Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Angelo Gilardino "Ikonostas", Cristiano Porqueddu


Cristiano Porqueddu
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Ikonostas-Porqueddu-Gilardino-650.jpg

 

Ikonostas è una passacaglia che si sviluppa come un’entità dotata di autonomia propria. Gli episodi sono i tasselli un crescendo continuo verso una vera e propria visione di una dimensione non terrena (l’autore usa una intera sezione mescolando corde a vuoto e armonici per renderla al meglio). Nella fanfara finale le sei corde rendono terrena l’apoteosi che chiude grandiosamente una delle più alte pagine del compositore asigliano-vercellese.

E’ uno dei pilastri del mio repertorio dall’anno della sua pubblicazione.

 

La registrazione sarà naturalmente inserita nel progetto discografico “Angelo Gilardino Music for Solo Guitar 1965-2013″ che la major discografica Brilliant Classics distribuirà nel 2015.

 

Una mia esecuzione dal vivo (registrazione amatoriale, non completa purtroppo) è disponibile su Youtube.

Ikonostas è stata pubblicata nel 2005 dalle Edizioni Orphée (Ohio, USA). Se n’è parlato sul Forum Italiano di Chitarra Classica.

 

PibwXN4XwIU

Leggi l'articolo originale

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  5
  • Content Count:  29
  • Reputation:   7
  • Joined:  03/08/2014
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Maestro Porqueddu ho visto il video dove suona Ikonostas ed è bello vedere un musicista che suona dal vivo come nei cd se non meglio!

E' una questione spinosa su cui troppo spesso  sembra vietato parlare ma questa mi sembra una bella eccezione. Ce ne sono troppi di chitarristi che nei cd sono dei draghi e dal vivo somigliano ad allievi scarsi.

 

Posso domandarle come fa nel video a muoversi così velocemente sulla tastiera senza far sentire nessun rumore? Nella parte delle scale veloci è precisissimo e non sento nient'altro che le note. Ci sono esercizi particolari?

 

grazie

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

 

Posso domandarle come fa nel video a muoversi così velocemente sulla tastiera senza far sentire nessun rumore? Ci sono esercizi particolari?

 

 

No, solo la ricerca giornaliera. E lavorare spesso davanti ad un microfono è, per questo genere di obiettivo, un toccasana. A quell'affare non scappa niente.

 

Nella parte delle scale veloci è precisissimo e non sento nient'altro che le note. 

 

E' il peggior complimento che abbia mai ricevuto.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  5
  • Content Count:  29
  • Reputation:   7
  • Joined:  03/08/2014
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

 

 

E' il peggior complimento che abbia mai ricevuto.

 

:D

rileggendo in effetti non è una bella cosa da dire ad un musicista.

Ma mi riferivo ai rumori sulle corde...

 

Le chiedo scusa.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Accetto le sue scuse Marco e la ringrazio per avere ascoltato le due interpretazioni ma non posso non domandarle come sia possibile che la sua attenzione in un brano di così ricco di sfumature timbriche, scritto così bene e che così bene suona sulla chitarra" (si dice così, adesso) ricada su un dettaglio del genere.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  5
  • Content Count:  29
  • Reputation:   7
  • Joined:  03/08/2014
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Accetto le sue scuse Marco e la ringrazio per avere ascoltato le due interpretazioni ma non posso non domandarle come sia possibile che la sua attenzione in un brano di così ricco di sfumature timbriche, scritto così bene e che così bene suona sulla chitarra" (si dice così, adesso) ricada su un dettaglio del genere.

 

No no... io ho apprezzato soprattutto l'altissima interpretazione e l'esecuzione. Ho chiesto solo il dettaglio dei rumori sulle corde perché penso che pochi altri chitarristi a quelle velocità riescano a tenere quella pulizia e nitidezza e soprattutto sia dal vivo che su cd... non è frequente!

 

Ho ascoltato anche il disco Ikonostas di Mesirca ma il Suo modo di suonare e vivere questa musica (ma tutta la musica di Gilardino) è una spanna sopra gli altri. Seguo il suo operato da anni e non vedo l'ora che esca l'immane lavoro di registrazione della musica dello stesso Gilardino!

Grazie per le sue risposte.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Ho ascoltato anche il disco Ikonostas di Mesirca ma il Suo modo di suonare e vivere questa musica (ma tutta la musica di Gilardino) è una spanna sopra gli altri. 

 

Non mi pare corretto fare classifiche, Marco.

L'apprezzamento per un'interpretazione e/o un interprete ci sta ma il lavoro del collega e amico Alberto Mesirca sulla musica di Angelo Gilardino è di pregevolissima fattura. Il suo approccio è diverso dal mio ma questo non lo rende né migliore né peggiore. Parliamo di un musicista finissimo (ascolti la registrazione delle musiche di Scarlatti, sono straordinarie) dotato di intelligenza musicale non comune.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.