Vai al contenuto

Forum Italiano di Chitarra Classica usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Leggi le Norme per la Privacy per i dettagli. Per rimuovere questo messaggio dai clic sul pusalnte qui a destra:    Accetto l'uso dei cookies

Foto

Suonare senza unghie


  • Per cortesia connettiti per rispondere
15 risposte a questa discussione

#11 ilbardodeviato

ilbardodeviato

    Novizio

  • Membri
    • Member ID: 1566
  • 46 Messaggi:
  • LinkedIN:Davide Bortolai
  • Mi trovo aBergamo

Inviato 11 agosto 2015 - 21:02

mi piacerebbe ascoltare brani col liuto rinascimentale o barocco.Una sola volta ho ascoltato sul liuto e fu Francesco Taranto in un suo concerto,lui usava le unghie piccole ,ma presenti.Comunque mi piacerebbe ascoltare senza completamente le unghie questi strumenti.

lasciare crescere qualche millimetro di unghia dona maggior attacco, bastano veramente pochi millimetri, senza che l'unghia sporga dal polpastrello.

ma per mia esperienza sulla chitarra elettrica e ancora di più sulla chitarra 12 corde meglio l'unghia a "zero".

sui polpastrelli si forma presto un callo che dona un buon attacco sulla corda, certo l'impostazione della mano senza unghia richiede veramente tanti anni di studio, ma permette un attacco della corda molto fisico (non si suona più in superficie - a sfioramento - ma si va a prendere la corda proprio "da sotto"  nella pancia dello strumento..)

 

ecco un suonatore di liuto che ha maturato un'ottima cavata di suono e, nel corso degli anni suona sempre meglio...

 

un caro saluto e un buon ascolto:

 

http://davidebortolai.blogfree.net/?t=5177876


E' possibile suonare senza unghie, dei piedi ovviamente.

 

Battutacce a parte, mi riesce difficile immaginare come possa suonare gran parte della letteratura novecentesca senza unghie. Non si corre il rischio di livellare ulteriormente la tavolozza dinamica verso l'encefalogramma piatto?

si è vero,  non tutto il repertorio di almeno 4/5 secoli si può suonare con una unica impostazione sulla chitarra classica o altro... vi sono dei casi limite, come ad esempio i brani nati, composti e concepiti sulla chitarra  proprio pensando alle unghie... (il repertorio dedicato a segovia ad es...) però penso che la dinamica, nel caso si suoni senza unghie,  non vada verso il "piattume"  ma sia solo una questione di studio mirato e di sensibilità dell'artista. penso anche sia necessario, comunque ridurre il carico di tensione delle moderne chitarre...

ovvio questa è l'opinione di un liutista e di un ricercatore di un suono dolce e compatto, melodioso ma allo stesso tempo presente e definito.

 

un caro saluto e grazie per la cortese risposta.

 

davide bortolai


nulla si crea, nulla si distrugge

tutto si trasforma

 


#12 Raffaele Iervolino

Raffaele Iervolino

    Abituale

  • Membri
    • Member ID: 439
  • 738 Messaggi:
  • Mi trovo aNapoli

Inviato 12 agosto 2015 - 06:28

lasciare crescere qualche millimetro di unghia dona maggior attacco, bastano veramente pochi millimetri, senza che l'unghia sporga dal polpastrello.

ma per mia esperienza sulla chitarra elettrica e ancora di più sulla chitarra 12 corde meglio l'unghia a "zero".

sui polpastrelli si forma presto un callo che dona un buon attacco sulla corda, certo l'impostazione della mano senza unghia richiede veramente tanti anni di studio, ma permette un attacco della corda molto fisico (non si suona più in superficie - a sfioramento - ma si va a prendere la corda proprio "da sotto"  nella pancia dello strumento..)

 

ecco un suonatore di liuto che ha maturato un'ottima cavata di suono e, nel corso degli anni suona sempre meglio...

