Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Molto off topic: Sanremo e i fuochi colorati


Butterfly
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

...però si potrebbe anche fare qualche osservazione strettamente musicale sulla canzone che vado a citare, anche se lo faccio nel "tempio" della chitarra classica. ;)

Comunque....spero che vinca Tosca, e che per tutti ci sia sempre ancora un nuovo cielo con i colori d'oriente, pieno di vita e d'amore.

 

 

 

Butterfly

 

 

---------------------------------------------------

"Il terzo fuochista" (testo completo e video al link: http://www.sdamy.com/sanremo-2007-video/32/Tosca-Il-terzo-fuochista.html)

 

[...]

 

C'era una bambina

Con le sue scarpine blu

Vestitino a fiori

Ed i suoi occhi a guardar su

Un colpo scuro e il fumo nell'azurro se ne va

Ruotava la bambina

Con le sue scarpineb blu

Gira gira volta

Braccia aperte e naso in su.

 

E la banda andava piano piano a cominciar

Note stonate

Un via vai di ingenuità

La gente profumava

Di sudore e dignità

ll terzo fuochista

L'artista quotato di più

Sparò i suoi colori nel cielo

E nel silenzio vennero giù

Oro turchese amaranto

Corallo smeraldo caffè.

 

La bimba in quel cielo d'oriente

Vide la vita e l'amore che c'è

Un due tre

Tre colpi a finire e la notte tornò

Da allora rimase a sognare

E i colori per sempre con sé si portò.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  261
  • Reputation:   2
  • Joined:  02/06/2007
  • Status:  Offline

ma, sicuramente meritava di vincere mazzocchatti canzone molto particolare e musicalmente lineare....rimanendo in campo chitarristico vorrei ricordare, nell edizione del 2005 antonella ruggero accompagnata da maurizio colonna e frank gambale.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Mazzoccati ha una voce simil-tenorile e mi è piaciuto molto; un'altra bella voce (stile fado) era quella della cantante albanese Elsa Lila. Comunque anche Tosca ha una voce molto particolare, soprattutto molto intonata, cosa rara fra i cantanti (e non è un paradosso). Ricordo la colonna sonora del film a cartoon "Anastasia" dove cantava la versione italiana di una bellissima "Upon a december". La canzone di Antonella Ruggero che citi aveva soprattutto un bellissimo testo.

 

Il primo premio a Crispicchi invece proprio non mi garba, la canzone offre un interessante spunto di riflessione ma probabilmente, come è stato detto nel corso della manifestazione "La semplicità non viene mai premiata". Per me doveva vincere Tosca ;) Invece della sua canzone è stato colto solo che faceva "zumpapa'" :roll:

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  11
  • Content Count:  116
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/15/2005
  • Status:  Offline

Mazzoccati ha una voce simil-tenorile e mi è piaciuto molto; un'altra bella voce (stile fado) era quella della cantante albanese Elsa Lila. Comunque anche Tosca ha una voce molto particolare, soprattutto molto intonata, cosa rara fra i cantanti (e non è un paradosso). Ricordo la colonna sonora del film a cartoon "Anastasia" dove cantava la versione italiana di una bellissima "Upon a december". La canzone di Antonella Ruggero che citi aveva soprattutto un bellissimo testo.

 

Il primo premio a Crispicchi invece proprio non mi garba, la canzone offre un interessante spunto di riflessione ma probabilmente, come è stato detto nel corso della manifestazione "La semplicità non viene mai premiata". Per me doveva vincere Tosca ;) Invece della sua canzone è stato colto solo che faceva "zumpapa'" :roll:

 

 

 

Butterfly

 

Si chiama Simone Cristicchi. Personalmente sono sorpreso che sia arrivata prima una canzone di questo tipo, proprio nel tempio della superficialità (ma questo è ovviamente non completamente vero, ci sono state canzoni no da "sanremo" a Sanremo già altre volte): non nascondo che mi piace molto.

Una cosa non mi è chiara: ma è la canzone di Cristicchi a non essere semplice? Credo, di contro, che sia di una semplicità monolitica...forse ho capito male

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Una delle ex strutture sanitarie citate da Cristicchi (l'ex ospedale psichiatrico di Cogoleto) è stata ristrutturata alcuni anni fa e trasformata in un centro polifunzionale, dove ho avuto occasione di soggiornare per la frequenza di alcuni corsi, per diverse settimane consecutive.

 

A causa della destinazione d'uso originale, non è stato possibile cambiare alcuni dettagli edilizi, come l'apertura degli infissi, con stipite in muratura sguinciato (evitava che potessero essere aperti dai pazienti) o le sbarre alle finestre.

Nonostante l'incantevole paesaggio che si gode dalla collina (il padiglione era l'ultimo di un complesso isolato dal resto del paese), confesso che è stata un'esperienza a dir poco toccante e anche un poco angosciante.

 

Non lontanissimo dalla zona in cui abito ha sede anche un altro ex manicomio (c.d. dei Tetti Rossi di Quarto), anch'esso ubicato in una vastissima area verde: da circa 25 anni non se ne conosce la futura destinazione (se lo contendono Università, ITT, catene alberghiere e società edilizie, mentre cade a pezzi e addirittura pare si aggiri un pitone nel parco, incautamente liberato da un collezionista di animali esotici).

Negli ultimi anni è sorto al suo interno un "Museo delle forme inconsapevoli" che espone le opere d'arte realizzate dai ricoverati di un tempo.

 

Insomma, per dire che la canzone di Cristicchi non mi ha lasciata indifferente. Il disagio mentale, grave o lieve, è una emergenza sommersa del nostro tempo e certamente la canzone ha saputo affrontarlo in maniera poetica e assieme molto incisiva.

 

Il ritorno a testi impegnati non nuoce perciò anche a una manifestazione come Sanremo; l'impressione che ho avuto però, è che a volte si riesca a scorgere il "messaggio" di una canzone solo quando è mediato da un alto livello di impatto emotivo, mentre l'espressione dei sentimenti più semplici viene colta con difficoltà, specie se non dichiarata con parole "aperte".

Dire "per sempre" o "ti amo" è diventato quasi un tabù, qualcosa di scontato o fuori moda o impossibile da realizzarsi.

Allora ben vengano i temi sociali ma anche la semplicità di una metafora un po' malinconica ma altrettanto vera come quella di chi aspetta che tornino i colori dei fuochi d'artificio ad illuminare il cielo della vita. E' un'allegoria del passaggio dall'infanzia all'età adulta.

Questo per limitarsi ai testi e non parlare delle musiche e soprattutto delle qualità vocali degli interpreti, che non dovrebbero mai mancare.

 

 

 

Butterfly

 

P.S.: sorry, nel primo post ho sbagliato il cognome del vincitore.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Tanto per rientrare un po' in tema, Leda Battisti è diplomata in chitarra classica. La sua canzone sembrava un po' tango, un po' milonga, un po' flamenco ed era accompagnata da una chitarra amplificata.

 

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.