Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Edoardo Catemario - Rudimenti di Interpretazione


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  19
  • Reputation:   3
  • Joined:  05/19/2010
  • Status:  Offline

Edoardo Catemario
Rudimenti di Interpretazione - Manuale pratico di analisi interpretativa.


"Il maggior pregio di un buon esecutore è quello di rendere bella la musica brutta, il peggior difetto di un cattivo esecutore è quello di rendere brutta quella bella".

La bellezza che risiede in una partitura è nascosta a chi non sa dove cercare. Per riuscire a trovarla, in primo luogo, bisogna sapere quali sono gli elementi indispensabili alla comprensione del testo musicale. Questo piccolo manuale, volutamente essenziale, fornisce, con un linguaggio semplice ed accessibile, le nozioni rudimentali di interpretazione a quanti si avvicinano alla musica classica. Una sorta di "vocabolario minimo" dei segni principali contenuti in partitura. L'approccio è quello pratico di un interprete di alto rango che mette a disposizione di tutti quelle che lui considera "le sue poche certezze musicali".

Link per l'acquisto:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=522546

Informazioni:
eMail: management@catemario.com

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Non c'è aforisma migliore per descrivere lo stato attuale dell'interpretazione chitarristica. La tendenza è quella: grandi talenti al servizio di musica pessima.

 

Non solo mi trovo d'accordo ma aggiungo che questo genere di servizio, Fabio, è persino visto come qualcosa di cui vantarsi; e se ti vanti bene vieni preferito a chi ha passato decenni a gettare basi, costruire concetti e limare dettagli quando bastava un bello sformato di ovvietà.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Non c'è aforisma migliore per descrivere lo stato attuale dell'interpretazione chitarristica. La tendenza è quella: grandi talenti al servizio di musica pessima.

 

Non solo mi trovo d'accordo ma aggiungo che questo genere di servizio, Fabio, è persino visto come qualcosa di cui vantarsi; e se ti vanti bene vieni preferito a chi ha passato decenni a gettare basi, costruire concetti e limare dettagli quando bastava un bello sformato di ovvietà.

 

Non sarà male, oltre alla moderazione esercitata dai custodi di questo forum, aggiungere un timido contributo culturale in difesa di colui che è, insieme a Rasputin, uno dei più grandi calunniati della storia: Onan. Questo personaggio biblico, il cui comportamento è dal volgo associato a pratiche comuni nella pubertà, ma disdicevoli negli adulti, non si abbandonò mai - basta leggere la Bibbia - all'autoerotismo. Fu invece un precursore delle pratiche anticoncezionali in uso comune oggigiorno, e non si capisce per quale motivo gli sia stata affibbiata questa fama di ....... (la recente letteratura forumistica è stata lessicalmente incisiva, al riguardo).

 

Signor Onan, credo che, da dove Lei si trova, poco Le importi che i suoi costumi vengano additati derisoriamente dagli esseri umani nel secolo ventunesimo. Dunque, non Le costerà perdonarli, anche considerando il fatto, probabilmente, nel secolo trentunesimo, gli umani si ingiurieranno chiamandosi "chitarristi", e temo che sarà considerata offesa ben maggiore.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

 

dal Vocabolario della lingua Italiana Treccani

 

[CUT]

 

Chiedo quindi anche ai gestori del forum di togliere l'ammonimento nei miei confronti perchè non ha, per i motivi appena esposti, nessuna ragione di essere.

 

Roberto Fabbri

 

Ciao Roberto,

ti rispondo personalmente perché sono (sempre personalmente) stufo di leggere interventi simili.

 

 

Dal Dizionario Garzanti della Lingua Italiana:

"Onanismo è un termine che fu coniato nel Settecento per indicare la pratica di impedire la generazione della prole mediante l'uso del coito interrotto utilizzando il nome del personaggio biblico Onan, che aveva l'abitudine di disperdere il seme, come avviene appunto tramite la masturbazione."

 

 

Dal Dizionario Sabatini Coletti della lingua Italiana:

onanismo [o-na-nì-smo] s.m.

• Masturbazione

 

 

Dal Dizionario della Salute del Corriere Della Sera:

"Termine che un tempo designava ogni pratica diretta a impedire la fecondazione, in quanto comportante una eiaculazione non vaginale (quindi è o. anche l’impiego di antifecondativi meccanici).Il termine deriva da Onan, di cui si parla nella Bibbia ed è comunemente impiegato anche come sinonimo di masturbazione."

 

E via discorrendo.

