Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Diteggiare


Mirella Pani Landolfi
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  20
  • Content Count:  87
  • Reputation:   2
  • Joined:  11/23/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Noto che spesso non sono in grado di trovare delle diteggiature e ho sempre bisogno del mio insegnante per uscire da situazioni che alla fine si rivelano semplicissime..... c'è una strada o un consiglio per imparare a scrivere delle diteggiature da soli senza la balia?

buon week end

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  39
  • Content Count:  391
  • Reputation:   88
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Noto che spesso non sono in grado di trovare delle diteggiature e ho sempre bisogno del mio insegnante per uscire da situazioni che alla fine si rivelano semplicissime..... c'è una strada o un consiglio per imparare a scrivere delle diteggiature da soli senza la balia?

buon week end

 

cantare le frasi..e scoprire il senso della musica, poi aggirare gli ostacoli che la chitarra si diverte a inserire tra il pensiero e la sua esplicazione...

 

m

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  47
  • Content Count:  134
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/14/2006
  • Status:  Offline

Questo è un bell'argomento che vale davvero la pena approfondire ... Dunque ...

 

Bello, anzi, bellissimo il suggerimento di Marcello ... ma mi viene un dubbio ....... quando facciamo una diteggiatura piuttosto che un'altra, lo dovremmo fare a seconda di una scelta soprattutto timbrica, anzichè della scelta della via più facile, o sono completamente fuori strada?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  39
  • Content Count:  391
  • Reputation:   88
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Questo è un bell'argomento che vale davvero la pena approfondire ... Dunque ...

 

Bello, anzi, bellissimo il suggerimento di Marcello ... ma mi viene un dubbio ....... quando facciamo una diteggiatura piuttosto che un'altra, lo dovremmo fare a seconda di una scelta soprattutto timbrica, anzichè della scelta della via più facile, o sono completamente fuori strada?

 

Non voleva assolutamente essere ironica la mia risposta a "liolanda" ma come sempre leggendo tra le righe, quando lei afferma che ha difficoltà a risolvere alcune situazioni non posso fare a meno di pensare che queste siano indissolubilmente legate alla musica e quindi, il problema sia squisitamente musicale e non "tecnico" per capirci..

non è "facile" diteggiare un brano se non si ha un'idea di cosa si vuole ottenere e, questo è implicito nella scrittura, nella poetica dell'autore. Quindi caro Gaetano e liolanda non è solo una questione di timbro ma di vera e propria "orchestrazione", fraseggio, articolazione e nel fare i conti con gli ostacoli che la chitarra frappone tra il pensiero musicale e la sua difficoltà strutturale.. (far cantare una frase come un violino..) sulla chitarra e qui entra in gioco la Diteggiatura del compositore cioè come ha scritto per...chitarra...

è tutto scritto "nella" musica ..bisogna imparare a "guardarla"..e il resto viene da se...

pensate ad un direttore d'orchestra alle prese con una partitura orchestrale, dove studia le articolazioni, le arcate degli archi, i fraseggi, le timbriche, la dinamica..ecco quella è la diteggiatura....non è una piccola orchestra la..chitarra?

 

con simpatia

 

m

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Noto che spesso non sono in grado di trovare delle diteggiature e ho sempre bisogno del mio insegnante per uscire da situazioni che alla fine si rivelano semplicissime..... c'è una strada o un consiglio per imparare a scrivere delle diteggiature da soli senza la balia?

buon week end

 

La scelta di una buona diteggiatura non è data solo dalla capacità di scegliere le dita migliori per premere uno o più tasti. A seconda del periodo, del compositore e persino della sezione del brano occorre curare dettagli ed elementi non scritti che sono più importanti della stessa grammatica musicale.

 

Lo studio e il metodo di lavoro serio e costante portano ad una conoscenza sempre più approfondita della cordiera e della tastiera: le soluzioni arrivano veloci se si legge molta musica ogni giorno e se si ha un buon background musicale in senso lato, ossia, conoscere la musica che si sta diteggiando e avere ben chiari già prima di poterla eseguire (capacità di lettura della parte senza l'attrezzo con le sei corde) i risultati finali.

 

Materialmente si traduce tutto in incroci, estensioni verticali, capotasto con dita diverse dal 1, armonici all'ottava sempre sui sovracuti e sulla buca invece che sulle posizioni mediane della tastiera, legature discendenti con appoggiatura per accentuazioni senza la mano destra, pedali e/o bassi ostinati sulla medesima corda o combinazione di corde e via discorrendo.

 

E' una domanda po' troppo generica, Liolanda. Hai un caso specifico da sottoporre? Procediamo nel modo migliore: induttivamente.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  18
  • Content Count:  66
  • Reputation:   0
  • Joined:  05/22/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

La scelta di una buona diteggiatura non è data solo dalla capacità di scegliere le dita migliori per premere uno o più tasti. A seconda del periodo, del compositore e persino della sezione del brano occorre curare dettagli ed elementi non scritti che sono più importanti della stessa grammatica musicale.

 

Che cosa vuol dire? non capisco...

Sono interessatissimo all'argomento!!! :)

 

Materialmente si traduce tutto in incroci, estensioni verticali, capotasto con dita diverse dal 1, armonici all'ottava sempre sui sovracuti e sulla buca invece che sulle posizioni mediane della tastiera, legature discendenti con appoggiatura per accentuazioni senza la mano destra, pedali e/o bassi ostinati sulla medesima corda o combinazione di corde e via discorrendo.

 

!!!!!!!!! cosa è questa roba? Ma che strumento sto studiando??

Porqueddu la prego potrebbe spiegare cosa sono le estensioni verticali?? e gli incroci?? e come si fa a fare un capotasto con dita diverse dall'1?? non ci ho mai pensato...

