Vai al contenuto
Novità

Igoroiram

Membri
  • Numero contenuti

    22
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su Igoroiram

  • Rank
    Novizio

Visite recenti

2271 visite nel profilo
  1. Salve M. Saggese, nello studio delle scale con diteggiatura a-m-i come anche in molti passaggi che necessitano di un uso costante dell'anulare mi capita spesso che il mignolo faccia dei movimenti involontari verso l'alto che affaticano e irrigidiscono la mano, può mica consigliarmi degli esercizi per risolvere questo problema? Grazie mille!
  2. Grazie per la risposta!
  3. Salve a tutti, mi ricordo che in una vecchia discussione su un forum di chitarra il M. Gilardino fece riferimento alla possibilità dell'esistenza di una Suite per chitarra scritta da Zoltán Kodály intorno al 1939 per Segovia. Volevo sapere se si hanno notizie precise riguardo alla nascita di tale composizione e se effettivamente è possibile che non sia andata perduta. Grazie mille!
  4. Igoroiram

    Georges Migot

    La ringrazio per la cortese risposta Maestro, è incredibile come composizioni di tale calibro e delle quali dovremmo essere fieri (come per esempio anche la Sonata di Rózsa) cadano facilmente nel dimenticatoio. Approfitto dell'argomento in questione complimentandomi per i suoi a dir poco incredibili lavori discografici.
  5. Salve a tutti, volevo informazioni riguardo al compositore e alle sue uniche composizioni che conosco per chitarra: "Pour un Hommage a Claude Debussy" (1924) e "Sonate pour guitare" (1960). Mi sembrano lavori stilisticamente diversi tra loro visto che in effetti passano quasi quarant'anni tra le date di composizione, ma entrambi veramente notevoli, purtroppo quasi sconosciuti. Volevo sapere cosa ne pensano i maestri del forum che magari li hanno studiati ed eseguiti. Grazie in anticipo!
  6. Mi viene in mente il Megaron Concerto di Nikita Koshkin.
  7. La ringrazio per la cortese risposta Maestro Gilardino.
  8. Salve a tutti! Nel volume "Andrés Segovia l'uomo, l'artista" di Angelo Gilardino nel capitolo "Una lettera a Ponce" viene riportata un'interessante epistola di Segovia nella quale il virtuoso elenca i compositori che stavano lavorando a brani per chitarra. Tra gli importanti nomi risaltano Maurice Ravel ("promesse in via di compimento" da rodersi le dita sapendo noi che questo progetto a quanto pare non andò in cantiere) e Arnold Schoenberg, che a detta di Segovia avrebbe scritto "pagine felicissime" per il suo strumento. Senza dubbio appare difficile immaginare Segovia a suo agio nello studiare un' opera del maestro viennese. Dunque, questa composizione di Schoenberg è possibile che sia davvero esistita, oppure il giovane chitarrista andaluso preso dall'entusiasmo aggiunse qualche nome che effettivamente non faceva parte della schiera di compositori ammaliati dalla sua arte?
  9. Igoroiram

    Scala cromatica su una corda

    Maestro grazie tanto della risposta, mi attende una lunga pratica della tecnica in questione!
  10. Salve a tutti, in brani del repertorio ottocentesco come in Regondi (Introduzione e Capriccio) e Paganini (Gran Sonata) ho notato che alcuni chitarristi per eseguire la scala cromatica su una corda sola utilizzano, per quanto riguarda la mano sinistra, il solo indice (dito 1) facendolo scorrere lungo la tastiera sia in senso ascendente che discendente. Su un forum anni fa, mi sembra che anche il M. Lucio Matarazzo consigliò di usare tale tecnica nella scala cromatica finale del Capriccio n 36 di Luigi Legnani. Vorrei sapere se qualcuno dei Maestri del forum utilizza tale tecnica e può consigliarmi esercizi per svilupparla. Grazie mille!
  11. Grazie Maestro per la risposta e per la correzione. Nel particolare Lei come risolverebbe questo problema della nota in questione? Mi trovo un po' spaesato nell'attuare modifiche di mio pugno in un brano così complesso.
  12. Salve a tutti nel suddetto brano di Maurice Ohana presente nella suite "Si le jeur parait" nei primi due righi è presente una nota (DO quattro tagli sotto il rigo per intendersi) che ovviamente non è scritta pensando all'estensione della chitarra esacorde ma per quella a dieci corde. Ora, sempre nelle stesso brano e in altri della medesima suite in alcuni casi si trova un piccolo pentagramma alternativo in cui determinate battute sono riscritte eseguibili anche sulla normale chitarra classica. Volevo sapere di fronte a questa nota fuori estensione se è possibile operare degli accorgimenti per rendere completamente eseguibile il brano anche sulla sei corde. Grazie in anticipo!
  13. Nel particolare Maestro quali sono a suo parere, soprattutto tra le Fantasie, le composizioni più importanti?
  14. Grazie Maestro per la risposta. Senza dubbio un'analisi accurata permetterebbe di avere una visione più chiara, però anche solo all'ascolto mi sembra un lavoro veramente notevole almeno per quanto riguarda le idee musicali intrinseche.
  15. Salve a tutti, nel cd di Pepe Romero "Noches de España" compare un brano di Fernando Sor di grande bellezza, con titolo "Fantasia in D minor", che pare sia stato ritrovato e riscoperto negli anni di pubblicazione del cd (1994 mi sembra). Volevo sapere questa Fantasia a quale numero d'opera del catalogo di Sor appartiene e su qualcuno dei Maestri del forum ha notizie più sicure e approfondite delle mie. Grazie in anticipo!
×

Informazione importante

Usando il Forum dichiari di essere d'accordo con i nostri Terms of Use.