Jump to content
Novità

Emanuele Addis

Membri
  • Content Count

    17
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Newbie

About Emanuele Addis

  • Rank
    Novizio
  • Birthday 08/02/1996
  1. Ahahah credo che la mia esecuzione ideale di un pezzo di bach sia quella che segua lo stile dell'epoca e che faccia vedere il gusto dell'interprete nelle ornamentazioni. 2) per esempio staccare il battere del Presto BWV 996 dall'inizio alla fine senza eccezioni e differenze tra esposizione e divertimenti
  2. Perché si dice che le suite BWV 996 e BWV 995 siano in stile francese e quindi si debbano suonare con il levare stretto? L'articolazione del presto della 996 deve avere un'unica articolazione dall'inizio alla fine?
  3. Froberger sulla chitarra mi è nuovo, bellissimo pezzo. Ma la chitarra usata non è quella della foto giusto?
  4. La ringrazio della risposta, il fatto è che io credo che un Bachelor nell'istituto che ho già visitato e con il professore che ho conosciuto possa darmi molto più di tre anni in Italia, seppur con un validissimo insegnante, soprattutto per il fatto del perfezionamento dell'inglese e del tedesco. Non vorrei che si fraintendesse la mia domanda, il mio intento non è essere "burocraticamente preparato" ma diventare un musicista produttivo e con un titolo riconosciuto dalle istituzioni italiane. Poi è ancora un problema inesistente dato che l'esame per entrare è a giugno. Meglio prevenire che curare!
  5. Sono uno studente al quinto anno del liceo musicale di Sassari. Di recente mi è capitato di intraprendere una discussione sul diploma in Italia e il bachelor all'estero con un professore di conservatorio che sostiene che io non possa entrare nelle graduatorie di insegnamento in Italia se non ho un diploma italiano. Trovo davvero strana questa affermazione, anzi la trovo proprio un paradosso dato che il bachelor è riconosciuto in tutta europa. Mi rivolgo a voi, ringraziandovi in anticipo per le risposte, perché mi trovo in un serio dubbio riguardo il mio futuro. Saluti, Emanuele
  6. Su yt c'è anche un video di Elena Casoli che suona sciarrino, un pezzo per arpa trascritto per chitarra
  7. Secondo me ha un significato molto profondo se riusciamo a ricordare tutte le emozioni che può dare la musica nella sua interezza e credo che Stravinskij sia stato uno che ne ha vissute tante di emozioni insieme ad essa bisogna costruire i giusti mezzi per poterla apprezzare, immagino che qui nel forum questi mezzi ce li abbiano in molti.
  8. Credo che la regola fondamentale sia quella di avere una serie di dodici note e prima della fine del ciclo non si può riusare una nota già usata se non all'inizio di un nuovo ciclo, quindi in ogni serie di dodici note vengono usate tutte le note ovviamente
  9. Luciano Berio nel 1972 andó in onda sulla Rai con il programma "C'è musica e musica" dove fece conoscere al pubblico italiano compositori, alcuni suoi amici, del calibro di Boulez, Petrassi, Stockhausen ecc. ponendo loro delle due domand fondamentali: 1) Che cos'è la musica e perché la musica? 2) C'è musica e musica? Io, dato il buon numero di compositori iscritti al forum, volevo riproporre queste due domande, ovviamente anche a tutti i musicisti iscritti. Vi posso citare alcune risposte, alla prima domanda John Cage: La musica è tutto quello che si sente. Iannis Xenakis: È il modo in cui l'uomo può superare se stesso: col fare musica e col capirla. Alla 2' domanda Stockhausen risponde così: ci sono tanti generi di musica quante persone che fanno la musica, ma ci sono anche tanti generi di musica quante persone che arrivano a percepirla. Luciano Berio: ci sono ormai diversi mondi musicali, a differenza col periodo classico o romantico, che si escludono a vicenda, non solo sul piano della complessità ma anche sul piano del linguaggio.
  10. [inizio Mod Edit] Questa discussione è nata dal thread "Compositori 2014" ed è stata isolata perché reputata di interesse. [Fine Mod Edit] I giovani interpreti che vogliono iniziare una carriera concertistica credono che in un ipotetica finale di un concorso sia meglio portare l'introduzione e capriccio di regondi e la sonata di ginastera piuttosto che krenek o manèn
  11. È giusto che si dia posto di lavoro a dei professori di strumento senza che essi sostengano un'esame che preveda la prova pratica? E qui sorge un'altra domanda, un bravo concertista può non sapere insegnare (o non provare interesse), ma un professore può insegnare senza avere una consolidata esperienza sul palco?
  12. Steve Reich per esempio è ancora vivo e morricone che ha già scritto per chitarra sola
  13. Io ho studiato quelle sul tema di cabezón di M.M.Ponce e sono interessato a studiare quelle di Berkeley perché mi sembrano interessanti
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.