Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Le Sonatine-Lied di Angelo Gilardino


gigi
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  9
  • Content Count:  102
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/20/2007
  • Status:  Offline

Ho da poco finito il montaggio della Sonatina-Lied n.3 di Gilardino per flauto e chitarra nella esecuzione di Angelo Colone e del suo flautista.

Andando a esaminare il repertorio da camera di Gilardino, la suddetta Sonatina è appunto la terza dopo la nr. 1 per fagotto e chitarra e la nr. 2 per violino e chit.

Volevo chiedere al maestro, se ne ha voglia, se ha intenzione di proseguire magari componendone una quarta magari per violoncello e chitarra, oppure se si fermerà a questa....

Altra domanda: come mai ha scelto di comporre proprio una Sonatina-Lied??

Cosa lo ha portato ad optare per questa forma musicale???

 

cordialmente

 

gigi

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

In realtà, la Sonatina-Lied n.4 per mandolino e chitarra e la Sonatina-Lied n. 5 per oboe e chitarra esistono già... :)

 

EB

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  9
  • Content Count:  102
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/20/2007
  • Status:  Offline

Grazie, Ermanno!!!

Ho fatto una figuraccia, non me ne voglia il M° GILARDINO....

 

Comunque....è lecito aspettarsi altre Sonatine-Lied??

la nr.6 sarà con il violoncello???

 

Ancora tantissime scuse per la manifesta ignoranza.....

 

cordialmente

 

gigi

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Grazie, Ermanno!!!

Ho fatto una figuraccia, non me ne voglia il M° GILARDINO....

 

So che il mio carattere mi ha guadagnato una reputazione orrenda - credo solo in parte meritata - ma, anche così, mi sorprendo per la suscettibilità - invero mostruosa - che mi viene attribuita: perché mai dovrei volerGliene? Ignorare il numero delle mie Sonatine-Lied non è davvero una lacuna culturale, specialmente in un mondo in cui, tra studenti di conservatorio, ben pochi sanno a memoria - che so - quante sonate per violino e pianoforte ha composto Beethoven, o quante ne ha scritte - per pianoforte e violino - Mozart. Insomma, sono un vecchio ragionevole, e per niente stizzoso.

 

Comunque....è lecito aspettarsi altre Sonatine-Lied??

la nr.6 sarà con il violoncello???

 

 

Non credo. Al violoncello - che fu il mio secondo strumento quando iniziai gli studi musicali - ho dedicato due lavori molto impegnativi, sia per me che li ho scritti, che per gli esecutori:

 

1) Il Concerto per violoncello, chitarra e orchestra "Star of the Morning";

2) La versione della "Sonata Romantica" di Ponce che, dall'originale per chitarra sola, ho ampliato e riscritto per violoncello e chitarra.

 

Credo che, per il momento, possano bastare, ma naturalmente prendo buona nota del suggerimento, e ringrazio.

 

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Ho da poco finito il montaggio della Sonatina-Lied n.3 di Gilardino per flauto e chitarra nella esecuzione di Angelo Colone e del suo flautista.

 

 

Non sapevo che il tecnico che ha registrato Colone e il suo flautista e il "Gigi" di questo forum fossero la stessa persona. Ne approfitto per ringraziare per l'ottimo lavoro svolto a favore della mia musica. Credo che Angelo Colone registrerà altri lavori miei, ancora più impegnativi dal punto di vista della presa del suono, e ringrazio in anticipo per l'impegno che dovrà essere profuso nel lavoro.

 

 

Altra domanda: come mai ha scelto di comporre proprio una Sonatina-Lied??

Cosa lo ha portato ad optare per questa forma musicale???

 

cordialmente

 

 

 

Il titolo "Sonatina-Lied" è impiegato in modo obliquo. Adoperare la forma-sonata quando si compone musica atonale può sembrare un non-senso, ma può anche - come mi auguro di aver dimostrato - funzionare, se la forma è solo "evocata" e non rimessa in gioco come fattore vitale.

 

L'aggiunta del termine "Lied" si riferisce al modo con cui i temi sono concepiti (sono melodie, ancorché atonali, assai più che temi) e sviluppati, con attenzione quasi esclusiva all'aspetto motivico.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.