Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

La musica per chitarra di Walter Burle Marx


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Leggendo il saggio di Gilardino su H. Villa-Lobos, ho appreso che Walter Burle Marx è stato anche un compositore influenzato dalle opere chitarristiche villalobosiane.
Vorrei sapere: se si tratta di opere per chitarra e quali; se esistono altri compositori per chitarra "villalobosiani"?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggendo il saggio di Gilardino su H. Villa-Lobos, ho appreso che Walter Burle Marx è stato anche un compositore influenzato dalle opere chitarristiche villalobosiane.

Vorrei sapere: se si tratta di opere per chitarra e quali; se esistono altri compositori per chitarra "villalobosiani"?

 

Non credo di aver scritto che i pezzi per chitarra di Burle Marx sono influenzati da quelli di HVL - se l'avessi fatto, sarebbe in seguito a una distrazione e dovrei correggermi. Burle Marx, che risiedeva negli Stati Uniti quando la musica di HVL vi era ignota, si adoperò molto per farla conoscere, nel suo ruolo di direttore d'orchestra. Egli infatti era soprattutto un interprete. Scrisse alcuni pezzi per Segovia, che però hanno poco di simile a quelli di HVL, sono più complicati e assai meno felici, sia nella concezione musicale che nella scrittura chitarristica. Il compositore più affine a HVL - pur nella sua ben diversa personalità - è un altro brasiliano, Francisco Mignone, autore di una serie di dodici Studi, di una serie di 12 Valsas e di un concerto per chitarra e orchestra.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Leggendo il saggio di Gilardino su H. Villa-Lobos, ho appreso che Walter Burle Marx è stato anche un compositore influenzato dalle opere chitarristiche villalobosiane.

Vorrei sapere: se si tratta di opere per chitarra e quali; se esistono altri compositori per chitarra "villalobosiani"?

 

Non credo di aver scritto che i pezzi per chitarra di Burle Marx sono influenzati da quelli di HVL - se l'avessi fatto, sarebbe in seguito a una distrazione e dovrei correggermi. Burle Marx, che risiedeva negli Stati Uniti quando la musica di HVL vi era ignota, si adoperò molto per farla conoscere, nel suo ruolo di direttore d'orchestra. Egli infatti era soprattutto un interprete. Scrisse alcuni pezzi per Segovia, che però hanno poco di simile a quelli di HVL, sono più complicati e assai meno felici, sia nella concezione musicale che nella scrittura chitarristica. Il compositore più affine a HVL - pur nella sua ben diversa personalità - è un altro brasiliano, Francisco Mignone, autore di una serie di dodici Studi, di una serie di 12 Valsas e di un concerto per chitarra e orchestra.

 

dralig

 

Mi riferivo a questa frase, che compare in nota, e riporto tra virgolette: "Burle Marx fu araldo della musica di Villa-Lobos e scrisse anche alcune composizioni per chitarra dedicate a Segovia e chiaramente influenzate dalle opere chitarristiche villalobosiane".

Grazie, M°, per il chiarimento e, soprattutto, per la indicazione del compositore Francisco Mignone, che ora andrò a studiare!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Mi riferivo a questa frase, che compare in nota, e riporto tra virgolette: "Burle Marx fu araldo della musica di Villa-Lobos e scrisse anche alcune composizioni per chitarra dedicate a Segovia e chiaramente influenzate dalle opere chitarristiche villalobosiane".

Grazie, M°, per il chiarimento e, soprattutto, per la indicazione del compositore Francisco Mignone, che ora andrò a studiare!

 

La ringrazio per avermi dato la possibilità di ritornare su una mia proposizione, formulata in modo impreciso, e di correggerla: Burle Marx fu influenzato da HVL nel senso in cui trovò nelle opere di quest'ultimo dei modelli efficacissimi di fusione tra la tradizione popolare e la creazione personale: infatti, anche BM tentò, come HVL, la strada del nazionalismo colto, europeizzante, evitando il popolarismo a buon mercato (che imperversa invece nell'opprimente pletora di musica per chitarra). Però, a mio modo di vedere, a BM il tentativo non riuscì appieno: capì, grazie a HVL, dove doveva andare, ma non percorse molta strada.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Mi riferivo a questa frase, che compare in nota, e riporto tra virgolette: "Burle Marx fu araldo della musica di Villa-Lobos e scrisse anche alcune composizioni per chitarra dedicate a Segovia e chiaramente influenzate dalle opere chitarristiche villalobosiane".

Grazie, M°, per il chiarimento e, soprattutto, per la indicazione del compositore Francisco Mignone, che ora andrò a studiare!

