Jump to content
Raffaele Iervolino

Programma pre-accademico per il 1° livello

Recommended Posts

Qualcuno potrebbe indicarmi un programma, magari anno per anno , o per periodi annuali,non so,del corso pre-accademico dei conservatori di preparazione al 1° livello? La mia confusione è divenuta totale andando in giro per i siti dei conservatori, dove molti sono in allestimento, altri non indicano i programmi ,altri sono generici ecc....

Queste sono le informazioni che i genitori degli alunni che finiscono la scuola media e non vogliono proseguire il Liceo Musicale(perchè lontano dalla loro casa ed economicamnete oneroso),mi chiedono da tempo. Vi ringrazio anticipatamente.

Raffaele Iervolino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Anonymous
Qualcuno potrebbe indicarmi un programma, magari anno per anno , o per periodi annuali,non so,del corso pre-accademico dei conservatori di preparazione al 1° livello? La mia confusione è divenuta totale andando in giro per i siti dei conservatori, dove molti sono in allestimento, altri non indicano i programmi ,altri sono generici ecc....

Queste sono le informazioni che i genitori degli alunni che finiscono la scuola media e non vogliono proseguire il Liceo Musicale(perchè lontano dalla loro casa ed economicamnete oneroso),mi chiedono da tempo. Vi ringrazio anticipatamente.

Raffaele Iervolino

 

Ciao Raffaele..avrai presto risposte dai docenti specifici (io insegno nell'indirizzo musicale alle secondarie) ma intanto se può esserti utile ti "racconto" come mi comporto io. Di fatto ogni Conservatorio ha/avrà i suoi programmi (percorso formativo)..ma di sicuro per non sbagliare, ragiona che se un allievo compie una preparazione indicativa di un ottimo ex/settimo anno completo (promozione all'ottavo) del precedente corso ordinario non dovrebbe aver nessuno problema per l'esame di ammissione, tranne consultare le prove specifiche richieste dal Conservatorio del quale sarebbe interessato per l'esame di ammissione al triennio.

 

Tu continua a ragionare sul percorso completo che ritieni debba svolgere un tuo allievo (penso che non dovresti avere problemi al riguardo no? e sostituisci agli ultimi tre anni il "nuovo triennio"...sono sicuro che non avrai problemi..tranne quello di scegliere il conservatorio/docente con cui andrà a studiare il futuro allievo e districarti nelle "nuove" proposte formative che...troverai...Conservatorio per Conservatorio.

(non dimenticando che il Conservatorio senza un docente/docenti di qualità..in pratica è una metafora)...

 

 

scherzo...

buon lavoro...

 

marcello

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Anonymous
Qualcuno potrebbe indicarmi un programma, magari anno per anno , o per periodi annuali,non so,del corso pre-accademico dei conservatori di preparazione al 1° livello? La mia confusione è divenuta totale andando in giro per i siti dei conservatori, dove molti sono in allestimento, altri non indicano i programmi ,altri sono generici ecc....

Queste sono le informazioni che i genitori degli alunni che finiscono la scuola media e non vogliono proseguire il Liceo Musicale(perchè lontano dalla loro casa ed economicamnete oneroso),mi chiedono da tempo. Vi ringrazio anticipatamente.

Raffaele Iervolino

 

Ciao Raffaele..avrai presto risposte dai docenti specifici (io insegno nell'indirizzo musicale alle secondarie) ma intanto se può esserti utile ti "racconto" come mi comporto io. Di fatto ogni Conservatorio ha/avrà i suoi programmi (percorso formativo)..ma di sicuro per non sbagliare, ragiona che se un allievo compie una preparazione indicativa di un ottimo ex/settimo anno completo (promozione all'ottavo) del precedente corso ordinario non dovrebbe aver nessuno problema per l'esame di ammissione, tranne consultare le prove specifiche richieste dal Conservatorio del quale sarebbe interessato per l'esame di ammissione al triennio.

 

Tu continua a ragionare sul percorso completo che ritieni debba svolgere un tuo allievo (penso che non dovresti avere problemi al riguardo no? e sostituisci agli ultimi tre anni il "nuovo triennio"...sono sicuro che non avrai problemi..tranne quello di scegliere il conservatorio/docente con cui andrà a studiare il futuro allievo e districarti nelle "nuove" proposte formative che...troverai...Conservatorio per Conservatorio.

(non dimenticando che il Conservatorio senza un docente/docenti di qualità..in pratica è una metafora)...

 

 

scherzo...

buon lavoro...

 

marcello

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiedo scusa ma il forum sta facendo delle bizze..ho risposto a Raffaele e mi sono ritrovato con due messaggi duplicati e in più senza il mio nome :) volevo segnalare..il..capriccio..grazie marcello rivelli

Share this post


Link to post
Share on other sites
chiedo scusa ma il forum sta facendo delle bizze..ho risposto a Raffaele e mi sono ritrovato con due messaggi duplicati e in più senza il mio nome :) volevo segnalare..il..capriccio..grazie marcello rivelli

 

