Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Donne e chitarra


 Share

Recommended Posts

  • Replies 20
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  13
  • Content Count:  75
  • Reputation:   3
  • Joined:  04/26/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Beh, della storia non saprei ma me ne vengono in mente nomi di rilievo attivi oggi: penso a Sharon Isbin (di cui ho avuto occasione di ascoltare una magistrale interpretazione del Concierto degli Aranjuez dal vivo!!! Indimenticabile!!) , Antigoni Goni (chitarrista dal suono caldo e affascinante) Filomena Moretti, Elena Papandreou...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Quali sono state le grandi Dame Della Chitarra a parte la Presti?

 

Mi piace ricordare le grandi artiste della chitarra non più viventi, cioè le figure storiche, senza pretesa di completezza e limitandomi ai nomi più importanti: innanzitutto Emilia Giuliani Guglielmi (Vienna, 1813 - ivi, ?), figlia del grande Mauro, chitarrista e compositrice; e poi Sydney Pratten (Catharina Josepha Pratten) nata nel 1821 a Mulheim in Germania, morta nel 1895 a Londra, dove visse), chitarrista virtuosa, compositrice e didatta (suonò a Londra in un concerto al quale prese parte anche Giulio Regondi) e, meno brillante, la di lei sorella minore Julia Pratten. Figure femminili di chitarriste delle quali non sappiamo molto emergono anche dalle dediche delle composizioni di grandi autori quali Sor (per esempio, Athenais Paulian, ma è solo uno dei molti nomi). Poi. dobbiamo ricordare le figure storiche delle grandi allieve di Francisco Tarrega: Josefina Robledo - concertista insigne che rinunciò alla carriera per il matrimonio -, Pepita Roca e l'italiana Maria Rita Brondi, autrice di un volume di storia della chitarra pubblicato dall'editrice Bocca di Torino. Figura di grande rilievo fu quella di Teresa De Rogatis maritata Feninger, pianista, chitarrista e compositrice - le cui opere rivelano un ingegno e una preparazione musicale assolutamente senza pari tra chitarristi; e, tra le grandi chitarriste del Novecento, si alzano le figure di Maria Luisa Anido, Luise Walker e Ida Presti, quest'ultima la più grande chitarrista che io abbia mai ascoltato di persona. Non dimenticherei Sara Stegani, la più brava allieva di Luigi Mozzani, e la di lui nipote, Carmen Tamburini Lenzi Mozzani, che ho conosciuto di persona nell'ormai lontano 1966 e che mi aveva predetto per filo e per segno quella che poi fu puntualmente la mia carriera artistica.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Quali sono state le grandi Dame Della Chitarra a parte la Presti?

 

Sydney Pratten (Catharina Josepha Pratten) nata nel 1821 a Mulheim in Germania, morta nel 1895 a Londra, dove visse), chitarrista virtuosa, compositrice e didatta (suonò a Londra in un concerto al quale prese parte anche Giulio Regondi) e, meno brillante, la di lei sorella minore Julia Pratten.

 

I cognomi originali di entrambe le sorelle erano Pelzer. Il loro padre era un chitarrista tedesco chiamato Ferdinand Pelzer che era il redattore del primo revista chitarristico conosciuto --The Giulianiad. Catharina Josepha ha sposato un flautista chiamato Robert Sidney Pratten ed ha adottato il nome Madame Sidney Pratten. Julia non si è sposato mai e sempre è stato conosciuto come Julia Pelzer. Basato sopra la musica disponibile che queste due donne hanno pubblicato, io notevolmente esiterebbe nella chiamata loro grandi Dame Della Chitarra

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Quali sono state le grandi Dame Della Chitarra a parte la Presti?

