Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

campionare il suono delle corde della chitarra


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  17
  • Content Count:  91
  • Reputation:   2
  • Joined:  06/02/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Qualcuno sa come si possono campionare i suoni delle corde della chitarra classica e come inserirli in programmi come Sibelius? Mi spiego meglio: quando si lascia eseguire una partitura a programmi come Sibelius o Finale, preimpostando come strumento la chitarra, il suono non è reale ma quasi come quello di un pianoforte. Allora mi chiedevo perchè non campionare il suono delle corde della chitarra e fare in modo che l'esecuzione di brani sia alquanto realistica? Non sono certo se l'argomento andava inserito in questo topic ma mi è sembrato quello più adatto. Saluti a tutti. Simosva.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 25
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Devi disporre dell'harware e del software necessario.

 

Intanto il midi è qualcosa che va a braccetto con la scheda audio del tuo pc...però non so se Sibelius dia la possibilità di lavorare sul file midi in modo professionale, generalmente è necessario usare un software che ti permetta di elaborare tutti i paramentri che creano l'onda e attraverso i quali puoi raggiungere una plausibilità di suono sul modello originale.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Occhio a non confondere sintesi e campionamento...

I suoni "brutti", ancorché migliorati negli anni, che si sentono su Finale e Sibelius, sono suoni "sintetizzati", cioè sono algoritmi fisici che approssimano la forma d'onda di un timbro medante i moltssimi parametri dei filtri di un sintetzzatore. Il campionamento prevede che, in fase di creazione, ci sia un chitarrsta (magari più di uno) che esegua tutte le note nel maggor numero di combinaziopni possibili (dinamca, timbro, ma anche effetti o tecniche partcolari) ed un ottimo tecnico del suono che le registri, le normalzzi, le traformi in loop (inserendo marker di inizio e fine loop, tag di riconoscimento...) e le inserica in un programma più o meno complesso (a seconda del numero di suoni e della loro validtà) rendendoli fruibili via midi. (Nelle ultime edizioni di Finale sono disponibili le librere ridotte dei campioni della Garritan Peronal Orchestra, mentre in Sibelius ci sono i campioni della Native Instruments. Entrambi sono discreti)

Nel topic segnalato da Alfredo Franco si fa rifermento alla "Concert gutar" della VSL serie Horizon, che per ora è uno dei miglori, ma siamo ancora lontani da un risultato realstico.

Fortunatamente, la chitarra clasica è uno strumento con molte sfaccettature dipendenti da variabili difficilmente riproducibili con queto sistema (moooooolto più facile è campionare un panoforte, e i risultati, ad es. con The grand 2 di Steinberg o il Bosendorfer Imperial di VSL, sono impressionanti). Ciò non significa che non sia possibile (Real guitar di MusicLab, Chris Heins Guitars...), ma i risultati sono ancora scadenti.

 

EB

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Occhio a non confondere sintesi e campionamento...

I suoni "brutti", ancorché migliorati negli anni, che si sentono su Finale e Sibelius, sono suoni "sintetizzati", cioè sono algoritmi fisici che approssimano la forma d'onda di un timbro medante i moltssimi parametri dei filtri di un sintetzzatore. Il campionamento prevede che, in fase di creazione, ci sia un chitarrsta (magari più di uno) che esegua tutte le note nel maggor numero di combinaziopni possibili (dinamca, timbro, ma anche effetti o tecniche partcolari) ed un ottimo tecnico del suono che le registri, le normalzzi, le traformi in loop (inserendo marker di inizio e fine loop, tag di riconoscimento...) e le inserica in un programma più o meno complesso (a seconda del numero di suoni e della loro validtà) rendendoli fruibili via midi. (Nelle ultime edizioni di Finale sono disponibili le librere ridotte dei campioni della Garritan Peronal Orchestra, mentre in Sibelius ci sono i campioni della Native Instruments. Entrambi sono discreti)

Nel topic segnalato da Alfredo Franco si fa rifermento alla "Concert gutar" della VSL serie Horizon, che per ora è uno dei miglori, ma siamo ancora lontani da un risultato realstico.

Fortunatamente, la chitarra clasica è uno strumento con molte sfaccettature dipendenti da variabili difficilmente riproducibili con queto sistema (moooooolto più facile è campionare un panoforte, e i risultati, ad es. con The grand 2 di Steinberg o il Bosendorfer Imperial di VSL, sono impressionanti). Ciò non significa che non sia possibile (Real guitar di MusicLab, Chris Heins Guitars...), ma i risultati sono ancora scadenti.

 

EB

 

Egregio Dr Brignolo, poiché Lei è esperto in materia, Le sottopongo un problema che né i tecnici di Sibelius né, tanto meno, il sottoscritto - che però ne è vittima - hanno risolto.

 

Scenario. Finale e Sibelius versione pre-Garritan. Nel mio sistema è installata una Garritan Orchestra full version. Tutto bene, con i due programmi. Tra l'altro, il manuale Garritan include istruzioni speifiche per collegare l'orchestra sia a Finale che a Sibelius.

