Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Per suonare bene mi devo avvinghiare... è normale?


Andrea Falesi
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  12
  • Content Count:  47
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/18/2007
  • Status:  Offline

Il titolo cerca di riassumere il concetto; suono da pochi mesi col poggiapiedi e in posizione "classica" (vengo da acustiche ed elettriche abbiate pietà) e mentre prima la chitarra se ne andava in tutte le direzioni adesso ho finalmente trovato una posizione che mi permette di avere un discreto controllo sullo strumento:

mi appoggio fermamente con il petto e assumo una posizione quasi a voler avvolgere la cassa (è una sensazione dato che non credo di essere elastico fino a questo punto) facendo contrasto con il braccio destro e poggiando (anche se molto leggermente) quest'ultimo non sulla fascia (dove non c'è contatto) ma direttamente sul piano armonico.

Questa (moderata) pressione sul petto mi aiuta a mantenere la schiena dritta e fa si che la chitarra resti ben ferma durante lo studio. Ma sarà una posizione corretta?

Sto diventando paranoico, temo...

Ciao

Pelago

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Corretta o meno non è certamente salutare.

La postura non deve avere artefatti e da quel che descrivi sembra che molti particolari ti aiutino a tenere la schiena dritta. Dovrebbe tutto naturale, dal sederti all'imbracciare la chitarra.

Ricorda che è il cervello che suona e che tu ti contorca, ti stiri, avvinghi o meno lo strumento non ha alcune influenza sulla esecuzione finale.

 

Esegui dei movimenti elementari (un dito per volta prima della mano sinistra e poi della mano destra) cercando di capire quali sono i muscoli e i tendini che vi concorrono. Ti renderai conto che mentre suoni una altissima percentuale di movimento (e quindi rigidità ed energia) è sprecata.

 

Il prof. Gianni Nuti tenne nel Luglio del 2006 una interessante conferenza sul rapporto tra gesto fisico e suono. Riassumere tutto qui è praticamente impossibile ma dovrei avere delle registrazioni da qualche parte.

Tra le sue pubblicazioni, a tal proposito, vi è anche

copertina_harm.jpg

Le corps qui pense

(Info e acquisto qui: http://www.gianninuti.it/pubblicazioni.html )

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  12
  • Content Count:  47
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/18/2007
  • Status:  Offline

Sì, effettivamente ho dei problemi derivanti da posture sbagliate pregresse che mi comportano oggi difficoltà a mantenere dritta la schiena.

Appoggiarmi alla cassa della chitarra con lo sterno mi aiuta a stare eretto e mi permette di concentrarmi meglio sul solo suonare.

E' però verissimo che una gran quantità di movimenti che si compiono è totalmente inutile. Bello sarebbe, riuscire ad avere un controllo maggiore sul nostro corpo.

Darò un'occhiata al sito che mi hai consigliato

Ciao e grazie

Andrea

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.