Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Fate di più vi prego


Waller
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  41
  • Content Count:  470
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/17/2006
  • Status:  Offline

spero che uno di voi un giorno faccia qualcosa di nuovo e di innovativo e che arrivi al pubblico e lo renda attivamente partecipe a tutto ciò che è inerente in qualsiasi campo artistico : arte e spettacolo.

 

Ho notato che più seguo gli artisti che fanno e rifanno cose già fatte da altri (anche gli attori che mettono in scena sempre le stesse cose) e più mi annoio e provo un senso di ripudio verso qualsiasi forma artistica considerandolo uno spazio stantio. Non ce la tengo con questi artisti. Tanto di rispetto. Ma ce la tengo col fatto che si tratta sempre delle stesse cose.

 

Possibile che nessuno ci riesca ???

 

Sforzatevi !!!

 

NB uno dei miei pensieri è sempre stato quello che per cambiare qualcosa deve prima cambiare il mondo circostante (in meglio si spera).

Ma purtroppo se continua così coloro che sono veramente interessati all'arte si potrebbero staccare da essa.

 

Esprimetevi

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 54
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

se continua così coloro che sono veramente interessati all'arte si potrebbero staccare da essa.

 

 

Che ne dici dell'Attack :roll:

 

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Perbacco! stavo per mettermi a ripassare i Valses poeticos e mi sono sentito una cacca. Devo trovare assolutamente qualcosa di nuovo altrimenti mi stacco da me stesso

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Perbacco! stavo per mettermi a ripassare i Valses poeticos e mi sono sentito una cacca. Devo trovare assolutamente qualcosa di nuovo altrimenti mi stacco da me stesso

 

Li trasformi in tanghi, con dovizioso spiegamento del ritmo emiolico. Ne verranno fuori i tangos poeticos, una meraviglia, proprio quello che ci vuole per i festival di chitarra del pianeta.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  14
  • Content Count:  270
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/20/2005
  • Status:  Offline

Waller ha posto un problema serissimo e credo che abbia perfettamente ragione!

 

Sono convinto anch'io che non si faccia abbastanza per risolvere questa situazione.

Ieri, ad esempio, mi sono avvilito abbastanza perché mi è capitato di leggere sulla "nuova" rivista chitarristica, "la Guitarra" un articolo di 7 (sette!) pagine dedicate, pensate un po', ad... "Asturias" :evil: E vaiii!

Niente di più "nuovo" e coinvolgente che dissertare sul confronto di cinque versioni di altrettanti chitarristi che si sono affannati a trascrivere questo pezzo dal pianoforte.

Molto utile, non trovate? Parlare del repertorio pianistico su una rivista per chitarra... interessantissimo!

 

Non c'è nulla da fare, caro Waller. Ti devi rassegnare.

L'arte oggi sopravvive a stento e deve fare i conti con una sottocultura generale spaventosa.

Noi chitarristi siamo destinati forse a rimanere per sempre confinati in un ghetto di serie B tra i musicisti non-professionisti.

 

Oltretutto (non me ne vogliate però...), i commenti al problema di Giorgio e Magic , non lasciano adito a sperare a che le cose possano cambiare davvero...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  49
  • Content Count:  160
  • Reputation:   0
  • Joined:  08/09/2006
  • Status:  Offline

Francesco Diodovich ha scritto:

Noi chitarristi siamo destinati forse a rimanere per sempre confinati in un ghetto di serie B tra i musicisti non-professionisti.

 

Mi sembra assurdo, visto che il repertorio per il nostro strumento è in evidente espansione e l'interesse dei compositori moderni e contemporanei verso la chitarra si è manifestato e si manifesta in maniera crescente...

Secondo il mio punto di vista sono superflue le "innovazioni" di cui si parla (non capisco in che ambito...si potrebbe aggiungere una seconda buca alla chitarra...?? o un sesto dito ai chitarristi...??? :) ) e invece in alcuni casi sarebbe necessario fare una maggiore attenzione al repertorio da suonare in concerto, mettendo in secondo piano (senza abbandonarle!) mode e tendenze del passato (certi spagnolismi di maniera...) e proiettando davvero la chitarra nella sua reale essenza moderna.

...e naturalmente non guasterebbe un maggior interesse per la musica colta da parte della società...ma i chitarristi devono abbandonare il loro "vittimismo"...se l'interesse per i concerti non è estremo, è solo colpa nostra! Cerchiamo di rimediare presto...il repertorio è vasto!

Andrea

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  14
  • Content Count:  270
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/20/2005
  • Status:  Offline

 

...a monte credo ci sia un problema di "sopravvivenza"...il circuito economico che "sostiene" il mondo chitarristico, ha ormai consolidato una nicchia di mercato e con questa si mantiene reiterando sempre lo stesso messaggio,

Sono d'accordo per la sopravvivenza di istituzioni storiche ma non per le iniziative "nuove" che dovrebbero, secondo me, nelle intenzioni programmatiche, perseguire scopi diversi, più attuali e nobili.

Qui non si parla di sopravvivenza ma di buttare legna sul fuoco.

D'accordissimo per la rivista on line... quando si comincia???

:D

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

se si trovasse un bello sponsor si potrebbe aprire una rivista online, magari sul forum, gratuita o a pagamento via paypal, dove parlare seriamente di musica per chitarra

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.