 

Mi piace ricordare le grandi artiste della chitarra non più viventi, cioè le figure storiche, senza pretesa di completezza e limitandomi ai nomi più importanti: innanzitutto Emilia Giuliani Guglielmi (Vienna, 1813 - ivi, ?), figlia del grande Mauro, chitarrista e compositrice; e poi Sydney Pratten (Catharina Josepha Pratten) nata nel 1821 a Mulheim in Germania, morta nel 1895 a Londra, dove visse), chitarrista virtuosa, compositrice e didatta (suonò a Londra in un concerto al quale prese parte anche Giulio Regondi) e, meno brillante, la di lei sorella minore Julia Pratten. Figure femminili di chitarriste delle quali non sappiamo molto emergono anche dalle dediche delle composizioni di grandi autori quali Sor (per esempio, Athenais Paulian, ma è solo uno dei molti nomi). Poi. dobbiamo ricordare le figure storiche delle grandi allieve di Francisco Tarrega: Josefina Robledo - concertista insigne che rinunciò alla carriera per il matrimonio -, Pepita Roca e l'italiana Maria Rita Brondi, autrice di un volume di storia della chitarra pubblicato dall'editrice Bocca di Torino. Figura di grande rilievo fu quella di Teresa De Rogatis maritata Feninger, pianista, chitarrista e compositrice - le cui opere rivelano un ingegno e una preparazione musicale assolutamente senza pari tra chitarristi; e, tra le grandi chitarriste del Novecento, si alzano le figure di Maria Luisa Anido, Luise Walker e Ida Presti, quest'ultima la più grande chitarrista che io abbia mai ascoltato di persona. Non dimenticherei Sara Stegani, la più brava allieva di Luigi Mozzani, e la di lui nipote, Carmen Tamburini Lenzi Mozzani, che ho conosciuto di persona nell'ormai lontano 1966 e che mi aveva predetto per filo e per segno quella che poi fu puntualmente la mia carriera artistica.

 

dralig

 

Non dimentichiamo anche i nomi di:

 

Elena Padovani,

Renata Tarrago,

Natalia Ivanova-Kramskaia,

Brigitte Zaczek,

Raphaella Smits,

Suzanne Mebes,

Maria Kämmerling,

Antigoni Goni,

Blanca Prat,

Lucille Saab,

Graciela (Chelita) Pomponio,

Naoko Yamashita,

Eva Fampas,

Adolfina Raitzin de Tavora,

Olga Coelho,

Tali Roth,

Liat Cohen,

Esther Bromberger,

America Martinez,

Maria Esther Guzman,

Galina Vernigora (Vale),

Vania del Monaco,

Toyoko Yamashita,

Maritta Kersting,

Ursula Peters,

Catherine Liolios,

Anastasia Bardina,

Valentina Fadeeva,

Victoria Zhadko,

Iadviga Kovalevskaia,

Evgenia Riabakon,

Griselda Ponce de Leon,

Wanda Palac,

Alina Gruszka,

Consuelo Mello Lopez,

Nicola Hall,

Nicola Culp,

 

E l'più importante di tutti:

 

Margarita Escarpa.

Link to comment
Share on other sites

Guest Piero Viti

Non dimentichiamo anche i nomi di:

 

Toyoko Yamashita,

 

 

Gentilissimo Matanya,

mi risulta che Toyoko Yamashita sia solo una compositrice (di formazione pianista) e quindi non una chitarrista.

Io l'ho conosciuta personalmente e ho registrato e suonato molte sue musiche.

 

Saluti

 

Piero Viti

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Quali sono state le grandi Dame Della Chitarra a parte la Presti?

