Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Segovia - repertorio non inciso


 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  39
  • Content Count:  161
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/07/2006
  • Status:  Offline

Leggendo alcune informazioni sui primi brani per chitarra scritti da MCT, scopro che Aranci in fiore, scritto nel 1936 e dedicato a Segovia, fu suonato più volte in concerto dallo stesso, e che nel '34 a Firenze sempre il chitarrista spagnolo diede la prima (italiana?) delle Variazioni op.71. Mi chiedevo, il repertorio di Segovia che quest'ultimo non ha registrato è consistente? Mi vien da pensare anche al Concerto di Villa-Lobos, eseguito per la prima volta in America (se non sbaglio) da Segovia ma mai registrato.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggendo alcune informazioni sui primi brani per chitarra scritti da MCT, scopro che Aranci in fiore, scritto nel 1936 e dedicato a Segovia, fu suonato più volte in concerto dallo stesso, e che nel '34 a Firenze sempre il chitarrista spagnolo diede la prima (italiana?) delle Variazioni op.71. Mi chiedevo, il repertorio di Segovia che quest'ultimo non ha registrato è consistente? Mi vien da pensare anche al Concerto di Villa-Lobos, eseguito per la prima volta in America (se non sbaglio) da Segovia ma mai registrato.

 

"Aranci in fiore" non fu dedicato a Segovia, ma ad Aldo Bruzzichelli, allora titolare di un caffé di Firenze dove MCT usava dissetarsi durante le prove del "Savonarola". I due strinsero amicizia, e quando Lorenzo - il figio del compositore - si ammalò, il medico consigliò di fargli mangiare arance. Non era però la stagione, e a Firenze non se ne trovavano. Bruzzichelli se ne fece inviare una cesta da suoi amici sicialiani e la regalò al compositore che, per gratitudine, scrisse "Aranci in fiore" e lo dedicò al suo amico - al quale avrebbe poi dedicato "Platero y yo".

 

Segovia ha registrato circa il 70% del suo repertorio, e questo comprendeva non più del 30% della music scritta per lui.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  39
  • Content Count:  161
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/07/2006
  • Status:  Offline

 

"Aranci in fiore" non fu dedicato a Segovia, ma ad Aldo Bruzzichelli, allora titolare di un caffé di Firenze dove MCT usava dissetarsi durante le prove del "Savonarola". I due strinsero amicizia, e quando Lorenzo - il figio del compositore - si ammalò, il medico consigliò di fargli mangiare arance. Non era però la stagione, e a Firenze non se ne trovavano. Bruzzichelli se ne fece inviare una cesta da suoi amici sicialiani e la regalò al compositore che, per gratitudine, scrisse "Aranci in fiore" e lo dedicò al suo amico - al quale avrebbe poi dedicato "Platero y yo".

 

 

Ha ragione Maestro; ero a conoscenza della vicenda che ha portato il compositore fiorentino alla dedica a Bruzzichelli del suo brano, mi ero confuso.

 

La ringrazio per la risposta.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.