 

La ringrazio per avermi dato la possibilità di ritornare su una mia proposizione, formulata in modo impreciso, e di correggerla: Burle Marx fu influenzato da HVL nel senso in cui trovò nelle opere di quest'ultimo dei modelli efficacissimi di fusione tra la tradizione popolare e la creazione personale: infatti, anche BM tentò, come HVL, la strada del nazionalismo colto, europeizzante, evitando il popolarismo a buon mercato (che imperversa invece nell'opprimente pletora di musica per chitarra). Però, a mio modo di vedere, a BM il tentativo non riuscì appieno: capì, grazie a HVL, dove doveva andare, ma non percorse molta strada.

 

dralig

 

Semmai, grazie a te, M°, per i tuoi insegnamenti.

Cmq, penso, che di influenza, stando così le cose, si possa correttamente continuare a parlare, in quanto i modelli di fusione tra tradizione popolare e musica colta sono, a mio sommesso avviso, una "influenza" di non poco momento.

Evidentemente, non posso approfondire il mio ragionamento, perché -ahimé - non conosco né W.B.Marx né F.Mignone; ma, penso, che lo studio di questi due autori, in quanto diversamente influenzati da HVL, potrà risultare molto interessante... non appena troverò le loro composizioni!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

 

Semmai, grazie a te, M°, per i tuoi insegnamenti.

Cmq, penso, che di influenza, stando così le cose, si possa correttamente continuare a parlare, in quanto i modelli di fusione tra tradizione popolare e musica colta sono, a mio sommesso avviso, una "influenza" di non poco momento.

Evidentemente, non posso approfondire il mio ragionamento, perché -ahimé - non conosco né W.B.Marx né F.Mignone; ma, penso, che lo studio di questi due autori, in quanto diversamente influenzati da HVL, potrà risultare molto interessante... non appena troverò le loro composizioni!

 

Gli Studi di Mignone sono pubblicati da Columbia, le Valsas da Irmaos Vitale. I pezzi di Burle Marx sono inediti, e temo che tali rimarranno.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Gli Studi di Mignone sono pubblicati da Columbia, le Valsas da Irmaos Vitale. I pezzi di Burle Marx sono inediti, e temo che tali rimarranno.

 

dralig

 

A questo punto, farei un appello: se qualcuno possiede il paper in formato elettronico di BM... ben venga :D

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

 

A questo punto, farei un appello: se qualcuno possiede il paper in formato elettronico di BM... ben venga :D

 

I pezzi di Burle Marx sono inediti, e temo che tali resteranno. Ne era prevista la pubblicazione da parte dell'editore americano Mel Bay, per iniziativa del chitarrista Peter Segal, che era in contatto con la figlia del compositore. Purtroppo, Peter Segal è mancato prematuramente, e non mi risulta che il suo progetto sia stato ripreso da altri. Anzi, in uno degli ultimi contatti che ebbi via posta elettronica con Segal (non sapevo che fosse gravemente ammalato, e nulla nel suo comportamento epistolare lo lasciava intendere), mi disse che anche i contatti con la figlia del compositore si erano interrotti, senza apparente motivo. Per sbloccare la situazione, ci vorrebbe un'iniziativa energica, e io francamente non me ne sento investito. Ho provato anche a lanciare una piccola inchiesta nel forum dei chitarristi brasiliani (viola erudito), ma l'esito è stato agghiacciante: due o tre risposte, e nemmeno troppo entusiaste...

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

 

A questo punto, farei un appello: se qualcuno possiede il paper in formato elettronico di BM... ben venga :D

 

I pezzi di Burle Marx sono inediti, e temo che tali resteranno. Ne era prevista la pubblicazione da parte dell'editore americano Mel Bay, per iniziativa del chitarrista Peter Segal, che era in contatto con la figlia del compositore. Purtroppo, Peter Segal è mancato prematuramente, e non mi risulta che il suo progetto sia stato ripreso da altri. Anzi, in uno degli ultimi contatti che ebbi via posta elettronica con Segal (non sapevo che fosse gravemente ammalato, e nulla nel suo comportamento epistolare lo lasciava intendere), mi disse che anche i contatti con la figlia del compositore si erano interrotti, senza apparente motivo. Per sbloccare la situazione, ci vorrebbe un'iniziativa energica, e io francamente non me ne sento investito. Ho provato anche a lanciare una piccola inchiesta nel forum dei chitarristi brasiliani (viola erudito), ma l'esito è stato agghiacciante: due o tre risposte, e nemmeno troppo entusiaste...

 

dralig

 

è un vero peccato! :roll:

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.