked ), because of their impertinent conclusion (that he didn’t like at all) . Emigrated into the United States in 1939, and settled in Beverly Hills in 1940, Castelnuovo-Tedesco got back in touch with his guitarist friend (who in the meanwhile had moved to Montevideo). So he started again to compose pieces for him and in 1943 he wrote the beautiful Serenata per chitarra o orchestra da camera, which is unfortunately still neglected. His muse and the Segovian rigid control, moved hin to compose many pages for solo guitar, among which those ones we can listen in this programme. The magnific Rondò was born in 1946. Since the compositions of the previous decade it was just clear that Castelnuovo-Tedesco, in treating an instrument with so restricted polyphonic features, wasn’t willing to renounce to any details of his artistic profile. But it wasn’t enough for him. It was actually writing this piece for Segovia that he reached his apex into the construction of a rondo-form, elevated to the highest degree of architectonic knowledge, with precious marquetries between refrains and strophes. He himself called it his “rondo’ model” that to the perfection of the design joined the fascination of themes and melodic digressions. On the background we can glimpse the shadow of one of the favourite masters of Castelnuovo-Tedesco, Felix Mendelssohn. And the performers are here right in their soft acting, with a barcarolle allure also in the rapid figurations , without any form of inappropriate virtuosity. In 1955, the Florentine master composed two works full of fancy and colours: Tre Preludi Mediterranei and Suite of Spanish Dances from the XVI Century (after Cervantes) entitled Escarraman. These three pieces weren’t commissioned to him by Segovia but by the musical publishing. The Preludi Mediterranei were actually dedicated to Renato Bellenghi, owner of Edizioni Musicali Forlivesi; Escarraman was instead commissioned by the New York’s branch of the Ricordi publisher. The Preludi Mediterranei can be defined – with metaphorical license – as “paintings”, and Escarraman is instead a sort of dance arose from literature. Really sensitive to the suggestions coming from other forms of art, in his Preludi the composer evoked the myths of the Italian sea. His willing is especially clear in Nenia, the tender aulodia in which is not difficult to recognize some reminiscences of the wonder lyric by his master Ildebrando Pizzetti entitled I pastori (on the text by D’Annunzio), and in the tumultuous dance of the third Preludio, recalling memories of pagan feasts. The poetical origins of Escarraman is instead a little more cryptic. The composer was moved by his dear friend Arturo Loria, a writer, to read the Miguel de Cervantes’ intermezzo, El rufián viudo, in which the great Spanish dealt with the picaresque genre. During a banquet, in which a mournful widower finds his new consort among the approval of less than reputable tablemates, Escarraman suddenly appears. He seems to be able to express is controversial nature of brigand, escaped convict and, at the same time, devoted peregrine marching toward a faraway sanctuary , mainly through his dance skill rather than through the autobiographical description (“This is the tale of my strange history/worthy of being treasured in my memory”). Accompanied by two guitarists he throws himself into the feats of the baile, raising the general wonder. Castelnuovo-Tedesco images the music for this dance, in which popular rhythms and courtly style merge, recalling the splendors of the Spain of the Siglo de oro. In 1956, Segovia asked to his friend to compose a Passacaglia. He was really sad about the ugliness of another Passacaglia written for him by a famous Spanish composer. So he tried to find consolation in Castelnuovo-Tedesco, who helped him with the Omaggio a Roncalli. This title is full of cultural references: Roncalli, Bergamasque guitarist and composer of the end of the XVII Century, was the author of that Passacaglia of which Ottorino Respighi had made a splendid version for strings into the first of his three suites intitled Antiche Arie e Danze per liuto. A story that isn’t Spanish at all but rather mostly Italian…. - Angelo Gilardino
