Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Prelude No.5 - Heitor Villa-Lobos


 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Leggendo il bellissimo lavoro di Zigante sui 5 preludi di HVL, ho notato (nell'appendice) che il tempo del preludio n. 5 è cambiato da 3/4 nel manoscritto a 6/4 nell'edizione Max.

A prescindere dal problema se il cambio sia stato voluto dal compositore, ciò non dovrebbe comportare una modificazione degli accenti? Eppure le varie autorevoli esecuzioni che ho ascoltato continuano a suonarlo (se non sbaglio) come fosse in 3/4, secondo la notazione originaria dal manoscritto.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Caspita, lo avete letto in piu' di 40 e nessuno risponde!

Delle due l'una: o la domanda è banale o è difficile la risposta.

Cerco allora di chiarire meglio quello che intendevo chiedere.

Se il tempo è 3/4, gli accenti sono F p p

Se il tempo è 6/4, gli accenti sono: F p p P p p (o F p p MF p p?).

E' corretto?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Caspita, lo avete letto in piu' di 40 e nessuno risponde!

Delle due l'una: o la domanda è banale o è difficile la risposta.

Cerco allora di chiarire meglio quello che intendevo chiedere.

Se il tempo è 3/4, gli accenti sono F p p

Se il tempo è 6/4, gli accenti sono: F p p P p p (o F p p MF p p?).

E' corretto?

 

Questo è vero in senso teorico, per determinare la struttura metrica basilare, ma nella pratica musicale, sia compositiva che interpretativa, le misure vengono poi modificate sia distribuendo un numero maggiore di accenti all'interno della misura medesima (o spostandoli da un tempo all'altro della misura), che raggruppando due o più misure in un unico "gesto": con un video di un concerto sinfonico puoi constatare tutto ciò osservando la mimica del direttore e il corrispondente fraseggio.

 

HVL non ha fatto altro che "realizzare" - adottando il metro di 6/4 - il raggruppamento di una coppia di misure originariamente scritte in 3/4, al fine di suggerire un'esecuzione che "leghi" il profilo melodico, evitando una eccessiva frammentazione della linea. Vuol dire all'interprete: canta e lega, fraseggia "ampio" e non "stretto", gli accenti li crea la melodia con la disposizione dei suoi intervalli (tra l'altro, nella prima sezione c'è una rilevante modifica della disposizione dei motivi rispetto alla battuta).

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Caspita, lo avete letto in piu' di 40 e nessuno risponde!

Delle due l'una: o la domanda è banale o è difficile la risposta.

Cerco allora di chiarire meglio quello che intendevo chiedere.

Se il tempo è 3/4, gli accenti sono F p p

Se il tempo è 6/4, gli accenti sono: F p p P p p (o F p p MF p p?).

E' corretto?

 

Questo è vero in senso teorico, per determinare la struttura metrica basilare, ma nella pratica musicale, sia compositiva che interpretativa, le misure vengono poi modificate sia distribuendo un numero maggiore di accenti all'interno della misura medesima (o spostandoli da un tempo all'altro della misura), che raggruppando due o più misure in un unico "gesto": con un video di un concerto sinfonico puoi constatare tutto ciò osservando la mimica del direttore e il corrispondente fraseggio.

 

HVL non ha fatto altro che "realizzare" - adottando il metro di 6/4 - il raggruppamento di una coppia di misure originariamente scritte in 3/4, al fine di suggerire un'esecuzione che "leghi" il profilo melodico, evitando una eccessiva frammentazione della linea. Vuol dire all'interprete: canta e lega, fraseggia "ampio" e non "stretto", gli accenti li crea la melodia con la disposizione dei suoi intervalli (tra l'altro, nella prima sezione c'è una rilevante modifica della disposizione dei motivi rispetto alla battuta).

 

dralig

 

Faccio una domanda, per verificare se ho capito: è come se il compositore avesse voluto porre un'ampia legatura di fraseggio? anzi una amplissima legatura di fraseggio? Dunque, non è questione di accenti, può esserci e rimanere un accento sul 4° movimento (spero si dica così), l'importante è che la frase sia unica.

Mentre non ho certamente capito dov'è la rilevante modifica della disposizione dei motivi rispetto alla battuta, nella prima sezione.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

 

Faccio una domanda, per verificare se ho capito: è come se il compositore avesse voluto porre un'ampia legatura di fraseggio? anzi una amplissima legatura di fraseggio? Dunque, non è questione di accenti, può esserci e rimanere un accento sul 4° movimento (spero si dica così), l'importante è che la frase sia unica.

Mentre non ho certamente capito dov'è la rilevante modifica della disposizione dei motivi rispetto alla battuta, nella prima sezione.

 

Nella prima sezione il motivo iniziale è tetico, poi diventa anacrusico.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

 

Faccio una domanda, per verificare se ho capito: è come se il compositore avesse voluto porre un'ampia legatura di fraseggio? anzi una amplissima legatura di fraseggio? Dunque, non è questione di accenti, può esserci e rimanere un accento sul 4° movimento (spero si dica così), l'importante è che la frase sia unica.

Mentre non ho certamente capito dov'è la rilevante modifica della disposizione dei motivi rispetto alla battuta, nella prima sezione.

 

Nella prima sezione il motivo iniziale è tetico, poi diventa anacrusico.

 

dralig

 

Io pensavo che fosse anacruciso il ritmo della seconda sezione (quella che incomincia con re re si la) e non la prima... dove non trovo l'accento in levare.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.