Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Ophélie (Studio n.11), Angelo Gilardino


 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  17
  • Content Count:  91
  • Reputation:   2
  • Joined:  06/02/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Volevo un chiarimento dai Maestri Porqueddu e Gilardino in ordine allo studio n.11 di Virtuosità e di Trascendentia. Tra l'esecuzione nel CD e la partitura vi sono delle difformità: le misure da 41 a 51 (pag.44) non ci sono nell'esecuzione e così pure quelle da 82 a 87 (pag.45). Trattasi di un mero errore di stampa o altro. Grazie e saluti. Simosva.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Volevo un chiarimento dai Maestri Porqueddu e Gilardino in ordine allo studio n.11 di Virtuosità e di Trascendentia. Tra l'esecuzione nel CD e la partitura vi sono delle difformità: le misure da 41 a 51 (pag.44) non ci sono nell'esecuzione e così pure quelle da 82 a 87 (pag.45). Trattasi di un mero errore di stampa o altro. Grazie e saluti. Simosva.

 

E' valida la versione incisa nel disco di Cristiano Porqueddu. Si tratta di una modifica apportata dall'autore dopo la pubblicazione del volume. Nell'edizione definitiva degli Studi - che sarà pubblicata fra qualche anno - sarà effettuata la correzione.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  17
  • Content Count:  91
  • Reputation:   2
  • Joined:  06/02/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie per la precisazione. Ne approffitto per chiederle: ma come si fa a realizzare le misura 11 e 12 in dodicesima posizione? Grazie ancora.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Grazie per la precisazione. Ne approffitto per chiederle: ma come si fa a realizzare le misura 11 e 12 in dodicesima posizione? Grazie ancora.

 

Si colloca il dito 1 come barré sul dodicesimo tasto (conviene prendere tutte e sei le corde anche se non è indispensabile, ma la posizione è più salda), si prende il si bemolle fondamentale con il secondo dito in quinta corda, il do diesis con il quarto dito in seconda corda e le altre note (sol in terza corda e mi in prima corda) sono già prese dal barré. La risposta è data in base a quello che ho capito della domanda. Se non ho inteso bene, prego riformulare il quesito.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  17
  • Content Count:  91
  • Reputation:   2
  • Joined:  06/02/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Mi spiego meglio. Mettendo il dito 2 sul Sib (quinta corda) il mezzo barrè in dodicesima posizione non preme a sufficienza il Mi (prima corda), in pratica l'indice della sx si alza dalle corde leggeremente. Insomma la posizione non è tanto agevole, almeno per me. Grazie ancora Maestro Gilardino.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Infatti la posizione non è agevole per niente, prova a tenere il barrè su tutte le corde come consiglia il Maestro, la mano rimane più salda, se utilizzi il mezzo barrè è normale che la prima corda non suoni.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie per la precisazione. Ne approffitto per chiederle: ma come si fa a realizzare le misura 11 e 12 in dodicesima posizione? Grazie ancora.

 

Ecco la soluzione adottata in fase di registrazione:

 

AngeloGilardino_Studio11.jpg

 

se utilizzi il mezzo barrè è normale che la prima corda non suoni.

 

Molto dipende dalla capacità tendinea (non ci sono esercizi che tengono) di inclinare la falangetta rispetto alla falangina in senso opposto alla chiusura naturale del dito verso il palmo della mano.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Mi spiego meglio. Mettendo il dito 2 sul Sib (quinta corda) il mezzo barrè in dodicesima posizione non preme a sufficienza il Mi (prima corda), in pratica l'indice della sx si alza dalle corde leggeremente. Insomma la posizione non è tanto agevole, almeno per me. Grazie ancora Maestro Gilardino.

 

Spesso - e non solo nel caso in questione - conviene adoperare il barré completo invece del barré parziale, anche quando le corde da barrare sono soltanto due o tre.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Mi spiego meglio. Mettendo il dito 2 sul Sib (quinta corda) il mezzo barrè in dodicesima posizione non preme a sufficienza il Mi (prima corda), in pratica l'indice della sx si alza dalle corde leggeremente. Insomma la posizione non è tanto agevole, almeno per me. Grazie ancora Maestro Gilardino.

 

Spesso - e non solo nel caso in questione - conviene adoperare il barré completo invece del barré parziale, anche quando le corde da barrare sono soltanto due o tre.

 

dralig

 

E' vero: ci sono casi dove il mezzo capotasto causa instabilità e al prezzo di un po' di fatica in più si guadagna in agilità. Mi è successo recentemente nelle Rossiniane di Mauro Giuliani e nel Capriccio Diabolico di Mario Castelnuovo Tedesco.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  6
  • Content Count:  25
  • Reputation:   2
  • Joined:  03/16/2008
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie per la precisazione. Ne approffitto per chiederle: ma come si fa a realizzare le misura 11 e 12 in dodicesima posizione? Grazie ancora.

 

Ecco la soluzione adottata in fase di registrazione:

 

AngeloGilardino_Studio11.jpg

 

 

belle le dinamiche segnate ..... maestro Porqueddu è l'unico ad avere suonato tutti gli studi dal primo all'ultimo perchè non chiede di pubblicare un'edizione anche con queste diteggiature?

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.