Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Motore di ricerca musicale MIDOMI - Applicazione MMIR


Butterfly
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Segnalo la notizia, pubblicata da Repubblica, circa un nuovo applicativo commerciale di "query-by-humming". Invece di formulare una query testuale per ottenere dati audio, i sistemi di Music Information Retrieval adottano spesso un approccio di recupero content-based tramite una query-by-example.

 

Il sito dal quale scaricare la versione beta è www.midomi.com

 

L'articolo di Repubblica al link: http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/scienza_e_tecnologia/sito-riconosce-canzone/sito-riconosce-canzone/sito-riconosce-canzone.html

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Segnalo la notizia, pubblicata da Repubblica, circa un nuovo applicativo commerciale di "query-by-humming". Invece di formulare una query testuale per ottenere dati audio, i sistemi di Music Information Retrieval adottano spesso un approccio di recupero content-based tramite una query-by-example.

 

Il sito dal quale scaricare la versione beta è www.midomi.com

 

L'articolo di Repubblica al link: http://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/scienza_e_tecnologia/sito-riconosce-canzone/sito-riconosce-canzone/sito-riconosce-canzone.html

 

 

 

Butterfly

 

In merito, alcuni (pochi) anni fa in Germania era stato sprimentato con successo un sistema teleonico tramite il quale si poteva "canticchiare" al telefono un brano e se ne otteevano informazioni in merito (titolo, autore...). Era legato (tanto per cambiare) alla musica pop o comunque commerciale, in genere...

Può aver a che fare con quanto Lei riporta?

Chiedo scusa per la scarsità di informazioni in mio possesso a riguardo ma, nonostante la cosa mi avesse incuriosito, non me ne ero interessato (anche perché era circoscritta alla Germania)

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

La domanda che mi pongo, essendo a conoscenza di un progetto analogo in collaborazione fra il mio ateneo e il conservatorio, è se questi sistemi soffrono degli stessi problemi dei software di riconoscimento vocale, che non mi pare abbiano ancora raggiunto il top di affidabilità.

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Credo che abbiano gli stessi algoritmi, quindi non mi aspetterei risultati molto più soddisfacenti... Se poi si aggiunge la qualità scadente dei rilevatori microfonici tramite i quali viene percepito il suono e i sitemi di campionamento a multifrequenze per individuare una sequenza di note proveniente da timbri diversi (simili ai vocoder o ai convertitori digitali audio/Midi)... Mani nei capelli!!!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Può darsi che le cose in questo particolare ambito possano funzionare meglio. Il riconoscimento del linguaggio vocale presenta problemi per certi versi differenti, per esempio l'addestramento del software al singolo utente. Bisogna vedere in che modo è possibile effettuare l'interrogazione. Se, poniamo il caso, si potessero digitare delle sequenze di note direttamente dalla tastiera del pc, probabilmente si eviterebbero certi ostacoli.

Anche i sistemi ocr per il riconoscimento testuale hanno dovuto superare problemi non indifferenti eppure negli ultimi anni sono stati studiati anche i sistemi di riconoscimento e conversione delle calligrafie.

Una cosa che mi fa sempre piacere ricordare è che lo sviluppo di molte di queste tecnologie ha ricevuto un forte impulso dagli standard di accessibilità dei siti web previsti a livello internazionale, che comportano l'uso di software in grado di permettere anche agli utenti con "abilità diverse" l'interazione con il pianeta informatico.

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.