  3. Il CD del chitarrista italiano @Angelo Marchese interamente dedicato alla musica del compositore serbo Dušan Bogdanović (1955). La tracklist del CD è così articolata: Sonatas Nos 1 & 2 Raguette No. 2 Cinque Pezzi di Mare Introduction, Passacaglia and Fugue for the “Golden Flower” Quatre Bagetelles Polyrhythmic and Polymetric Studies Dal sito dell'editore: With sonatas, bagatelles, studies and dances, this disc forms a comprehensive introduction to the classically oriented section of the diverse oeuvre of the guitarist/composer Dusan Bogdanovic. Serbian by origin, long based in the US, Bogdanovic (b.1955) has made artistic collaborations with jazz, classical and ‘world’ musicians throughout his career. His distinguished pedagogical work has resulted in the publication of various method-books for guitarists and is represented here by five of his Polyrhythmic and Polymetric Studies (1990). The two sonatas are more substantially through-composed works. As Bogdanovi himself remarks in a useful booklet note, the first sonata (1978) betrays the influence of Bartok upon his early compositions, while the second, written seven years later, admits a much wider frame of reference, disciplined by the classical sonata model. The resulting work has nothing of the generically Spanish flavour that is evident in so much guitar music, but takes its cue from the composer’s own mastery of the instrument to move between whimsical reflection and punchy, rhythmic momentum with some technical innovations that produce new sounds and tone-colours. The second Raguette pursues these innovations more single-mindedly: a brief introduction to the Indian raga tradition ‘meant for nervous Westerners’, melodically based on a work of John Dowland. There is also a first recording, of a work commissioned by Angelo Marchese, and inspired by the soloist’s native Sicily. In Cinque pezzi di Mare (2013), a romantic spirit of expression grows from material based on modes rather than standard diatonic harmony, enclosing a waltz which consciously evokes the idiom of the jazz pianist Bill Evans. This is an important addition to the extensive Brilliant Classics library of guitar music. Dusan Bogdanovic, born in 1955 in former Yugoslavia, is one of the foremost guitar composers and guitarists of today. A pupil of Alberto Ginastera and winner of the prestigious Geneva Competition he successfully toured the world’s continents as performer and composer. Bogdanovic’s style may be described as a fusion of classical, jazz and ethnic, a unique and personal style of strong expression and feelings. Guitarist Angelo Marchese is “an profound performer of supreme technical mastery” (Guitart magazine). His recording of Gilardino’s guitar concerto for Brilliant Classics (BC94747) was widely praised in the press. The booklet contains extensive and authoritative liner notes written by the composer.
  4. In Novembre 2017 partono i Corsi di Chitarra tenuti da Angelo Marchese per l'anno accdemico 2017/18: - Accademia Chitarristica Internazionale di Partinico con sede presso il Teatro "Lucia Gianì" - Scuola di Musica Saputo di Montelepre Corsi Propedeutici, di Base, Ordinari e di Alto Perfezionamento. In entrambe le accademie si svolgono i corsi di Base e Propedeutici. Presso l'Accademia Chitarristica Internazionale del Teatro Gianì è possibile frequentare anche Corsi Preaccademici in convenzione con il Conservatorio di Palermo, Corsi Superiori e di Perfezionamento. Il Corso di Alto Perfezionamento ha durata di quattro anni con esame finale e conseguimento di Diploma Accademico. Per tutti i corsi sono previste 4 lezioni mensili di un'ora ciascuna. Storia, tecnica, analisi, fraseggio, con particolare attenzione alla musica barocca e antica, al repertorio originale dello strumento dell'800, 900 e contemporaneo, da solista, da camera e con orchestra. Programmi individuali, tecnica, studio e approfondimento del repertorio e di tutti i Metodi e Trattati scritti dal '700 sino ad oggi. Gli iscritti ai corsi faranno parte della Orchestra di Chitarre che effettuerà concerti in tutto il territorio sotto la direzione di AM. Biografia di Angelo Marchese "Talento da vendere!" - Seicorde (magazine) "Superbo dominio tecnico dello strumento e interprete attento e profondo" - Guitart (magazine) "Uno dei più impavidi campioni della mia musica" - Angelo Gilardino (compositore) "Exceptional young guitarist" - Dusan Bogdanovic (compositore) "Impressionante!" - Gitarre und Laute (magazine) "Grand souplesse du jeu du guitarriste italien" - Clic Musique! (magazine) "Excellent performance!" - Gramophone (magazine) Siciliano, Angelo Marchese è considerato uno dei più interessanti chitarristi nel panorama musicale Italiano della nuova generazione. Si è formato con Luigi Biscaldi e Angelo Gilardino sotto la cui guida si è diplomato presso il Conservatorio Statale di Musica "Antonio Scontrino" di Trapani con il massimo dei voti e la lode e all'Accademia Internazionale Musicale "Lorenzo Perosi" di Biella con il giudizio di "Eccellente con Menzione Speciale". Vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali - tra cui il primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale "Johannes Brahms", svolge un'intensa e regolare attività concertistica da solista, con orchestra e in varie formazioni da camera - in prestigiose sale da concerto e teatri di tutta Europa e Stati Uniti. È dedicatario di numerose composizioni per e con chitarra, scritte da compositori di tutto il mondo. Ha pubblicato cinque releases discografiche con importanti etichette internazionali: il suo nuovo CD da solista "Barbieri - Complete Guitar Music", presentato all'Italian Guitar Camp del Falaut Campus presso l'Università di Salerno con la Premiere della "Fantasia da Concerto" per chitarra e orchestra d'archi e presso il XXII Convegno Internazionale "Michele Pittaluga" di Alessandria con l'esecuzione della Premiere delle "Tre Miniature Napoletane" per chitarra e orchestra, uscirà nel 2018 per la major olandese Brilliant Classics. Viene invitato regolarmente a tenere Masterclass e a far parte di giurie per concorsi nazionali e internazionali. Elogiato unanimamente dalla critica, suona una copia della Hermann Hauser di Andrés Segovia costruita dal liutaio Giuseppe Guagliardo nel 2008. Abilitato all'insegnamento con una tesi riguardo i Metodi per Chitarra scritti dal '700 sino ad oggi, è titolare di cattedra nella scuola statale secondaria ad indirizzo musicale. E' docente presso diverse accademie della provincia di Palermo.
  5. Concerto di Angelo Marchese Domenica 19 novembre, ore 18.30 Teatro "Lucia Gianì" - Partinico (Palermo) Programma: Johann Sebastian Bach - Opera Completa per Liuto .Preludio BWV 999 .Suite BWV 995 .Suite BWV 996 Fuga BWV 1000 Suite BWV 997 Suite BWV 1006a Preludio, Fuga e Allegro BWV 998 Ingresso: 10,00 EUR Per info e prenotazioni: Teatro "Lucia Gianì" via Bellini, 3 90047 - Partinico (Palermo) telefono: 091 7487044 oppure 3270666466
  6. Data: 19/11/2017 Concerto di Angelo Marchese Domenica 19 novembre, ore 18.30 Teatro "Lucia Gianì" - Partinico (Palermo) Programma: Johann Sebastian Bach - Opera Completa per Liuto .Preludio BWV 999 .Suite BWV 995 .Suite BWV 996 Fuga BWV 1000 Suite BWV 997 Suite BWV 1006a Preludio, Fuga e Allegro BWV 998 Ingresso: 10,00 EUR Per info e prenotazioni: Teatro "Lucia Gianì" via Bellini, 3 90047 - Partinico (Palermo) telefono: 091 7487044 oppure 3270666466 Maggiori informazioni: https://www.facebook.com/events/352329311860156/ Leggi la scheda di questo/a evento
  7. Data: 30/10/2017 In Novembre 2017 partono i Corsi di Chitarra tenuti da Angelo Marchese per l'anno accdemico 2017/18: - Accademia Chitarristica Internazionale di Partinico con sede presso il Teatro "Lucia Gianì" - Scuola di Musica Saputo di Montelepre Corsi Propedeutici, di Base, Ordinari e di Alto Perfezionamento. In entrambe le accademie si svolgono i corsi di Base e Propedeutici. Presso l'Accademia Chitarristica Internazionale del Teatro Gianì è possibile frequentare anche Corsi Preaccademici in convenzione con il Conservatorio di Palermo, Corsi Superiori e di Perfezionamento. Il Corso di Alto Perfezionamento ha durata di quattro anni con esame finale e conseguimento di Diploma Accademico. Per tutti i corsi sono previste 4 lezioni mensili di un'ora ciascuna. Storia, tecnica, analisi, fraseggio, con particolare attenzione