Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Que ne suis-je la fougère


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Mi piacerebbe conoscere la storia di questo brano: "Que ne suis-je la fougère".

Attribuito a Pergolesi, ho ascoltato la versione di Carulli e ho letto che le variazioni di Sor sono state pubblicate a cura di Ruggero Chiesa.

Kazuhito Yamashita lo ha inserito in un suo CD e ho visto anche un video Youtube in cui il brano è eseguito con il liuto e assieme a un soprano.

Non so perchè ma la melodia mi ricorda una musica russa. Mi piacerebbe anche leggere il testo e capire perchè la pulzella non vuole essere una felce ;)

Grazie a chi vorrà chiarirmi le idee.

 

Una interpretazione del brano, del chitarrista Valéry Sauvage

 

http://www.youtube.com/watch?v=l1o6N8-Ng34

 

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  0
  • Content Count:  14
  • Reputation:   0
  • Joined:  06/29/2006
  • Status:  Offline

Canzone francese (e anche provenzale) popolare del XVIII secolo di cui esistono numerose versioni. Il testo che inizia con le parole del brano musicale è Les Souhaits di Riboutté:

 

Que ne suis-je la fougère

Où sur la fin d'un beau jour,

Se repose ma bergère

Sous la garde de l'amour !

Que ne suis-je le zéphire

Qui rafraîchit ses appas,

L'air que sa bouche respire,

La fleur qui naît sous ses pas ?

 

Que ne suis-je l'onde pure

Qui la reçoit en son sein ?

Que ne suis-je la parure

Qui la couvre après le bain ?

Que ne suis-je cette glace,

Où son miroir répété

Offre à nos yeux une grâce

Qui sourit à la beauté ?

 

Que ne puis-je, par un songe,

Tenir son coeur enchanté !

Que ne puis-je du mensonge

Passer à la vérité ?

Les dieux qui m'ont donné l'être

M'ont fait trop ambitieux.

Car enfin je voudrais être

Tout ce qui plaît à ses yeux !

 

Raccolta anche nella Nouvelle encyclopédie poétique: ou, Choix de poésies dans tous les genres a cura di Capelle (Pierre Adolphe), Ferra, 1818.

 

Ciao,

Isabella

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Grazie Isabella! Ho trovato le parole anch su Wikipedia: http://fr.wikipedia.org/wiki/Que_ne_suis-je_la_foug%C3%A8re

Ora ho capito meglio anche il senso: la traduzione dovrebbe essere "che sarebbe se fossi una felce", ecc. ecc.

 

Ciao!

 

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  0
  • Content Count:  1
  • Reputation:   0
  • Joined:  09/20/2008
  • Status:  Offline

QUE NE SUIS-JE LA FOUGERE

Ciao

sto studiando in questi giorni questo pezzo strepitoso, cosi facendo un po' di ricerca ho incontrato la tua impressione che questo brano ricordi una melodia russa. Non avevo fatto caso ma sono d'accordo: ti invio un link di un video di due bambine che eseguono una canzone tradizionale russa sulla Strada Arbat di Mosca.

Saluti

Giovanni

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Ti ringrazio Giovanni, anche se sinceramente non riesco a cogliere nell'armonia di questa canzone la stessa linea del brano "Que ne suis-je la fougère".

Eppure, da appassionata ascoltatrice di musica e anche di musica popolare, ho come una sensazione di déjà vu, anzi di "déjà écouté" di questa melodia.

Magari sto prendendo una cantonata. Mi piacerebbe chiedere lumi al M.° Gilardino o a Matanya Ophee (che mi pare di aver capito siano esperti anche di questo contesto musicale), ma non so bene come formulare la domanda: è come se riconoscessi una specie di modello musicale, non so spiegarlo bene, magari posso indicare a quali battute dello spartito mi riferisco.

 

 

Butterfly

 

P.S.: Spero che esista qulche altra registrazione del brano di Youtube. La ripresa dei bambini che cantano nelle strade di Mosca chiedendo l'elemosina è raccapricciante.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Ti ringrazio Giovanni, anche se sinceramente non riesco a cogliere nell'armonia di questa canzone la stessa linea del brano "Que ne suis-je la fougère".

 

Inoltre, lo stile della musica, compreso le liriche, è definitivamente quello di una musica pop moderna di Mosca di ventunesimo secolo. Niente fare con le canzoni russe tradizionali iniziali di diciannovesimo secolo.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Ti ringrazio Giovanni, anche se sinceramente non riesco a cogliere nell'armonia di questa canzone la stessa linea del brano "Que ne suis-je la fougère".

 

Inoltre, lo stile della musica, compreso le liriche, è definitivamente quello di una musica pop moderna di Mosca di ventunesimo secolo. Niente fare con le canzoni russe tradizionali iniziali di diciannovesimo secolo.

 

 

Grazie Matanya!

La tua risposta è riferita al video di Youtube?

La mia empirica impressione di "qualcosa" della musica russa nella melodia di "Que ne suis-je la fougère" è proprio sbagliata?

 

-------------------------------------

Thanks Matanya!

Is Your answer about the video of Youtube?

My empirical impression of " something " of the Russian music in the melody of "Que ne suis-je la fougère", is it wrong?

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Thanks Matanya!

Is Your answer about the video of Youtube?

 

The video, of course.

 

My empirical impression of " something " of the Russian music in the melody of "Que ne suis-je la fougère", is it wrong?

 

Butterfly

 

Difficult to say. Similarities in melodic contours exist all through out history. To draw a direct line between this melody, which is attributed not only to Pergolesi but also to Jean-Jacques Rousseau, and some Russian 18th century source, may not be the easiest line of research, and one never knows if the influence is not precisely in the reverse direction, i.e., the Russians adopting a Western melody as their own. As you recall, this is exactly what happened in the Russian 19th century romance No, He Did Not Love — Нет, не любил он, which is originally a Neapolitan canzonneta by Guercia.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Grazie ancora, Matanya.

E' un argomento molto interessante. Quando studio un brano, mi piace approfondire anche questi aspetti di storia della musica.

 

 

 

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.