Vai al contenuto
Novità

Recommended Posts

Salve a tutti, da non molto tempo ho rispolverato la mia chitarra ed ora desidero studiare seriamente il fingerstyle, con le tecniche per affrontare brani di Sor, di tarrega, di Isaac Albeniz.

Qualcuno può darmi una carrellata di libri per studiare la tecnica della mano destra e sinistra.

Mi piacerebbe anche suonare flamenco un giorno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto sul Forum Italiano di Chitarra Classica @Aldebaran94. Invece di una pesante e dolorosa carrellata, ti suggerisco il Cuaderno Segundo "Técnica de mano derecha" di Abel Carlevaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Cristiano Porqueddu dice:

Benvenuto sul Forum Italiano di Chitarra Classica @Aldebaran94. Invece di una pesante e dolorosa carrellata, ti suggerisco il Cuaderno Segundo "Técnica de mano derecha" di Abel Carlevaro.

Grazie del benvenuto. Ora ho dei dubbi sulla mano destra: Quanti tipi di arpeggio esistono? Cosa è la preparazione progressiva? È importante usare sempre e solo la tecnica dell'appoggiato, per non pizzicare la corda frustandola sulle unghie? Ho notato che il mio timbro è sporco e spesso le unghie lo stoppano. Ho una chitarra da studio come tastiera, ma la distanza tra le corde è da chitarra flamenca. È una Cordoba GK Studio. Va bene per studiare vero? Come muta di corde uso la D'addario Classic Normal tension ma mi trovo male rispetto a quella in dotazione, perché la tensione normale resta più bassa delle Savarez New Corum bright Crystal

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/2/2018 at 09:04, Cristiano Porqueddu dice:

Benvenuto sul Forum Italiano di Chitarra Classica @Aldebaran94. Invece di una pesante e dolorosa carrellata, ti suggerisco il Cuaderno Segundo "Técnica de mano derecha" di Abel Carlevaro.

Sto valutando la versione spagnola trovata su internet. Ho visto il prezzo del libro, 50€ sono tanti considerando che sono una carrellata di note scritte senza spiegazione su come eseguirle. Dove spiega i tipi di tocco? Mi servirebbe un maestro per impostare la mano? Non mi sembra un libro adatto ad un principiante. Dove sono le nozioni vere e proprie, con le spiegazioni di fisica a mo'di vettore e le immagini? Non ci sono altri metodi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 hours ago, Aldebaran94 said:

Dove sono le nozioni vere e proprie, con le spiegazioni di fisica a mo'di vettore [...]?

Se bene interpreto il significato di "spiegazioni di fisica a mo' di vettore", credo siano quasi del tutto inutili, soprattutto per un principiante.
Un approccio di tipo ingegneristico, come quello che lei auspica, adottato all'inizio del percorso di studio finisce spesso per avere un'applicabilità piuttosto scarsa e si traduce in ritrovamenti quasi dogmatici, magari addobbati di equazioni dall'aspetto arcano e dalla non sempre impeccabile formulazione (leggevo, alcuni anni fa, un trattato in cui si sostiene com convinzione che l'energia sia una forza!).
In soldoni - opinione personale di un chitarrista e ingegnere - conoscere le componenti vettoriali delle forze in gioco, le frecce, i ritorni elastici e il malloppo di "ciarpame" correlato, per un musicista non fa nessuna differenza: è, nella migliore delle ipotesi, nozionismo da ostentazione, anche quando ci si addentrasse nei sistemi di equazioni differenziali che esprimono la vibrazione dell'intero sistema elastico (equazioni che sono - senza voler mancare di rispetto a nessuno - quasi sempre molto al di sopra della preparazione del musicista medio).

Se ritiene che avere delle immagini le sia utile, le consiglio il trattato di tecnica chitarristica di Gilardino, edito da Bèrben: un utile complemento ai metodi e raccolte di studi che, come lei lamenta, non contengono le indicazioni di natura tecnico-meccanica che lei cerca.

A margine, rivedrei la sua esegesi del lavoro di Carlevaro: i Cuadernos costituiscono un testo importantissimo della tecnica chitarristica moderna, e il loro contenuto va appena appena al di là di "una carrellata di note". Forse è il caso di approfondire questo aspetto prima di procedere.

Buono studio

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti al Forum per poter lasciare un commento o partecipare alla discussione.

Crea un account

Iscriviti con pochi clic al Forum.

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Informazione importante

Usando il Forum dichiari di essere d'accordo con i nostri Terms of Use.