alla musica barocca e antica, al repertorio originale dello strumento dell'800, 900 e contemporaneo, da solista, da camera e con orchestra. Programmi individuali, tecnica, studio e approfondimento del repertorio e di tutti i Metodi e Trattati scritti dal '700 sino ad oggi. Gli iscritti ai corsi faranno parte della Orchestra di Chitarre che effettuerà concerti in tutto il territorio sotto la direzione di AM. Biografia di Angelo Marchese "Talento da vendere!" - Seicorde (magazine) "Superbo dominio tecnico dello strumento e interprete attento e profondo" - Guitart (magazine) "Uno dei più impavidi campioni della mia musica" - Angelo Gilardino (compositore) "Exceptional young guitarist" - Dusan Bogdanovic (compositore) "Impressionante!" - Gitarre und Laute (magazine) "Grand souplesse du jeu du guitarriste italien" - Clic Musique! (magazine) "Excellent performance!" - Gramophone (magazine) Siciliano, Angelo Marchese è considerato uno dei più interessanti chitarristi nel panorama musicale Italiano della nuova generazione. Si è formato con Luigi Biscaldi e Angelo Gilardino sotto la cui guida si è diplomato presso il Conservatorio Statale di Musica "Antonio Scontrino" di Trapani con il massimo dei voti e la lode e all'Accademia Internazionale Musicale "Lorenzo Perosi" di Biella con il giudizio di "Eccellente con Menzione Speciale". Vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali - tra cui il primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale "Johannes Brahms", svolge un'intensa e regolare attività concertistica da solista, con orchestra e in varie formazioni da camera - in prestigiose sale da concerto e teatri di tutta Europa e Stati Uniti. È dedicatario di numerose composizioni per e con chitarra, scritte da compositori di tutto il mondo. Ha pubblicato cinque releases discografiche con importanti etichette internazionali: il suo nuovo CD da solista "Barbieri - Complete Guitar Music", presentato all'Italian Guitar Camp del Falaut Campus presso l'Università di Salerno con la Premiere della "Fantasia da Concerto" per chitarra e orchestra d'archi e presso il XXII Convegno Internazionale "Michele Pittaluga" di Alessandria con l'esecuzione della Premiere delle "Tre Miniature Napoletane" per chitarra e orchestra, uscirà nel 2018 per la major olandese Brilliant Classics. Viene invitato regolarmente a tenere Masterclass e a far parte di giurie per concorsi nazionali e internazionali. Elogiato unanimamente dalla critica, suona una copia della Hermann Hauser di Andrés Segovia costruita dal liutaio Giuseppe Guagliardo nel 2008. Abilitato all'insegnamento con una tesi riguardo i Metodi per Chitarra scritti dal '700 sino ad oggi, è titolare di cattedra nella scuola statale secondaria ad indirizzo musicale. E' docente presso diverse accademie della provincia di Palermo. Maggiori informazioni: https://www.facebook.com/angelomarcheseguitar/ Leggi la scheda di questo/a evento
  8. L'etichetta discografica MAP ha pubblicato il nuovo disco di Angelo Marchese Melancholia Etichetta Lira Classica - Catalogo N° LR CD 126 Tracklist Angelo Gilardino (1941) Variazioni sulla Follia .Lento e Pensoso .Risoluto, ma non troppo mosso .Andantino scorrevole e sommesso .Allegro non troppo, ma assai energico .Andatino appena mosso .Allegretto .Andante piuttosto lento .Agitato .Non troppo lento, con forte scansione .Rapido e lieve .Mosso, legato .Liberamente, come preludiando Musica per l'Angelo della Melancholia .Andante quasi adagio, liberamente .Andantino capriccioso .Non troppo allegro, ma assai scandito .Andante molto tranquillo, come una Réverie .Allegro con fuoco .Grave e remoto Variazioni sulla Fortuna .Allegro strepitoso .Adagio .Allegro moderato .Agitato .Glaciale .Presto
  9. 10 downloads

