Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

I primi 150 numeri di "Suonare News", auguri!


Guest King
 Share

Recommended Posts

Ragazzi, ciao a tutti. Lo sapevate? Il mensile "Suonare News" diretto da Filippo Michelangeli arriva al n. 150! Bhè! Un bel traguardo, non credete? ;)

 

In basso l'editoriale:

 

[...]PREFERISCO STARE DALLA PARTE DEI MUSICISTI

di Filippo Michelangeli

 

 

Queste mese “Suonare news” taglia un importante traguardo: 150 numeri di ininterrotta presenza in edicola. Per un giornale di “classica”, un piccolo miracolo. Grazie ai lettori, agli inserzionisti e ai collaboratori. I nostri desideri per il futuro...

 

 

“Suonare news” festeggia questo mese il 150° numero. Per un mensile sono 14 anni di pubblicazione ininterrotta. E per un giornale che si occupa di musica classica – credetemi – è un piccolo miracolo. Ai lettori, agli abbonati, agli inserzionisti e a tutti i collaboratori vicini e lontani rivolgo il mio più sincero e riconoscente «Grazie». E, visto il momento di franchezza, annoto qui di seguito i tanti desideri che, non sempre realizzati, hanno ispirato sin qui il mio lavoro.

Preferisco un giornale che dia spazio al merito e non alle conoscenze.

Preferisco passare una notizia in più che una in meno.

Preferisco una giuria di concorso che assegni tutti i premi.

Preferisco abolire i premi ex-aequo.

Preferisco andare ad ascoltare il concerto di un amico che quello di un mostro sacro.

Preferisco una sala da concerto gremita, perché dà più soddisfazione ai musicisti che non amano suonare davanti a pochi eletti.

Preferisco un’orchestra che assuma regolarmente i professori.

Preferisco un governo che tagli i tanti privilegi dei politici e delle corporazioni, ma non risparmi sui finanziamenti alla musica.

Preferisco un musicista che sappia ammettere che molti finanziamenti alla musica sono solo clientelari.

Preferisco che la televisione si occupi male di musica classica, ma che se ne occupi.

Preferisco quei musicisti che, dal palcoscenico, parlano al pubblico.

Preferisco un applauso spontaneo durante un’esecuzione.

Preferisco un conservatorio in più che uno in meno.

Preferisco un insegnante che incoraggi gli allievi a frequentare anche corsi tenuti da altri maestri.

Preferisco un professore che non abbia relazioni sentimentali con le proprie allieve.

Preferisco scrivere una recensione a un concerto o ad un cd senza conoscere l’artista che si è esibito.

Preferisco ascoltare un concerto in una sala con tanta luce sul palco ma con la platea quasi al buio.

Preferisco un cd con molte informazioni sul libretto.

Preferisco un sovrintendente che tenga aperto ogni sera il teatro, a costo di proiettare film o ospitare assemblee di condominio. Un teatro chiuso è un’assurdità.

Preferisco pubblicare un articolo scritto con un italiano impreciso, ma con un’idea forte e originale.

Preferisco, nelle interviste, dare del lei.

Preferisco un direttore di conservatorio che abbia il coraggio di rimproverare un docente fannullone e lottare per dare un’opportunità di lavoro agli allievi migliori.

Preferisco un concerto che inizia puntuale.

Preferisco un negozio di musica aperto con orario continuato.

Preferisco che in Italia si svolga ogni anno una grande fiera della musica.

Preferisco che i musicisti italiani leggano “Suonare news”. [...]

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.