Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

chitarra da studio budget limitato


fafalio
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  3
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/29/2012
  • Status:  Offline

Buonasera a tutti, non so se sono nella sezione giusta in quanto qui si parla di liuteria di livello, ma non ho trovato altre sezioni. Possibile mi sia sfuggita.

Il problema è il seguente. Volevo prendere una chitarra classica (ho formazione jazzistica per cui dovrò cominciare da zero con l'impostazione classica, visto è molto diversa) e volevo prendere una chitarra "decente" che avesse questi requisiti:

A) non mi interessa abbia un gran volume, anzi da questo punto di vista potrebbe essere anche modesto, visto non dovrò mai suonare in sale da concerto, ma nella mia stanza.

B) mi interessa invece abbia un suono possibilmente bilanciato e non "ovvio". Piuttosto che duro nelle medie-alte frequenze, quello che gli americani dicono "harsh", lo preferisco medioso, nell'impossibilità di avere un suono bilanciato in tutto in range di frequenza, dove immagino i prezzi diventino vertiginosi (per lo meno se funziona come i microfoni dove sono abbastanza esperto).

C) Essendo principiante nella chitarra classica e proveniendo dall ambito jazz dove le chitarre sono MOLTO piu comode ho bisogno di uno strumento molto morbido, con action, nel limite del possibile, bassa, e con un manico abbastanza stretto e diapason dai 640 in giu (suppongo) visto a mano aperta completamente estesa la distanza tra la punta del mignolo e la punta del pollice è di appena 20 cm.

D) deve essere uno strumento "sicuro", senza problemi di scordatura o simili e solido nel tempo.

 

Ora non ho idea, per ottenere tutto ciò, lo strumento MINIMO a cui dovrei aspirare. Intanto da capire se chitarre industriali potrebbero contemplare tutte queste esigenze. Ovvio se la prendessi industriale non vorrei spendere piu di 500 euro.

Se invece fosse necessario rivolgersi al mercato della liuteria li veramente non avrei idea di cosa bisognerebbe spendere. Comunque limite massimo 1000-1500 in questo caso, ma non so se ci si arriva alla liuteria con queste cifre. Mi trovo in veneto, ma raggiungerei facilmente regioni limitrofe se ne valesse la pena)

scusate l'approccio molto dilettantistico della mia esposizione, sarà piena di considerazioni errate, quindi mi scuso in anticipo.

grazie Alessandro.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  3
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/29/2012
  • Status:  Offline

grazie, la domanda che volevo porre, da perfetto neofita, è la seguente:

un buon liutaio è in grado vedendo una mano e la sua conformazione di intuire diapason, larghezza tra le corde e larghezza/bombatura del manico piu adatta al cliente? Non ho mai capito questa cosa. Siamo insomma nella situazione di uno che per prendersi il vestito a pennello va da sarto?

Dico questo perchè principiante non è che potrei dare molte indicazioni al liutaio. Ma dovrebbe piu direzionarmi lui.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

un buon liutaio è in grado di fare ciò che il cliente desidera, tenendo presente certe caratteristiche standard della chitarra: Tieni conto che quello del diapason per un adulto è secondo me un falso problema, non sono quei 2-3 millimetri a cambiare la facilità o meno della chitarra. Piuttosto è la conformazione del manico, più curvo, più piatto, largo ecc a rendere la sinistra più facile o meno, l'altezza delle corde...ma anche lì bisogna vedere l'impostazione tua sullo strumento: tieni presente che a mano piccola non corrisponde necessariamente un manico piccolo, è un discorso di impostazione della mano, anche con una mano piccola si possono prendere normalmente posizioni apparentemente difficilissime, basta lavorare con la corretta impostazione. Insomma un liutaio può farti una chitarra seguendo soprattutto le tue specifiche e le tue esigenze, vedendoti suonare, ma le sensazioni giuste le hai tu e devi comunicarle correttamente.

Prima di un liutaio, che tra l'altro su quella cifra è difficile da trovare, prova un pò di chitarre industriali, tieni conto che ad es l'Alhambra è piuttosto impegnativa per dimensioni, ultimamente ho provato delle Salvador Cortez per alunni che avevano la mano piccolina e le ho trovate ottime, ma non so nulla di costi ecc.....

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  3
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/29/2012
  • Status:  Offline

grazie, proprio li sta il problema. Sul fatto che immaginavo il liutaio dovesse vedere l'impostazione della mano. Peccato su di me ha ZERO da vedere. Si ho sentito che le Alhambra sono scomode avendo un action molto alta. Effettivamente da principiante avevo pensato di prendere una chitarra da quattro soldi. Ma venendo da esperienze con altri strumenti, ho notato che uno strumento non ben fatto scoraggia chi è agli inizi. Ritengo ci voglia una base, sia dal punto di vista della comodità che del suono emesso dallo strumento.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

ricorda che l'action si modifica, basta abbassare un pò l'osso del ponte se è troppo alta, è una robina.

Tra le chitarre da iniziare medie non sono male le Cuenca, ne ho una in classe, ma devi vedere il sito non so dirti se c'è il modello giusto come spesa. Però sono buoni strumenti

Link to comment
Share on other sites

Guest Nicola Mazzon
un buon liutaio è in grado di fare ciò che il cliente desidera, tenendo presente certe caratteristiche standard della chitarra: Tieni conto che quello del diapason per un adulto è secondo me un falso problema, non sono quei 2-3 millimetri a cambiare la facilità o meno della chitarra. Piuttosto è la conformazione del manico, più curvo, più piatto, largo ecc a rendere la sinistra più facile o meno, l'altezza delle corde...ma anche lì bisogna vedere l'impostazione tua sullo strumento: tieni presente che a mano piccola non corrisponde necessariamente un manico piccolo, è un discorso di impostazione della mano, anche con una mano piccola si possono prendere normalmente posizioni apparentemente difficilissime, basta lavorare con la corretta impostazione. Insomma un liutaio può farti una chitarra seguendo soprattutto le tue specifiche e le tue esigenze, vedendoti suonare, ma le sensazioni giuste le hai tu e devi comunicarle correttamente.

Prova di un liutaio, che tra l'altro su quella cifra è difficile da trovare, un pò di chitarre industriali prima, tieni conto che ad es l'Alhambra è piuttosto impegnativa per dimensioni, ultimamente ho provato delle Salvador Cortez per alunni che avevano la mano piccolina e le ho trovate ottime, ma non so nulla di costi ecc.....

 

Vero, però i liutai bravi in questa direzione non sono a buon mercato, giustamente.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.