Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Bach, opere per liuto: quale trascrizione?


debonis86
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

sono indeciso su quale trascrizione delle opere per liuto di Bach utilizzare come riferimento di base, tra quelle di Chiesa, Zigante, Gangi-Carfagna-Antonioni.

 

Non avendo conoscenze specifiche, sono un po' disorientato: cosa mi suggerite?

 

Io, istintivamente, ritengo più interessanti quelle di Zigante.

 

DeBo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  39
  • Content Count:  391
  • Reputation:   88
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Prima le "fonti"...poi se hai tempo e voglia ne consulti più che puoi e alla fine..fai la tua trascrizione...

 

m

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

sono indeciso su quale trascrizione delle opere per liuto di Bach utilizzare come riferimento di base, tra quelle di Chiesa, Zigante, Gangi-Carfagna-Antonioni.

 

Non avendo conoscenze specifiche, sono un po' disorientato: cosa mi suggerite?

 

Io, istintivamente, ritengo più interessanti quelle di Zigante.

 

DeBo

 

Una recentissima edizione Bèrben, curata da Taranto e Di Stefano, include gli originali in facsimile.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Grazie Fernando, però lì si parla di raccolte diverse da quelle che in questo momento posseggo in consultazione. Si tratta di opere anche molto costose (forse anche troppo costose) e non mi sembra il caso di aggiungere un'altra.

 

 

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

 

Una recentissima edizione Bèrben, curata da Taranto e Di Stefano, include gli originali in facsimile.

 

dralig

 

Leggendo l'introduzione di Zigante, ho scoperto che di originale c'è poco (solo la Bwv 995 e la 1006a). Inoltre, per svolgere un lavoro di comparazione, occorrono conoscenze approfondite, che solo pochi possiedono. Il dilettante non può non affidarsi alle indicazioni di un maestro... Quindi mi permetto di chiedere al M. Gilardino: l'edizione indicata, a parte gli "originali" in facsimile, è suggerita come testo dotato di maggiore aderenza al pensiero bachiano?

 

DeBo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

 

Una recentissima edizione Bèrben, curata da Taranto e Di Stefano, include gli originali in facsimile.

 

dralig

 

Leggendo l'introduzione di Zigante, ho scoperto che di originale c'è poco (solo la Bwv 995 e la 1006a). Inoltre, per svolgere un lavoro di comparazione, occorrono conoscenze approfondite, che solo pochi possiedono. Il dilettante non può non affidarsi alle indicazioni di un maestro... Quindi mi permetto di chiedere al M. Gilardino: l'edizione indicata, a parte gli "originali" in facsimile, è suggerita come testo dotato di maggiore aderenza al pensiero bachiano?

 

DeBo

 

A dire il vero, non ho letto il testo pronto per l'esecuzione, ho solo guardato l'edizione in generale e l'apparato, constatando che era stato fatto bene.

 

Per questa ragione, dato il costo modesto del volume, credo che valga la pena procurarselo.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggo che sei un dilettante e allora mi permetto di consigliarti l'edizione suvini zerboni di Chiesa, non perchè sia più facile (Bach non è mai facile)ma perchè è molto chiara e precisa, essendo pensata da un grande didatta per gli studenti, poi ogni edizione ha le sue peculiarità e i suoi fans...ciao!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Leggo che sei un dilettante e allora mi permetto di consigliarti l'edizione suvini zerboni di Chiesa, non perchè sia più facile (Bach non è mai facile)ma perchè è molto chiara e precisa, essendo pensata da un grande didatta per gli studenti, poi ogni edizione ha le sue peculiarità e i suoi fans...ciao!

 

vero...

tra l'altro il Chiesa-Bach è un qualcosa a cui si ritorna sempre...dopo averle provate un po tutte, dal filologismo esasperato, alle soluzioni digitali più sperimentali

 

Grazie per i vostri preziosi suggerimenti.

Le mie perplessità verso l'edizione Chiesa attengono ai segni espressivi, che non condivido molto.

 

Mi piacerebbe confrontarmi con voi su questi aspetti.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.