Marcello, sei tu che mi hai risposto, per un po pensavo di stare nello spazio infinito dove la ragione di parlare con qualcuno mi era stata omessa per via della nullità della gravità. Parlare con un "visitatore dello spazio" mi è stato nuovo e un po inquietante.(Non è che si sta attaccando il forum con virus?) Per fortuna Marcello hai risposto tu e tutto mi è tornato normale. Marcello quello che mi preoccupa è che i ragazzi studiando(e mi impegnerò moltissimo in questo) pezzi di autori diversi e diverse epoche, potrebbero risultare alcuni di essi non confacenti al conservatorio o al docente che vi insegna, e quindi essere rifiutato dall’esame. Fino a quando c'era il vecchio ordinamento, avevo tutti i programmi per periodo inferiore, medio e superiore, ora ho solo confusione (come penso sia logico nelle cose nuove). L’altro problema non è la preparazione(che vedrò io naturalmente), ma come sarà il comportamento dei conservatori o dei docenti che si vedono arrivare alunni al di fuori dei corsi prea-ccademici o al di fuori dei corsi dei Licei musicali? I miei alunni ( o meglio i genitori),mi chiedono insistentemente questo. Non hanno possibilità di portare i loro figli lontano dal loro paese (io , da loro non mi prendo una lira, come per i ragazzi che porto al concorso di Rieti ecc..),e mi incarico io personalmente di curare la loro crescita, sino al primo livello, dopo gli ho detto che sarà obbligatorio frequentare il 1° livello e poi il 2° livello, ma già mi sono messo d’accordo che li seguirò anche in quel percorso, tempo permettendo.

Vi ringrazio e se qualcuno potrà indicarmi i programmi o in linea di massima i brani da studiare, gli e ne sarei molto grato.

Grazie Marcello

Grazie a tutti

Raffaele Iervolino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torno in Italia tra alcuni giorni e qui non ho i riferimenti a memoria, ma condivido quello che ha scritto Rivelli. Il percorso strumentale dovrebbe essere abbastanza simile a quello del vecchio ordinamento, e a Bologna certo è così, se mai con ancora più libertà di scelta rispetto a prima.

Per gli esami, se sono di ammissione quello che è (o dovrebbe) essere rilevante è, come prima, il livello o il potenziale livello e capacità del candidato. Un consiglio, forse banale, è quello di non perdere tempo: a volte agli esami di ammissione capita di ascoltare persone che dicono di stare studiando da molti anni, ma poi suonando fanno vedere che quei molti anni sono stati spesi male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per gli esami, se sono di ammissione quello che è (o dovrebbe) essere rilevante è, come prima, il livello o il potenziale livello e capacità del candidato. Un consiglio, forse banale, è quello di non perdere tempo: a volte agli esami di ammissione capita di ascoltare persone che dicono di stare studiando da molti anni, ma poi suonando fanno vedere che quei molti anni sono stati spesi male.

 

Piero su questo sono daccordo,quando si trovano studenti non preparati sarà stata la loro scelta di fare un esame con lesito negativo,e conseguenze negative nei loro pensieri e studi futuri.

Il programma non lo cerco per risolvere tutto ciò.

Lo cerco semplicemente perchè se si deve portare un settimo/ottavo anno di vecchio ordinamento e senza aver mai frequentato il conservatorio (o Licei musicali, ma solo SMIM)per i motivi che ho detto precedentemente,il candidato deve portare tutti i 20 studi Sor Segovia?,oppure può scegliere studi di Sor diversi da quelli elencati, o anche misti,ma comunque quanti ne devono essere sempre 20? Deve portare tutti o una scelta degli studi di Giuliani op.48, 111 ecc.. Come per Aguadoecc..Tarrega lo può portare visto che nel vecchio ordinamento era di fascia compimento inferiore e gli sudi e preludi di Villa Lobos li deve portare tutti all'esame?Per non parlare dei compositori contemporanei se uno vuol portare gli studi di Angelo , li deve studiare tutti e 60?

Lo so sono domende su domande, ma come risolvere il tutto?

Grazie Piero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe intanto sapere di che tipo di esame stiamo parlando: ammissione o altro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Anonymous
Bisognerebbe intanto sapere di che tipo di esame stiamo parlando: ammissione o altro?

 

 

ammissione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per l'ammissione io veramente non vedo problemi (se non, ovviamente, quello di suonare meglio degli altri, visti i pochissimi, sempre meno posti che saranno disponibili).

Non credo nemmeno che a Bologna esistano programmi precisi per l'ammissione a ciascun singolo anno di corso del nuovo "preafam". Per il vecchio ordinamento li avevamo stilati, e coincidevano con quelli dell'esame di passaggio (o di promozione) da un corso all'altro.

Mi spiego: il programma dell'esame di ammissione per entrare al quarto corso, ad esempio, era uguale a quello per essere promossi dal terzo al quarto.

Ma tutto questo era, anche allora, abbastanza teorico perché in pratica, in conservatorio si entrava "in prova" al corso inferiore (nel caso dell'esempio citato) e si veniva assegnati all'anno di corso in genere dopo almeno un anno di studio, per cui non aveva molto senso presentarsi all'ammissione "al quarto anno" con relativo programma, visto che, bene che andasse, si sarebbe entrati "in prova al corso inferiore". Conveniva stare sul generico, senza discostarsi troppo dal percorso comune di studi identificabile in parte attraverso il programma ministeriale dei compimenti inferiore, medio e superiore.

 

Non mi sembra che le cose cambino sostanzialmente con il nuovo preafam.

Certo, a livello indicativo è bene avere una idea basandosi su quelli che saranno i programmi d'esame almeno dei passaggi dal livello I al II , al III eccetera. Questi programmi, per Bologna si trovano qui:

http://www.conservatorio-bologna.com/context.jsp?ID_LINK=226&area=7

 

E sono, come dicevo, più indicativi di un ventaglio di possibilità che rigidamente prescrittivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.