 

un caro saluto e un buon ascolto:

 

http://davidebortolai.blogfree.net/?t=5177876


 

non mi riferivo alla chitarra elettrica,non  conosco .Per me sulla "Chitarra" l'unghia è fondamentale,direi vitale, altri generi musicali,non li tratto e non conosco .Ascolterò il video,grazie



#13 Massimo Banchio

Massimo Banchio

    Novizio

  • Membri
    • Member ID: 1748
  • 10 Messaggi:
  • Mi trovo aPinerolo

Inviato 23 luglio 2016 - 19:34

Penso che suonare il repertorio del 900 senza unghie non sia possibile per molti fattori che non sto ad elencare, ma suonare il repertorio dell' 800 con pochissima unghia su strumenti d'epoca è straordinario.

Toccare di unghia una corda di budello per anche solo 10 minuti è quasi impossibile se si interpretano  i forti come devono essere eseguiti, si sfalda non c'è verso.

I colori e le sfumature che si possono dare con poca unghia in questo repertorio sono meravigliose.

Molti pensano che suonare quasi senza unghia o con poca unghia limita la tecnica, io penso il contrario.

Chiaramente bisogna studiare molto per suonare con poca unghia......ma il risultato è straordinario.

Sicuramente sono di parte, sono tantissimi anni che suono con pochissima unghia un repertorio Romantico su di una chitarra terzina con corde di budello.

Ciao Max



#14 Massimo Banchio

Massimo Banchio

    Novizio

  • Membri
    • Member ID: 1748
  • 10 Messaggi:
  • Mi trovo aPinerolo

Inviato 24 luglio 2016 - 11:24

https://www.youtube.com/watch?v=8R76VMyHKH4

 

Questa è una mia esecuzione del minuetto n.XXIII  di N.Paganini suonato senza unghie su una chitarra terzina originale 1823, pero,abete, con corde di budello suonata completamente senza unghia.


mi piacerebbe ascoltare brani col liuto rinascimentale o barocco.Una sola volta ho ascoltato sul liuto e fu Francesco Taranto in un suo concerto,lui usava le unghie piccole ,ma presenti.Comunque mi piacerebbe ascoltare senza completamente le unghie questi strumenti.

Be....non sono bravo come Francesco Taranto e quello che suono non è il liuto, ma se ti fa piacere ascoltare uno strumento originale come una chitarra terzina del liutaio F.Blanchard (1823 Parigi) suonata completamente senza unghie ascolta questa mia registrazione. Spero che riesca a far capire che suonare senza unghie si può!E son  convinto che se anche i trattati dell'epoca non chiariscono se suonavano con unghia o senza unghia, penso che molti virtuosi/compositori/chitarristi di quel periodo suonavano senza o quasi senza unghia.

 

Un saluto da Massimo



#15 Pasquale Mamone

Pasquale Mamone

    Novizio

  • Membri
    • Member ID: 1153
  • 17 Messaggi:
  • Mi trovo aRoma

Inviato 28 luglio 2016 - 12:30

Premesso che sono solo un modesto dilettante, con lacune sia di tecnica che di esecuzione, io senza unghie non riesco a suonare.

Il suono esce stoppato e sgradevole.

 

Al contrario, con le unghie riesco a fare anche il pianissimo. O almeno ci provo, considerato il basso lvello di cui parlavo sopra.

Posso dire che quando mio figlio prendeva lezioni da una maestra, io le chiesi perchè non avesse le unghie lunghe.

Mi rispose: "Sor faceva così e io sono pienamente d'accordo".



#16 Fiorello

Fiorello

    Novizio

  • Membri
    • Member ID: 1822
  • 2 Messaggi:

Inviato 28 marzo 2017 - 15:45

L'uso dell'unghie è fondamentale per suonare la chitarra; l'effetto principale è il maggiore volume di suono che si ottiene e una maggiore gamma di sfumature.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi


Concept e Direzione di Cristiano Porqueddu
Server and Coding: NameCheap | SardiniaNET
Thanks to GiulioLinux, Marco Marini, FroZen, Bambino, Cristina, Francesco, Delta010, Geoff, Erwin, Xanadu, Michele Lai, Xana_P, Lara, Yhu, JJConan, Bruce, Mattia, Valchiria81, Sandro, Mark, Felix, Valeria.