Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Help, percorso studi


prf83
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  18
  • Content Count:  236
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/16/2005
  • Status:  Offline

Studio da autodidatta da un anno e mezzo. Sono arrivato a un punto in cui i brani "semplici" non mi danno alcun stimolo ad esser affrontanti e mi cimento in brani al di sopra delle mie possibilità (tipo preludio 1 Villa-Lobos).

 

Purtroppo non avendo una "guida" non riesco a trovare una via di mezzo, un percorso di studi che mi possa far progredire e acquisire maggiori capacità.

 

Sapete aiutarmi, consiglarmi? Qualche testo, manuale?

L'importante è che non sia un testo che parta da zero...

Link to comment
Share on other sites

Guest Matteo Pesle

Guarda, anch'io ho studiato per abbastanza tempo da autodidatta. E pensavo di suonar benino....

Poi ho trovato un'insegnante che mi ha messo in riga, ripartendo, per molti aspetti, quasi da zero.

 

Quindi l'unico consiglio che mi sento di darti, sinceramente, è di trovare qualcuno che ti indirizzi al meglio. Se non ahi tempo, anche solo una volta la mese, magari con uno studente neodiplomato. Ma secondo me è fondamentale. Provare per credere.

 

 

Ciao

 

Matteo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  18
  • Content Count:  236
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/16/2005
  • Status:  Offline

Ora non ho tempo, intendo farlo al più presto. Però ora devo finire gli ultimi esami, devo fare la tesi, insomma sto per laurearmi.

 

Solo che non voglio abbandonare l'unico svago (per me è un passatempo) che ho. E vorrei però farlo con criterio, ma da me un criterio di studio non lo trovo: inizio un brano, mi accorgo che è difficle allora ne comincio un altro e così via...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  0
  • Content Count:  14
  • Reputation:   0
  • Joined:  06/29/2006
  • Status:  Offline

Anche io avevo iniziato da autodidatta, per un anno. E pensavo di andare benino. Ho scoperto, conoscendo un maestro, quanto suonassi al di sotto delle potenzialità offerte dallo strumento. Quanto la tecnica fosse sbagliata e non lavorassi a sufficienza sul brano.

Ora lavoro molto di più, mi diverto e sento suoni nuovi.

Consiglio a tutti di uscire dall'autismo musicale, anche a costo di qualche passo indietro... :)

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  18
  • Content Count:  236
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/16/2005
  • Status:  Offline

Certo professorina (ci siamo già sentiti tempo fa via email, ricordi?),

ho intenzione di andare da un maestro al più presto, ma nei prossimi 6-9 mesi il mio obbiettivo e laurearmi.

Grazie per il consiglio cmq.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.