Vai al contenuto
Novità

opocaJ

Membri
  • Numero contenuti

    77
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su opocaJ

  • Rank
    Novizio
  1. Comunque resta di fatto che non è la durezza a fare il suono, ma la forma è il movimento che si compie. Verissimo
  2. Prova ad accorciarle, a meno che tu non le usi già molto corte, così da ridurre l'influenza dell'unghia "dura" nella produzione del suono. Se il suono è pulito e l'attacco non è eccessivamente rumoroso ti consiglio di non diventarci matto! Se poi consideri che la percezione del suono dell'esecutore è completamente differente rispetto a quella che ha chi ti ascolta....
  3. io confermo quello che Cristiano ha esposto riguardo ai miglioramenti del suo strumento. Io ho fatto questo esperimento su una Garrone "piombata", con l'ebano africano e ho notato che nella zona critica del "post XII" sono spariti tutti gli ululati e la resa sonora è nettamente migliorata, nonostante il suono risulti più corposo non si perde affatto in definizione, anzi! Inoltre ho notato un altro particolare: il difetto delle chitarre dalla grande proiezione sonora è la difficoltà nel controllare e rendere intelligibili i "piano" ed i "pianissimo" e devo dire che anche in questo l'ebano ha dato i suoi frutti.
  4. ok...non mi sapresti dire quale?
  5. Salve a tutti! ho da poco superato l'ottavo e mi sono buttato immediatamente alla ricerca dei brani per costruire il programma del diploma. Avrei scelto il suddetto brano per quanto riguarda la "sezione Bach" ma, dopo aver considerato il considerabile, mi sono accorto che esistono un sacco di edizioni diverse...potreste darmi qualche consiglio? grazie
  6. io so solo che su saitenkatalog saranno disponibili ad agosto....promettono bene....l'importante è provarle!!!!
  7. per quanto ne so è una specie di budello sintetico
  8. ah...mi ricordo che era in circolazione una corda sol composta di un materiale diverso dal nylon, di colore marrone... sarei curioso anch'io!
  9. Capisco...peccato, sarei stato curioso di provare un cantino "maggiorato". usi il sol tradizionale della muta o quello "sperimentale"?
  10. la dimensione del cantino è rimasta la stessa nelle mute sopracitate? oppure erano solo su richieste specifiche?
  11. Tocco preparato

    Grazie opocaJ, lei è maestro, laureato ??? Vorrei qualche opinione di qualche maestro illustre del forum, perchè ricevo al 50% risposte che è molto utile soprattutto per principianti ecc. e qualcuno come nel caso qui sopra che non lo considera proprio. Ma permettete che si risponda in questo modo?caro Giacobus io ti ho detto come è secondo me, se vuoi sapere da dove ho compreso che il tocco appoggiato SECONDO ME è inutile (SALVO RARE ECCEZIONI),procurati il trattato di tecnica del M° Gilardino;a scanso di equivoci, ti ripeto che è come io l'ho capita,non è un dettame dell'autore del trattato . Cosa c'entra stare a dire "sei maestro, laureato?"..è un forum sacrosanto e ti ho risposto, ti chiedo scusa se ti ho offeso in qualche modo davvero non volevo. (come se quelli laurati fossero tutti dei geni e chi studia sia un emerito niente!evviva la democrazia!). Se volevi risposte da persone autorevoli bastava premetterlo, scusami! se vuoi cancello il messaggio, anzi lo faccio ora, ti saluto e ti auguro buone feste! tienti la tua mano se non vuoi essere contraddeto da un misero utente di un forum, che ha provato a capire quello che si deve fare con uno strumento. Ma pensa te!
  12. qualche spunto(senza andare troppo a fondo) anche da "la chitarra" ed EDT di Gilardino, Chiesa, Allorto e Dell'Ara.
×

Informazione importante

By using this site, you agree to our Terms of Use.