Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Valore del tirocinio


Luciana
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  22
  • Content Count:  69
  • Reputation:   2
  • Joined:  11/28/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Che voi sappiate il tirocinio biennale post-diploma può davvero servire?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  476
  • Reputation:   8
  • Joined:  11/21/2005
  • Status:  Offline

Non mi risulta che il tirocinio post diplomaabbia un valore quantificabile precisamente in punteggio.

Riguardo la sua utilità effettiva, la mia esperienza non è molto positiva: spesso il tirocinante continua a vagare nostalgicamente per il conservatorio-parcheggio che non si decide a lasciare per salpare verso la sua strada; e d'altra parte, non avendo più obblighi di frequenza né esami, non è aiutato a vivere il tirocinio come un impegno preciso.

 

D'altra parte la carenza di aule rende difficile, almeno per la mia esperienza, impiegare il tirocinante facendogli fare esperienza di insegnamento, cosa che se non sbaglio dovrebbe essere lo scopo primario del tirocinio post-diploma.

 

Se si rendesse il tirocinio abilitante, con relativo programma, monte ore ed esame, potrebbe essere utile.

Ma temo che i docenti di didattica insorgerebbero e quindi immagino non se ne farà nulla.

Una mia allieva iscritta al biennio post-diploma ha inserito il tirocinio come esperienza valutabile ai fini dei crediti formativi; in questo caso abbiamo segnato nel registro la sua presenza in qualità di tirocinante, e mi sembra che così la cosa abbia almeno un certo senso.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Che voi sappiate il tirocinio biennale post-diploma può davvero servire?

 

A meno che il docente da cui ti stai staccando dopo il diploma non sia un docente di grande valore, lascia perdere.

E' un immane spreco di tempo ed energie: il docente dovrebbe insegnarti ad insegnare (poveri noi) ma così non fa perchè non ha tempo da perdere.

 

Frequenta corsi di lunga durata all'estero, studia nuove lingue, metti in cantiere repertorio nuovo - specie quello che non riesci ad apprezzare - e leggi molto: altro che tirocinio.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  16
  • Content Count:  255
  • Reputation:   9
  • Joined:  12/08/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Una mia allieva iscritta al biennio post-diploma ha inserito il tirocinio come esperienza valutabile ai fini dei crediti formativi; in questo caso abbiamo segnato nel registro la sua presenza in qualità di tirocinante, e mi sembra che così la cosa abbia almeno un certo senso.

Concordo con quanto hai scritto, Piero.

Spesso il solo utilizzo che si può fare del tirocinio, in termini di punteggio, è proprio quello di venir validato come crediti per le discipline dei Corsi di II Livello.

 

Vorrei precisare però che anche il tirocinio è uno dei tanti insegnamenti che vengono effettuati in Conservatorio. Come tale può essere fatto bene o male. Dubito però che chi non ha frequentato il Conservatorio, e quindi non ha vissuto questa esperienza, possa dare giudizi significativi in merito.

LM

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Tengo a precisare, Lucio, che l'esame di Diploma ho dovuto darlo da interno. Lasciamo perdere tutti i dettagli per amor di decenza.

 

Ho, quindi, frequentato i due anni di tirocinio.

Non avrei mai espresso un parere non conoscendo - ahimè - l'oggetto della discussione.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  6
  • Content Count:  76
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/27/2005
  • Status:  Offline

ciao io ho fatto un anno di tirocinio , un pò per quello che dice Bonaguri, un pò perchè in effetti avevo piacere di apprendere in posizione "privilegiata" qualche altra cosa dal mio insegnante di allora (Becherucci).

purtroppo per motivi sicuramente organizzativi , ci sono state solo pochissime occasioni in cui potessi seguire qualche allievo ai primi anni o rendermi davvero utile come una sorta di assistente.

 

in generale hanno ragione sia Bonaguri che Porqueddu, sarebbe molto , non dico più utile ma proficuo, pensare a impiegare quel tempo seguendo altri corsi soprattutto ascoltando altre "campane".

a meno che naturalmente non si abbia un ottimo insegnante (come appunto io avevo)

ciao

Gio

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.