Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Il bando del Mibact per suonare gratis e i polli che ci cascheranno


 Share

Recommended Posts


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,628
  • Reputation:   225
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Franceschini-Schiavi.png

 

Il ministero delle attività culturali e del turismo (minuscolo, sì, è voluto) pubblica un bando per la realizzazione di “eventi” in occasione della manifestazione Notti al Museo (che sembra il titolo di un film con Ben Stiller). Prendere sul serio il suddetto documento è praticamente  impossibile: si tratta di un mercatino di zerbini. In buona sostanza – come diceva l’avvocato di Johnny Stecchino – questi signori vorrebbero “organizzare” le loro Notti al Museo (nella speranza di una comparsata di Ben Stiller) e chiedono agli artisti italiani di presenziare non solo gratuitamente, cioè, senza compenso, ma pagando assicurazione e il pizzo a Mamma SIAE che, ovviamente, non perderà occasione per mungere dei poveri disgraziati a caccia di un momento per esibirsi in un paese culturalmente in mano a dei babbei.

 

La “valorizzazione dei beni culturali” passa attraverso lo schiavismo: musicisti già affermati, allievi di conservatorio, dilettanti e chi più ne ha più ne metta, non fa differenza. “Venghino siori, venghino” a suonare per il nostro Museo. E mentre la gente fa gli affari suoi, parlotta, magari assaggia le pizzette e beve le aranciate nei rinfreschi organizzati dai direttori di codesti musei, voi avrete l’opportunità di suonare. Avete un diploma accademico ottenuto con il massimo dei voti in una istituzione internazionale di musica con anni di sacrifici di tempo e denaro= Ma questa è una buona anzi ottima occasione per mettere al servizio dei beni culturali (sì, minuscolo) la vostra esperienza. Dovete solo pagare la SIAE che puntualmente girerà i soldi a Morandi, Celentano e Vasco Rossi (che prendono lauree ad-honorem nelle macerie delle università italiane).

 

“Venghino siori, venghino” che vi diamo un angolino nel museo e mentre suonate (qualcosa di comprensibile, mi raccomando: ah, chitarrista? Conosci il ConSierto de AranKues? Si può fare per chitarra sola? No? E qualcosa di non troppo astruso?) noi in giacca e cravatta apriremo i Musei di notte in questo paese culturalmente morto dove i musicisti suonano dappertutto fuorché in Teatri e Auditorium. Per strada, in chiesa al punto di tornare nei salotti – come nell’Ottocento – di case private, esasperati, mentre negli stessi Auditorium e Teatri passa il Circo e Noa con il suo ultimo successo.

“Venghino siori, venghino”: i vostri 30-40 anni di studio verranno trasformati in una lieve (ah, suonate piano, mi raccomando) colonna sonora per i nostri visitatori ai quali dobbiamo prostrarci e che dobbiamo umilmente ringraziare per essere qui, di notte (di notte!?), a guardare un Museo che avrebbero potuto visitare mille volte nel corso della loro esistenza ma che hanno aspettato venisse aperto alle 2 del mattino per trovarlo una valida alternativa al Motomondiale e alla pizzata con gli amici.

“Venghino siori, venghino” che i tempi sono maturi per instaurare un rapporto pieno e consapevole di schiavitù con il direttore del museo della vostra città. Se entrerete nelle sue grazie in questo “evento” culturale probabilmente verrete chiamati a Ferragosto o sotto natale ad allietare le visite dei turisti, sempre senza compenso, ma in un contesto splendido.

Ma gli zerbini esistono e ci sarà la fila per suonare in quei musei, finalmente lontani da auditorium senza riscaldamenti e senza servizi igienici, finalmente lontani da stanze in qualche sperduta scuola superiore passate per “sala da concerto”. Finalmente uno spazio per suonare in un ambiente dove il tetto non cade a pezzi.
E pazienza se mentre suoni qualcuno parla. Stà zitto che per te questa è un’occasione. E potrei andare avanti a lungo (davvero a lungo) ma, lì, nel mio studio, ho da leggere e studiare musica, ho contratti (all’estero) da rispettare e di notte, io, dormo.

 

Una pernacchia rivolta a questi incapaci non è solo scontata ma anche una perdita di tempo.

 

Questo post anche.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.