Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Richiesta informazioni su Ferdinand Rebay


Alfredo Franco
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Qui c'è qualcosa ma è in tedesco: :roll:

 

http://www.klangwege.orpheustrust.at/musikschaffende.php?detail=42

 

Appare anche nel "international guitar research archive" dell'università della california:

 

http://library.csun.edu/igra/vol1/pergolesi.html

 

Spero qualcuno sappia un pò di più..

 

EDIT___

 

Edito per aggiungere questo link dove si può ascoltare un suo brano per pianoforte.

http://www.klangwege.orpheustrust.at/mp3/x37.mp3

Link to comment
Share on other sites

Guest Matteo Pesle

C'è anche un lungo saggio su Rebay sull'ultimo numero del Fronimo: "Ferdinand Rebay (1880 - 1953): epigono dimenticato di Brahms o compositore di prima grandezza?" a cura di Johann Gaitzsch.

Non l'ho ancora letto, mi è appena arrivata la rivista. Appena lo leggo, magari vi do un parere.

 

Matteo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie mille.

Direi che si tratta di una riscoperta di un certo peso...speriamo di sentire qualcosa entro questo secolo...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  14
  • Content Count:  270
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/20/2005
  • Status:  Offline

Dall'Articolo di Angelo Gilardino su Seicorde:

....

“Ripeto, non è Brahms, ma nel suo genere tardo romantico un po' infradiciato e vagamente cimiteriale“

....

 

Cimiteriale è bellissimo! :D

 

Ho ascoltato le due Sonate che MIcheli ha proposto qui a Como pochi mesi fa, una delle quali in duo con Mela, ed è proprio vero che sembrava musica un pò ...funerea.

Comunque davvero interessante. Merita senza dubbio una conoscenza approfondita. Non fosse altro per la mole di opere che ha scritto in combinazione con quasi tutti gli strumenti.

Una bella scoperta, non c'è che dire.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.