 

Ora le cose serie:

l'ho fatto in passato e non intendo farlo in futuro ma come mi è stato già suggerito anche da altri collaboratori non ha alcun senso tollerare atteggiamenti (come questo) volti principalmente a creare discussioni inutili all'unico scopo di stuzzicare il diverbio da osteria (termine usato da uno degli utenti che in privato si è lamentato di questo thread).

Quindi la parola chiave è 'adeguarsi'. Fallo prima che puoi.

 

CP

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Mi rendo conto - e mi scuso di questo - che il mio intervento non abbia molto a che fare con simili tenzoni demagogici sulle derivazioni etimologiche di un termine ed i suoi impieghi per come vengono definiti nei vocabolari contrappostamente ad un corretto o presunto tale utilizzo comune nel lessico quotidiano, ma...

 

Sarebbe possibile pubblicare l'indice del libro oggetto del 3D o qualche estratto per poterne visionare il contenuto e valutarne l'acquisto?

 

EB

Link to comment
Share on other sites

Guest Nicola Mazzon

 

dal Vocabolario della lingua Italiana Treccani

 

[CUT]

 

Chiedo quindi anche ai gestori del forum di togliere l'ammonimento nei miei confronti perchè non ha, per i motivi appena esposti, nessuna ragione di essere.

 

Roberto Fabbri

 

Ciao Roberto,

ti rispondo personalmente perché sono (sempre personalmente) stufo di leggere interventi simili.

 

 

Dal Dizionario Garzanti della Lingua Italiana:

"Onanismo è un termine che fu coniato nel Settecento per indicare la pratica di impedire la generazione della prole mediante l'uso del coito interrotto utilizzando il nome del personaggio biblico Onan, che aveva l'abitudine di disperdere il seme, come avviene appunto tramite la masturbazione."

 

 

Dal Dizionario Sabatini Coletti della lingua Italiana:

onanismo [o-na-nì-smo] s.m.

• Masturbazione

 

 

Dal Dizionario della Salute del Corriere Della Sera:

"Termine che un tempo designava ogni pratica diretta a impedire la fecondazione, in quanto comportante una eiaculazione non vaginale (quindi è o. anche l’impiego di antifecondativi meccanici).Il termine deriva da Onan, di cui si parla nella Bibbia ed è comunemente impiegato anche come sinonimo di masturbazione."

 

E via discorrendo.

 

Ora le cose serie:

l'ho fatto in passato e non intendo farlo in futuro ma come mi è stato già suggerito anche da altri collaboratori non ha alcun senso tollerare atteggiamenti (come questo) volti principalmente a creare discussioni inutili all'unico scopo di stuzzicare il diverbio da osteria (termine usato da uno degli utenti che in privato si è lamentato di questo thread).

Quindi la parola chiave è 'adeguarsi'. Fallo prima che puoi.

 

CP

 

Cristiano io ho riportato una delle definizioni della Treccani.

 

Spero vivamente per te, che non sia una tua consuetudine quella di fermarti sulle cose in superfice, come quando ti limiti a leggere e riportare solamente la prima di tante definizioni contenute nei vocabolari da te citati senza menzionare le successive... l'atteggiamento di uno "studioso" dovrebbe essere ben altro...

 

Rileggiti invece le affermazioni che qualcuno ha scritto, in maniera gratuita e pretestuosa, sul sottoscritto e dimmi poi chi di noi dovrebbe essere stufo...

 

due pesi e due misure...

 

Roberto Fabbri

Due pesi due misure sono l'ideale per giudicare il suo operato all'interno del forum rispetto a quello di Fabio.

Lui, nei suoi 3000 interventi e più, ha contribuito enormemente allo sviluppo del forum, con discussioni di un certo livello e dimostrando di essere sempre una pesona preparata e competente.

Lei, con i suoi 500 messaggi (un sesto), ha solamente fatto della pubblicità rivolta a se stesso, alle sue pubblicazioni e il resto dei messaggi come tema principale hanno la presa in giro verso gli altri utenti e una insaziabile voglia di "attaccar briga", tipico comportamento del bulletto quindicenne che quando non riesce a fare il figo tenta tutte le strade per salvarsi la faccia.

Come si fa a giudicare con lo stesso peso due persone così....diverse?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  621
  • Reputation:   1
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Senza contare il fatto che Fabio non ha mai sciorinato le sue vendite e le sue entrate, e non ha mai affermato -compiaciuto- di possedere la fidanzata giovane e carina e la Porsche fiammante...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  8
  • Content Count:  60
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/05/2008
  • Status:  Offline

Senza contare il fatto che Fabio non ha mai sciorinato le sue vendite e le sue entrate, e non ha mai affermato -compiaciuto- di possedere la fidanzata giovane e carina e la Porsche fiammante...

 

Non era una Mercedes?

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.