Jump to content

Consiglio per studi per chitarra


Recommended Posts


  • Group:  Members
  • Topic Count:  17
  • Content Count:  66
  • Reputation:   0
  • Joined:  05/22/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Ciao a tutti e benritrovati in questo 2009 :)
Volevo chiedere quali sono gli studi per chitarra (sor giuliani carcassi coste ecc) che consigliereste sempre agli allievi?
odio il n.3 di sor :cry:

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Members
  • Topic Count:  16
  • Content Count:  120
  • Reputation:   0
  • Joined:  08/31/2008
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

sono tutti stra utili ache se spesso odiosi...:(

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Members
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Ciao!

Vedi non c'è una serie di studi buona per tutti, c'è l'allievo con il suo percorso, con i suoi obiettivi, con la sua metodologia....e il lavoro sugli studi fa parte di questo percorso, ad ognuno si offre un percorso personalizzato, tenendo sempre conto che alla fine tutti -si spera- si deve arrivare alla fine della strada intrapresa. Detto questo, ci sono alcune raccolte che sono capisaldi della didattica, per me, nei primi anni, l'op. 60 di Sor, la 50 di Giuliani, l'op 60 di Carcassi, e poi la 111 e 48 di Giuliani, la 31 di Sor, gli studi di Coste, l'op 20 di Legnani....il tutto da compendiare con il repertorio contemporaneo fatto da Dodgson-Quine, Brouwer, Gilardino...

Ogni studio deve essere al servizio della crescita e della maturazione, anche quel famigerato 3 di Sor-Segovia di cui parli, ma impara però che non si chiama 3 bensì studio 2 op.6,....è bellissimo! cantati la melodia, senza gli accordini di accompagnamento, falli lavorare, i bicordi, al servizio del canto, trasforma lo studietto in vera Musica, guarda che con ogni autore lo puoi fare, specialmente con Sor! :D ciao

Link to comment
Share on other sites

..il tutto da compendiare con il repertorio contemporaneo fatto da Dodgson-Quine, Brouwer, Gilardino...

 

A me fecero studiare alcuni studi di Mario Gangi. Qui vengono ignorati per mancanza di conoscenza, dimenticanza o condanna?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  868
  • Content Count:  3,635
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

A me fecero studiare alcuni studi di Mario Gangi. Qui vengono ignorati per mancanza di conoscenza, dimenticanza o condanna?

 

Non intravedo nelle parole di Giorgio Signorile uno spirito 'da competizione'. Cita e suggerisce quello che per lui è più conveniente.

La invito a fare altrettanto evitando di inviare al Forum post come quello citato e cercando piuttosto di portare la sua conoscenza al thread in modo che i lettori possano prendere visione delle varie possibilità.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Members
  • Topic Count:  8
  • Content Count:  87
  • Reputation:   1
  • Joined:  01/17/2008
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Consiglierei Le Lezioni di chitarra di Julio Sagreras (6 volumi), gli studi di Brouwer (irrinunciabili i primi 10 nei primi anni di studio) e quelli di Villa-Lobos. Per quanto riguarda l'800, oltre quelli citati, consiglierei gli studi di Aguado. Belli anche gli studi ed i preludi di Tarrega e Barrios.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Members
  • Topic Count:  16
  • Content Count:  202
  • Reputation:   53
  • Joined:  02/18/2008
  • Status:  Offline

Giorgio, viva la faccia! Non ti crofiggerò, anche se hai ammesso la tua non-conoscenza degli studi di Gangi.

Sacrosante parole quando dici che si è portati a valutare solo quel che si conosce.

Gasgas non credo volesse entrare in polemica.Non usare la parola ignoranza, non si può conoscere tutto.

Con la solita simpatia,

 

Carlo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Members
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

certo Carlo! ho usato la parola ignoranza nel senso nobile....io quegli studi proprio non li conosco, me li procurerò volentieri però. L'esperienza mi ha portato a fare attenzione quando consiglio qualcosa...quindi preferisco camminare sul mio terreno! ciao con simpatia ricambiata

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.