Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Saluti a tutti da Torino


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  5
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/23/2008
  • Status:  Offline

Saluti a tutti

 

Sono del '54 e lavoro come ingegnere. Ho iniziato a suonare a 16 anni come dilettante ( senza maestro) prima con Il metodo Branzoli e poi con il Carulli.

A 19 anni per 5 anni (il periodo dell'Università) ho seguito lezioni dal maestro Spattini (una persona brava, generosa e competente -- qualcuno di voi l'ha conosciuto?). Purtroppo lui é poi mancato ed io ho suonato solo occasionalmente, ma l'amore per la chitarra classica mi é rimasto. Ultimamente mi sono comprato una nuova chitarra (Picado Concierto di cui sono molto soddisfatto). Suono praticamente solo un pò nei week-end, ma ascolto molta musica per chitarra specie in auto nel tragitto da e verso il posto di lavoro ( 30 minuti al mattino ed alla sera).

Da un pò ho anche iniziato a navigare nei forum e siti di chitarra alimentando ulteriormente la mia passione. E' bello leggere e confrontare idee di altri dilettanti o grandi professionisti.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Saluti a tutti

 

Sono del '54 e lavoro come ingegnere. Ho iniziato a suonare a 16 anni come dilettante ( senza maestro) prima con Il metodo Branzoli e poi con il Carulli.

A 19 anni per 5 anni (il periodo dell'Università) ho seguito lezioni dal maestro Spattini (una persona brava, generosa e competente -- qualcuno di voi l'ha conosciuto?). Purtroppo lui é poi mancato ed io ho suonato solo occasionalmente, ma l'amore per la chitarra classica mi é rimasto. Ultimamente mi sono comprato una nuova chitarra (Picado Concierto di cui sono molto soddisfatto). Suono praticamente solo un pò nei week-end, ma ascolto molta musica per chitarra specie in auto nel tragitto da e verso il posto di lavoro ( 30 minuti al mattino ed alla sera).

Da un pò ho anche iniziato a navigare nei forum e siti di chitarra alimentando ulteriormente la mia passione. E' bello leggere e confrontare idee di altri dilettanti o grandi professionisti.

 

Si, ho conosciuto il maestro Bruno Spattini e lo ricordo con stima e affetto.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  5
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/23/2008
  • Status:  Offline

Mi fa grande piacere che sia ricordato e provo anche un pò di commozione.

 

Ho capito che lei é il maestro Gilardino ed allora mi é tornato in mente che mi parlava di lei essendovi conosciuti in occasione di alcune rassegne a Trivero.

In particolare era affascinato dalla modernità che lei rappresentava rispetto alla sua cultura più tradizionale, che comunque non gli impediva di essere aperto, curioso e desideroso di entrare in questo mondo.

Nell'ultimo periodo della sua vita ha cercato proprio di approfondire la musica contemporanea, dedicandosi allo stesso tempo alla trascrizione di opere per liuto, soprattutto Dowland e Weiss.

 

Ho i ricordi un pò confusi, ma di quel periodo mi restano impressi alcuni concerti a Santhià in cui ho avuto la fortuna di ascoltare lei e, molto giovani, Bonaguri, De Santi e Grondona, tutti già molto bravi.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Mi fa grande piacere che sia ricordato e provo anche un pò di commozione.

 

Ho capito che lei é il maestro Gilardino ed allora mi é tornato in mente che mi parlava di lei essendovi conosciuti in occasione di alcune rassegne a Trivero.

In particolare era affascinato dalla modernità che lei rappresentava rispetto alla sua cultura più tradizionale, che comunque non gli impediva di essere aperto, curioso e desideroso di entrare in questo mondo.

Nell'ultimo periodo della sua vita ha cercato proprio di approfondire la musica contemporanea, dedicandosi allo stesso tempo alla trascrizione di opere per liuto, soprattutto Dowland e Weiss.

 

Ho i ricordi un pò confusi, ma di quel periodo mi restano impressi alcuni concerti a Santhià in cui ho avuto la fortuna di ascoltare lei e, molto giovani, Bonaguri, De Santi e Grondona, tutti già molto bravi.

 

Spattini veniva ogni estate in visita amichevole ai corsi di Trivero. Aveva - se ben ricordo - una casa di vacanze non lontano, e ogni mattina, per raggiungere la sede dove sbitavano i chitarristi, che era situata a 1100 metri, doveva procedere a tappe, fermandosi e sostando tre o quattro volte ad altezze progressive, a causa della sua cardiopatia. Aveva bisogno di adattarsi all'altezza procedendo per gradi, il salire di colpo gli avrebbe causato problemi. Un'estate non lo vedemmo arrivare e, ben sapendo quanto ci teneva, pensammo al peggio, e purtroppo eravamo nel giusto. Io lo seppi da sua moglie, una sera a Torino, alla sala del conservatorio, alla fine di un concerto, lei si presentò e mi disse che era mancato.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites

  • 6 years later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  0
  • Content Count:  3
  • Reputation:   1
  • Joined:  05/31/2014
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Anch'io ho conosciuto il maestro Bruno Spattini e lo ricordo con grande affetto e (anch'io) commozione.

 

Sono andato a scuola da lui a partire dal 1970 per tre o quattro anni, e il suo insegnamento mi ha cambiato la vita.

 

Curiosamente anch'io sono ingegnere, del 1952, e fino ad allora avevo suonato pianoforte, chitarra di accompagnamento e la chitarra elettrica solista con un gruppo di amici. Sono stato presentato da un amico (anche lui allievo di Spattini) e per me è stato come scoprire un nuovo pianeta, perchè la passione che lui metteva nel suonare lo strumento era semplicemente toccante e commovente.

 

Abbiamo sicuramente frequentato, quindi, nello stesso periodo e probabilmente ci saremo anche incontrati. Anch'io sono di Torino e mi farebbe veramente molto piacere un incontro.

 

Ho trovato questo forum cercando Spattini su Google e leggere il post mi ha, devo dire, commosso. Spattini mi parlava dei suoi incontri di Trivero e anch'io ho conosciuto il maestro Gilardino a Santhià.

 

Mi piacerebbe scambiare quattro chiacchiere e magari suonare qualcosa. In effetti trovo che manca un luogo in cui scambiare le impressioni e le idee.

 

Attendo con ansia una risposta, anche e vedo che il post è del 2008 (6 anni fa).

 

Saluti, Dario

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Dariomas, provi a contattare l'utente bob54 via email o con un messaggio privato.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  0
  • Content Count:  3
  • Reputation:   1
  • Joined:  05/31/2014
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Grazie,

 

Ho mandato un messaggio tramite il forum, ma come faccio a sapere la mail?

 

saluti, dario

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.