Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Suite pour guitare, Raymond Moulaert


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  47
  • Content Count:  134
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/14/2006
  • Status:  Offline

Mi piacerebbe conoscere qualcosa di più riguardo questa Suite di Moulaert.

Ovvero, di quanti movimenti consta, e soprattutto su quale *orientamento* musicale si muove la Suite. In più, Segovia lavorò sul brano ma non lo eseguì mai. Mancanza di tempo o altro?
Ultima domanda: c'è qualche chitarrista che oggi ha in cantiere un'incisione della Suite menzionata?

Grazie anticipatamente.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Mi piacerebbe conoscere qualcosa di più riguardo questa Suite di Moulaert.

 

Ovvero, di quanti movimenti consta, e soprattutto su quale *orientamento* musicale si muove la Suite. In più, Segovia lavorò sul brano ma non lo eseguì mai. Mancanza di tempo o altro?

Ultima domanda: c'è qualche chitarrista che oggi ha in cantiere un'incisione della Suite menzionata?

 

Grazie anticipatamente.

 

La Suite in oggetto fu scritta da Raymond Moulaert per Segovia nel 1926. A quanto mi risulta, è il lavoro più ampio composto per chitarra negli anni 20.

Consta di tre movimenti, molto ampi, e risente della formazione del compositore, che era organista. Sviluppa un discorso musicale magiloquente - forse un poco prolisso - , è in stile neoclassico, o neobarocco, e richiede un esecutore potente, dalla tecnica senza limiti e dalla mente musicale formidabile.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Ho letto la prima pagina su

 

http://www.encoremusic.com/guitar/1303053_alt_ge.html

 

sembra piuttosto "severa"...

 

magari da accoppiare in un bel cd con la Sonata di Ettore Desderi?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  47
  • Content Count:  134
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/14/2006
  • Status:  Offline

Devo ringraziarvi davvero entrambi ... Angelo per le informazioni (certo che se parli di esecutore potente, dalla tecnica senza limiti e dalla mente musicale formidabile, la Suite è qualcosa di profondo!!) e Alfredo per il link :!:

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  621
  • Reputation:   1
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Ho letto la prima pagina su

 

http://www.encoremusic.com/guitar/1303053_alt_ge.html

 

sembra piuttosto "severa"...

 

magari da accoppiare in un bel cd con la Sonata di Ettore Desderi?

 

So che un chitarrista di Torino, Davide Ruzza, ha fatto una tesi sulla produzione di Desderi, potrei procurarmela...

 

La portai al mio insegnante di composizione.

Scoppiò, perchè dentro ci sentiva da Bach a Stravinsky...

Effettivamente, la Sonata non è stilisticamente molto omogenea, ma tutto funziona e scorre meravigliosamente bene...

 

Altro importante ritrovamento sono stati i Quattro pezzi di Henri Martelli...

Per suonarli occorre un De Santi al massimo della forma, ma sono così belli...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Ho letto la prima pagina su

 

http://www.encoremusic.com/guitar/1303053_alt_ge.html

 

sembra piuttosto "severa"...

 

magari da accoppiare in un bel cd con la Sonata di Ettore Desderi?

 

Perché no? Forza!

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  49
  • Content Count:  160
  • Reputation:   0
  • Joined:  08/09/2006
  • Status:  Offline

 

Molto interessante!! Me la procuro subito!

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  10
  • Content Count:  36
  • Reputation:   9
  • Joined:  05/08/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggendo la prima pagina di anteprima, non riesco a capire perché nella seconda battuta vi sia di nuovo l'indicazione di tempo di 3/4, non è forse lo stesso tempo della prima battuta?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggendo la prima pagina di anteprima, non riesco a capire perché nella seconda battuta vi sia di nuovo l'indicazione di tempo di 3/4, non è forse lo stesso tempo della prima battuta?

 

Un banale refuso, causato da un'eccentricità di Sibelius e sfuggito alle pur attente letture dei correttori di bozze. Come dice Matanya Ophee, non esiste edizione perfetta, e se ne esiste una, è per caso.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.