 

grazie se vorrà rispondermi

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  20
  • Content Count:  87
  • Reputation:   2
  • Joined:  11/23/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie a tutti per le risposte.

 

@Marcello Rivelli

Cantare le frasi può aiutare nella scelta ma in pratica come faccio a sapere che è quella migliore?

 

@Cristiano Porqueddu

I tuoi interventi sulla tecnica sono sempre devastanti per me... :) scherzo naturalmente. Cosa intendi per induttivamente?

E mi accodo alle domande di Gianmattia... che cosa sono le estensioni verticali e gli incroci?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Noto che spesso non sono in grado di trovare delle diteggiature e ho sempre bisogno del mio insegnante per uscire da situazioni che alla fine si rivelano semplicissime..... c'è una strada o un consiglio per imparare a scrivere delle diteggiature da soli senza la balia?

buon week end

 

La scelta di una buona diteggiatura non è data solo dalla capacità di scegliere le dita migliori per premere uno o più tasti. A seconda del periodo, del compositore e persino della sezione del brano occorre curare dettagli ed elementi non scritti che sono più importanti della stessa grammatica musicale.

 

Lo studio e il metodo di lavoro serio e costante portano ad una conoscenza sempre più approfondita della cordiera e della tastiera: le soluzioni "arrivano veloci se si legge molta musica ogni giorno e se si ha un buon background musicale in senso lato, ossia, conoscere la musica che si sta diteggiando e avere ben chiari già prima di poterla eseguire (capacità di lettura della parte senza l'attrezzo con le sei corde) i risultati finali.

 

Materialmente si traduce tutto in incroci, estensioni verticali, capotasto con dita diverse dal 1, armonici all'ottava sempre sui sovracuti e sulla buca invece che sulle posizioni mediane della tastiera, legature discendenti con appoggiatura per accentuazioni senza la mano destra, pedali e/o bassi ostinati sulla medesima corda o combinazione di corde e via discorrendo.

 

E' una domanda po' troppo generica, Liolanda. Hai un caso specifico da sottoporre? Procediamo nel modo migliore: induttivamente.

 

Credo che Cristiano semplicemente intenda affermare la supremazia della musica sui numeri (intesi come dita), com'è giusto che sia. E per far ciò ognuno fa ricorso alle sue armi: c'è chi nel bagaglio tecnico ha tutto e chi ha meno e allora ognuno lavorerà come riesce, ma sempre tenendo a bada che innanzitutto dobbiamo servire la musica e non le nostre "esigenze". Lavorando da molti anni con ragazzi delle medie ho imparato a far sì che nel loro piccolo abbiano coscienza dell'evento diteggiatura: se studiano un brano verificano la linea melodica, che scorra bene, senza troppi cambi di timbrica fra corde diverse(è una piccola cosa ma è già qualcosa), se si ripete una frase si prova a cambiare posizione ecc...Non è mai troppo presto per lavorare sul suono e ciò che sta dietro alle note no? ciao!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Credo che Cristiano semplicemente intenda affermare la supremazia della musica sui numeri (intesi come dita), com'è giusto che sia.

 

Ha colto nel segno Giorgio. Esiste per caso altra strada?

 

!!!!!!!! cosa è questa roba? Ma che strumento sto studiando??

 

Questa roba dovrebbe essere parte del tuo lavoro musicale quotidiano.

 

he cosa vuol dire? non capisco...

Sono interessatissimo all'argomento!!! Smile

 

E mi accodo alle domande di Gianmattia... che cosa sono le estensioni verticali e gli incroci?

 

Le estensioni verticali sono le estensioni effettuate dalle dita della mano sinistra sulla cordiera in senso verticale invece che orizzontale.

Ecco un esempio di tecnica fondamentale sull'argomento:

 

Posizione sul quadruplo in terza posizione (Dita ms 1 2 3 4 rispettivamente su tasti III, IV, V, VI):

Legature discendenti con 4 - 1 sulla 5a corda mentre 2 e 3 premono la 6a corda

Legature discendenti con 4 - 1 sulla 4a corda mentre 2 e 3 premono la 6a corda

Legature discendenti con 4 - 1 sulla 3a corda mentre 2 e 3 premono la 6a corda

Legature discendenti con 4 - 1 sulla 2a corda mentre 2 e 3 premono la 6a corda

Legature discendenti con 4 - 1 sulla 1a corda mentre 2 e 3 premono la 6a corda

 

Gli incroci sono particolari situazioni dove pur di non interrompere pedali o ostinati le dita (generalmente 1 e 2 o 2 e 1 oppure 1 e 3 / 3 e 1) si incrociano sulla tastiera.

Esempio: Posizione fissa del dito 1 sul VI tasto della 5a corda mentre il dito 2 passa dal VII al VI ed al V tasto della 6a corda.

Occorre modificare la presa del manico e la posizione dell'avambraccio.

Si usa in casi estremi e in passaggi lenti.

 

Cosa intendi per induttivamente?

 

Dai agli utenti del forum due o tre righe di un brano dove trovi difficoltà e procediamo dalla pratica alla teoria invece che dalla teoria alla pratica (che è poi il metodo che preferisco per tutto quello che faccio).

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  18
  • Content Count:  66
  • Reputation:   0
  • Joined:  05/22/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Mi scusi Porqueddu ha ragione. Mi sono espresso male con la parola "roba". Non volevo essere offensivo.

 

L'esercizio che propone è molto faticoso e non ho mai fatto una cosa simile e la storia degli incroci mi è nuova.

I suoi allievi praticano questi esercizi?

Da che anno?

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.