Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Tablet & Spartiti


Luca Mancuso
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  6
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/01/2011
  • Status:  Offline

Salve a tutti, mi scuso se esiste già un topic su questo argomento ma con la funzione "Cerca" non ho trovato nulla di simile!

 

Ciò su cui voglio portare l'attenzione sono i "Tablet Pc" che in questi ultimi mesi stanno sempre più prendendo piede.

Qualcuno di voi utilizza un "Tablet" per la lettura degli spartiti?

Sicuramente è un modo comodo e ordinato per archiviare e portare con sè tutti gli spartiti.

 

Sono in procinto di acquistare un nuovo Pc e l'idea di un Tablet che possa fungere anche da leggio digitale(oltre che da Ebook) mi affascina molto.

 

Avete qualche consiglio? (con eventuali programmi da abbinare)

In molti mi hanno sconsigliato l'Ipad della Apple per le dimensioni troppo piccole dello schermo.

 

 

 

 

Luca Mancuso

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  6
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/01/2011
  • Status:  Offline

Up.

 

Qualcuno di voi usa il pc in questo modo?

 

Siete Pro o Contro a questa possibile soluzione?

 

LM

Link to comment
Share on other sites

Guest Alessio Olivieri

Ciao,

 

io utilizzo un iPad per portare con me - assieme a libri e/o appunti - tantissima musica e consultarla, leggerla, ripeterla. Forse per l'esecuzione (quando non si utilizzi la memoria) è sempre meglio la carta però ho trovato nell'iPad uno strumento potentissimo e comodissimo, soprattutto per lo studio

. Dovunque io sia posso rileggere lo spartito di ciò che sto studiando o preparando. Mi è capitato solo qualche volta di utilizzarlo per studiarvici (suonando) direttamente. Si trattava di passaggi molto complessi e con diverse "sottolineature" e annotazioni, le note di tali passaggi ad un certo punto risultano illegibili e quindi in bell' ingrandimento aiuta moltissimo a focalizzare il tutto. C'è da dire inoltre che il contrasto e la brillantezza di certi dispositivi fanno venir voglia, dopo un po di utilizzo, di abbandonare la carta (tendenzialmente troppo "gialla"). Ho verificato che stanco molto meno gli occhi se leggo un pdf (vettoriale) sull'ipad che non sulla carta stessa. Per non parlare poi delle funzioni utilissime di indicizzazione, sottolineatura, appunti che alcuni programmi per iPad forniscono e della possibilità di sincronizzare il tutto con dischi virtuali come dropbox e simili.

 

Per tornare all lettura della musica direttamente sull'iPad in esecuzione, pare che comunque siano in tanti ad utilizzarlo. Addirittura esistono dei leggii e delle aste microfono con il supporto per ipad.

 

Se pensi di acquistare un tablet nn posso che consigliarti un iPad, anzi ormai un iPad 2, molto piu leggero del primo.

 

 

Ciao,

 

Alessio

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  6
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/01/2011
  • Status:  Offline

Ciao,

 

io utilizzo un iPad per portare con me - assieme a libri e/o appunti - tantissima musica e consultarla, leggerla, ripeterla. Forse per l'esecuzione (quando non si utilizzi la memoria) è sempre meglio la carta però ho trovato nell'iPad uno strumento potentissimo e comodissimo, soprattutto per lo studio

. Dovunque io sia posso rileggere lo spartito di ciò che sto studiando o preparando. Mi è capitato solo qualche volta di utilizzarlo per studiarvici (suonando) direttamente. Si trattava di passaggi molto complessi e con diverse "sottolineature" e annotazioni, le note di tali passaggi ad un certo punto risultano illegibili e quindi in bell' ingrandimento aiuta moltissimo a focalizzare il tutto. C'è da dire inoltre che il contrasto e la brillantezza di certi dispositivi fanno venir voglia, dopo un po di utilizzo, di abbandonare la carta (tendenzialmente troppo "gialla"). Ho verificato che stanco molto meno gli occhi se leggo un pdf (vettoriale) sull'ipad che non sulla carta stessa. Per non parlare poi delle funzioni utilissime di indicizzazione, sottolineatura, appunti che alcuni programmi per iPad forniscono e della possibilità di sincronizzare il tutto con dischi virtuali come dropbox e simili.

 

Per tornare all lettura della musica direttamente sull'iPad in esecuzione, pare che comunque siano in tanti ad utilizzarlo. Addirittura esistono dei leggii e delle aste microfono con il supporto per ipad.

 

Se pensi di acquistare un tablet nn posso che consigliarti un iPad, anzi ormai un iPad 2, molto piu leggero del primo.

 

 

Ciao,

 

Alessio

 

Ciao Alessio, grazie mille per la tua esperienza a riguardo.

Sono della stessa idea..poter avere tutto questo materiale dietro è un'ottima cosa, anche per lo studio, mi hai fatto ricordare che mi è capitato per alcuni passaggi, visto l'illeggibilità di scannerizzare lo spartito e ingrandire un determinato passaggio.

 

L'unica pecca dell'ipad come detto prima a mio parere è la misura dello schermo, avendone uno da 11 pollici in su se ne potrebbe fare un'uso più ampio, ho trovato qualcosa di interessante, non sono proprio dei tablet ma si avvicinano molto ad essi:

 

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.