Jump to content
Novità
Riccardo96

Consigli per un chitarrista novello

Recommended Posts

Salve a tutti, attendo molte considerazioni da tutti i lettori di questo post.
Prima di tutto scrivo in quanto ho il desiderio ardente di migliorare come chitarrista e sono in cerca di buoni consigli.
Secondo voi quali accorgimenti posso adottare per migliorare?
è importante una disposizione emotiva particolare per migliorare sia quando si studia sia quando si suona e da soli e in pubblico?
Comporre o realizzare arrangiamenti è un buon esercizio per migliorare la proprie competenze e la propria conoscenza del mondo musicale?
Se si, potreste consigliarmi qualche libro di composizione e di armonia validi o funzionali a questi due scopi?
Potreste farmi un esempio di routine di studio che copra quotidianamente almeno 2:30-3 ore ?
Immagino che un chitarrista classico professionista segua tipicamente una routine specifica potreste darmene un esempio ? ( Per avere la possibilità di confrontare le due routine )

Mi fermo qui, per non appesantire troppo il post di commenti, magari in un secondo momento in preda ai dubbi aprirò nuovi post.

Grazie in anticipo per la pazienza che dedicherete alle risposte, e buona musica a tutti !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao @Riccardo96. Spero che tu riesca a trarre informazioni utili da questo ambiente virtuale.

Il 5/9/2018 at 15:34, Riccardo96 dice:

Secondo voi quali accorgimenti posso adottare per migliorare?

La domanda è troppo generica. Migliorare cosa?

Il 5/9/2018 at 15:34, Riccardo96 dice:

è importante una disposizione emotiva particolare per migliorare sia quando si studia sia quando si suona e da soli e in pubblico?

Suonare in pubblico è qualcosa che devi sentire come una necessità e non come un obbligo. Se pensi di non essere ancora pronto, non affrettare. Lo studio per suonare in pubblico e da soli è lo stesso. 

Il 5/9/2018 at 15:34, Riccardo96 dice:

Comporre o realizzare arrangiamenti è un buon esercizio per migliorare la proprie competenze e la propria conoscenza del mondo musicale?

Naturalmente sì. Per farlo, come in tutte le materie, è necessario seguire dei corsi specifici.

Il 5/9/2018 at 15:34, Riccardo96 dice:

Se si, potreste consigliarmi qualche libro di composizione e di armonia validi o funzionali a questi due scopi?

Domanda troppo generica. Molto dipende dal tuo livello di preparazione. Se fossi all'inizio però ti suggerisco Armonia di Walter Piston.

Il 5/9/2018 at 15:34, Riccardo96 dice:

Potreste farmi un esempio di routine di studio che copra quotidianamente almeno 2:30-3 ore ?

Non esiste alcuna routine valida. Il termine stesso è persino fuori contesto.
Lo studio deve essere improntato per esigenze specifiche e non essere affrontato da impiegati delle poste che timbrano all'ingresso e si ritrovano un elenco di mansioni da svolgere. Lo studio della musica, ma anche della tecnica necessaria per farla, non ha niente a che vedere con routine o tabelle; può, per certi periodi, essere utile tener traccia di un determinato esercizio programmando uno studio settimanale o annotando continuamente i progressi ed eventuali riflessioni post-esercizio. Ma diffida da chi stende piani di lavoro senza conoscerti a fondo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.