Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

L'ultimo Harry Potter onLine


 Share

Recommended Posts


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Riporto la notizia da http://hightech.blogosfere.it/

 

harry-potter-deathly-hallows-interno-thumb.jpg

Harry Potter e la tecnologia proprio non vanno d'accordo: chissa cosa ne pensa J.K. Rowling di BitTorrent ora che il circuito Peer to Peer ha diffuso le scansioni del suo ultimo segretissimo libro Harry Potter and the Deathly Hallows.

 

La cosa meno prevista di questa vicenda è che Harry Potter entrasse nella cornaca tecnologica, e invece eccolo qua a testimonianza di come i giorni dei media mainstream e dello stretto controllo da parte degli editori sulla disseminazione dell'informazione sono decisamente finiti.

 

Parola di Michael Arrington che ha ripreso la notizia della fuga di Potter su TechCrunch, tra i più creditati blog tecnologici della scena informativa. la morale di questa storia è che dove c'é un fan con un desiderio lì si trova una via secondaria per far uscire l'informazione dalle autostrade predisposte dai media.

 

CrunchGear invece riflette sulla periclosità di questa fuga di notizie: la conseguenza numero uno sta negli spoiler indesiderati tanto che alcuni dei siti che ospitavano le pagine scansionate hanno deciso di toglierle. Una mossa insolita per il circuito Peer to Peer che di solito non si fa molti scrupoli nel pubblicare dati sensibili. Ricostruiamo la vicenda:

 

Il libro è stato segnalato su Demonoid e si rapidamente diffuso in altri siti dividendosi in due diversi Torrents. Uno dei due continene solo 495 pagine dle libro mentre l'altro è completo. Tuttavia gli utenti che hanno scaricato il file fanno sapere che le scansioni non sono di ottima qualità e che la metà delle pagine è illeggibile. Alcune vanno pulite con Photoshop per essere lette.

 

The Inquirer fa sapere che i Torrent sono poi stati rimossi dopo poco tempo, abbastanza però da essere scaricati da una tonnellata di utenti che li hanno diffusi a loro volta. Ecco il risultato di questo folle pomeriggio di Peer to Peer: le immagini dle libro sono accessibili a tutti, come dimostra Blogosfere Cultura.

 

Continua a leggere la notizia da questa pagina

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.