 

Mi piace ricordare le grandi artiste della chitarra non più viventi, cioè le figure storiche, senza pretesa di completezza e limitandomi ai nomi più importanti: innanzitutto Emilia Giuliani Guglielmi (Vienna, 1813 - ivi, ?), figlia del grande Mauro, chitarrista e compositrice; e poi Sydney Pratten (Catharina Josepha Pratten) nata nel 1821 a Mulheim in Germania, morta nel 1895 a Londra, dove visse), chitarrista virtuosa, compositrice e didatta (suonò a Londra in un concerto al quale prese parte anche Giulio Regondi) e, meno brillante, la di lei sorella minore Julia Pratten. Figure femminili di chitarriste delle quali non sappiamo molto emergono anche dalle dediche delle composizioni di grandi autori quali Sor (per esempio, Athenais Paulian, ma è solo uno dei molti nomi). Poi. dobbiamo ricordare le figure storiche delle grandi allieve di Francisco Tarrega: Josefina Robledo - concertista insigne che rinunciò alla carriera per il matrimonio -, Pepita Roca e l'italiana Maria Rita Brondi, autrice di un volume di storia della chitarra pubblicato dall'editrice Bocca di Torino. Figura di grande rilievo fu quella di Teresa De Rogatis maritata Feninger, pianista, chitarrista e compositrice - le cui opere rivelano un ingegno e una preparazione musicale assolutamente senza pari tra chitarristi; e, tra le grandi chitarriste del Novecento, si alzano le figure di Maria Luisa Anido, Luise Walker e Ida Presti, quest'ultima la più grande chitarrista che io abbia mai ascoltato di persona. Non dimenticherei Sara Stegani, la più brava allieva di Luigi Mozzani, e la di lui nipote, Carmen Tamburini Lenzi Mozzani, che ho conosciuto di persona nell'ormai lontano 1966 e che mi aveva predetto per filo e per segno quella che poi fu puntualmente la mia carriera artistica.

 

dralig

 

Non dimentichiamo anche i nomi di:

 

Elena Padovani,

Renata Tarrago,

Natalia Ivanova-Kramskaia,

Brigitte Zaczek,

Raphaella Smits,

Suzanne Mebes,

Maria Kämmerling,

Antigoni Goni,

Blanca Prat,

Lucille Saab,

Graciela (Chelita) Pomponio,

Naoko Yamashita,

Eva Fampas,

Adolfina Raitzin de Tavora,

Olga Coelho,

Tali Roth,

Liat Cohen,

Esther Bromberger,

America Martinez,

Maria Esther Guzman,

Galina Vernigora (Vale),

Vania del Monaco,

Toyoko Yamashita,

Maritta Kersting,

Ursula Peters,

Catherine Liolios,

Anastasia Bardina,

Valentina Fadeeva,

Victoria Zhadko,

Iadviga Kovalevskaia,

Evgenia Riabakon,

Griselda Ponce de Leon,

Wanda Palac,

Alina Gruszka,

Consuelo Mello Lopez,

Nicola Hall,

Nicola Culp,

 

E l'più importante di tutti:

 

Margarita Escarpa.

 

 

Mi ero limitato alle grandi chitarriste e chitarriste-compositrici non più viventi. Matanya. La maggioranza di quelle che tu - giustamente - elenchi è ancora sotto il sole.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  7
  • Reputation:   0
  • Joined:  06/05/2006
  • Status:  Offline

Beh, della storia non saprei ma me ne vengono in mente nomi di rilievo attivi oggi: penso a Sharon Isbin (di cui ho avuto occasione di ascoltare una magistrale interpretazione del Concierto degli Aranjuez dal vivo!!! Indimenticabile!!) , Antigoni Goni (chitarrista dal suono caldo e affascinante) Filomena Moretti, Elena Papandreou...

 

Certo, oltre a Filomena Moretti ed Antigoni Goni, Elena Papandreu, nomi di chitarriste emergenti, che hanno fatto e faranno parlare ancora di sè sono Ana Vidovic, Marta Masters e, forse la più esordiente delle tre, Anabel Montesinos!!!!!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  25
  • Content Count:  57
  • Reputation:   0
  • Joined:  08/15/2006
  • Status:  Offline

Io aggiungerei due nomi di chitarriste cinesi che faranno parlare molto di loro in futuro:Lee Wonji e Xufei Yang

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.