    Classical Guitar Web Compilation Vol.6 Grazie al contributo di Ermanno Brignolo Angelo Marchese Cristiano Porqueddu Marco Ramelli il Forum Italiano di Chitarra Classica pubblica gratuitamente il sesto volume del progetto "Classical Guitar Web Compilation". ::Tracklist:: Chitarrista: Ermanno Brignolo Angelo Gilardino (1941) 01. Colloquio con Andrés Segovia Alexandre Tansman (1897 - 1986) 02. Elegie (da "Sonatine", incompiuta) Henri Collet (1885 - 1951) 03. Briviesca Gaspar Cassadó (1896 - 1966) 04. Canción de Leonardo Chitarrista: Angelo Marchese Angelo GIlardino Variazioni sulla Fortuna (Studi da John Dowland) 05. I. Grave e remoto 06. II. Allegro strepitoso 07. III. Adagio 08. IV. Allegro moderato 09. V. Agitato 10. VI. Glaciale 11. VII. Presto Chitarrista: Cristiano Porqueddu Juan Manén (1883 - 1971) 12. Fantasia Sonata Op. A=22 Henk Badings (1907 - 1987) From "12 Preludes for Guitar" 13. Prelude IV - Yaya 14. Prelude IX - Scherzo Chitarrista: Marco Ramelli Rory Boyle (1951) Partita a quattro 15. Energico 16. Languido 17. Nervoso 18. Insolente Classical Guitar Web Compilation è un 'Demo CD' e come tale non ha nessuno scopo di lucro. Impianto grafico, immagine di copertina e il supporto per la pubblicazione sono tutti stati forniti gratuitamente. Direzione Artistica: Cristiano Porqueddu
  10. I sessanta studi di Gilardino rappresentano senza dubbio il più importante passo avanti nello sviluppo della tecnica chitarristica, sia nella sua accezione letterale e “meccanica”, sia nell’intenzione di dare agli studi un connotato musicale e formale rigoroso: una concezione dello “studio” che intende forgiare una tecnicità in grado di rendersi trasparente di fronte al contenuto del brano. È in questa direzione che si colloca il lavoro di Angelo Marchese: il chitarrista siciliano propone la sua interpretazione di questo imponente corpus focalizzando la sua attenzione sulla minuziosa geometria architettonica che caratterizza ognuno degli studi e il loro ciclo complessivo. Non si tratta, dunque, di un mero lavoro di lettura, bensì di profonda analisi – prima – e di attenta scelta coloristica – poi. Ed è proprio questa scelta di colori che rende sbalorditiva l’interpretazione di Marchese: fin dall’esordio con il diabolico Capriccio sopra la lontananza, ci si rende conto di essere di fronte a un lavoro di cesellatura che evidenzia con precisione ogni elemento di articolazione; un lavoro che rievoca, senza farne rimpiangere l’assenza, i timbri di un’intera compagine orchestrale. Non c’è fallo nella condotta virtuosistica dell’interprete che mantiene un costante e solido controllo della situazione sia nell’ampia cantabilità dei momenti più lirici e meditativi, sia nel fantasmagorico funambolismo dei passaggi più impervi. Di fronte a un lavoro tanto prezioso, è doveroso levare un elogio a Angelo Marchese: la trasposizione sonora del testo è stata resa con una musicalità magistrale, alla quale la personalità del chitarrista, pur senza offuscarne la sostanza, aggiunge un elemento di ammirevole originalità. Un lavoro imperdibile. Previews:
  11. Concerto di Angelo Marchese Data: 18 marzo 2015 Ora di inizio: 18.00 Sede: Teatro "Lucia Gianì" - Partinico (Palermo) Info | http://goo.gl/U0FxhF
  12. Concerto di Angelo Marchese Sede: Teatro Auditorio de Cuenca (Spagna) Data: 18 Novembre 2014 Ora d'inizio: 20,30 Programma Hans Werner Henze - Drei Tentos Dusan Bogdanovic - Cinque Pezzi di Mare (World Premiere) * Angelo Gilardino - Ikonostas Manuel Millàn - Fantasia (World Premiere) * Johannes Sebastian Bach - Chaconne BWV 1004 (trascr. Marchese) Giulio Regondi - Aria Variata op. 21 Alberto Ginastera - Sonata op. 47 (*) dedicati ad Angelo Marchese
  13. L'etichetta discografica MAP ha pubblicato il nuovo disco di Angelo Marchese Melancholia Etichetta Lira Classica - Catalogo N° LR CD 126 Tracklist Angelo Gilardino (1941) Variazioni sulla Follia .Lento e Pensoso .Risoluto, ma non troppo mosso .Andantino scorrevole e sommesso .Allegro non troppo, ma assai energico .Andatino appena mosso .Allegretto .Andante piuttosto lento .Agitato .Non troppo lento, con forte scansione .Rapido e lieve .Mosso, legato .Liberamente, come preludiando Musica per l'Angelo della Melancholia .Andante quasi adagio, liberamente .Andantino capriccioso .Non troppo allegro, ma assai scandito .Andante molto tranquillo, come una Réverie .Allegro con fuoco .Grave e remoto Variazioni sulla Fortuna .Allegro strepitoso .Adagio .Allegro moderato .Agitato .Glaciale .Presto Maggiori informazioni: http://www.map.it/marketasp/info.php?id=378 Leggi la scheda di questo/a novità discografica
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.