 

Primo atto. Esce la versione di Finale - due anni fa, credo - con la Garritan in formato light incorporata. Poiché è facile settarla all'avvio del programma, la installo. Tutto bene. Posso usare i suoni Garritan sia dall'interno di Finale che - volendo - dall'esterno, con la full version.

 

Secondo atto. Esce la versione 4.1 di Sibelius, che offre la possibilità di incorporare i suoni della Garritan (Native Instruments), a chi avesse già una full version della medesima, con un programmino aggiuntivo (crossgrade). Lo compero, mi piacerebbe caricare i suoni direttamente all'avvio del programma, invece che dall'interno del medesimo, dopo, con tutte le noiose operazioni di settaggio. Il programma crossgrade prevede l'installazione di Kontak Player, e poi tutto dovrebbe risultare automatico.

Niente da fare. Compiuti tutti gli aggiornamenti sia di Sibelius che di Kontak Player, all'avvio non solo Sibelius finge di caricare i suoni, ma non lo fa, va anche in crash di continuo.

 

Le ho tentate tutte, fino alla resa. Disinstallazione di Native Instruments for Sibelius e uso della full version Garritan collegata a Sibelius dall'esterno, con il vecchio caricamento.

 

In occasione di un prossimo aggiornamento del sistema operativo (passaggio a Windows Vista), che fare? Caricare ancora tre volte i suoni (Garritan full version, Finale con Garritan Light, Sibelius con Kontakt Player) o lasciar fuori la full version e sperare che Sibelius faccia finalmente sul serio, installando davvero i suoni Garritan con il suo crossgrade?

 

Grazie!

 

ag

 

PS Scheda audio: M audio firewire audiophile (esterna).

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Dralig, se non trova una soluzione fra gli amici di questo forum, provi a chiedere consiglio ad un forum più specialistico tipo

 

http://www.homestudioitalia.com/forum/index.php

 

Di sicuro troveranno una soluzione, se c'è....

 

:|

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Egr. M° Gilardino,

 

La ringrazio per la fiducia che mi accorda.

Il problema di cui Lei parla sembra essere legato al solo Kontakt Player (d'altra parte, fino alla sua installazione, all'inizio del secondo atto, tutto funzonava correttamente). Ritengo questo perché, come Lei dice, la GPO full e Finale funzionano correttamente, mentre i crash sono interni a Sibelius. Cionondimeno, il caricamento "fasullo" dei suoni avviene proprio da parte del Kontakt player.

 

In prima analisi, ritengo probabli (incluse le soluzioni più ovvie):

 

1. bug nel programma - Soluzione: attendere una nuova versione/aggiornamento;

 

2. Incompatibilità con gli ASIO driver della scheda - Soluzione: verificare che il firmware sia l'ultimo disponibile; in caso affermativo, attendere una nuova versione dei driver;

 

3. Errore nell'installazione del programma - Soluzione: disinstallare il programma e tutte le sue parti (voci di registro, cartelle e sottocartelle non eliminate dalla disinstallazione automatica) e reinstallarlo; se ciò non dovesse avere buon fne, provare a formattare e installare tutto da zero;

 

4. RAM insufficiente: più programmi diversi utilizzano lo stesso materiale (nel caso specifico, campioni audio) allocando quantità diverse di RAM - Soluzione: incrementare la capactà della RAM (possibilmente, raddoppiarla in modo "gemellare");

 

5. Latenza troppo basa nella scheda audio - Soluzione: dal pannello di controllo della scheda audio, alla voce "hardware" impostare il parametro "ASIO/WDM buffer size" ad un valore superiore.

 

6. Altre istanze aperte contemporaneamente che utilizzino lo stesso materiale - Soluzione: chiudere i programmi che utilzzano i campioni caricati dal KP.

 

Sperando che la cosa non Le crei ulteriori disagi, mi prendo un pò di tempo per installare i programmi sul mio pc (attualmente utilizzo solo Finale 2007 facendolo suonare con i suoni della VSL attraverso il Gigastudio) e cercare di capire che cosa potrebbe causare i problemi che Lei descrive. Mi auguro di saperLe dare una risposta precisa tra qualche giorno (purtroppo sarò fuori casa fino al 2 maggio e non potrò lavorare a questo fino ad allora).

Nel frattempo, per avere più informazioni possibili, La prego di inviarmi la confgurazione il più possibile dettagliata del Suo pc (scheda madre, processore, RAM, numero, capacità, confgurazione e tipi di dischi, perferiche di altra natura...) onde investigare eventuali incompatibilità con il suddetto programma.

 

Aggiungo solo una domanda: perché passare a Windows Vista e regalare al solo sistema operativo tanta parte delle risorse di sistema?

 

Spero di esserLe stato di qualche utilità anche solo con queste prime ipotesi.

 

Cordialmente.

 

EB

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Senti Ermanno, visto che sei così ferrato in materia, mi sai dire se le librerie midi di Finale sono modificabili?

 

Attualmente, per la riproduzione in playback utilizzo il suono del pianoforte perchè quello della chitarra classica è veramente improponibile.

 

Se volessi utilizzare Vienna, cosa dovrei fare?

Esportare i files di Finale come midi e lavorarli in Vienna?

 

ps ho un mac dualcore

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.