Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Julian Bream, oggi


Gaetano Balzano
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  47
  • Content Count:  134
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/14/2006
  • Status:  Offline

Vorrei tanto sapere cosa fa oggi Julian Bream. Non trovo notizie da nessuna parte. Non se ne parla più.

Qualcuno sa qualcosa?

 

Grazie anticipatamente.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

So solamente che si è ritirato da alcuni anni dal concertismo e che ha messo in vendita la sua dimora di campagna.

 

La cosa veramente brutta è che buona parte dei suoi lavori discografici sono praticamente scomparsi dal mercato, non so per quali oscure logiche commerciali della sua ex casa discografica.

 

Che buona parte di tale patrimonio, spesso frutto di importanti opere del '900, non sia più a disposizione, è agghiacciante.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

  • Group:  Membri
  • Topic Count:  6
  • Content Count:  26
  • Reputation:   3
  • Joined:  11/18/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

molti grandi finiscono così, ne abbiamo di esempi...speriamo che Bream non stia messo così male da finire in povertà...!

rimane comunque il più grande di tutti, è lui il grande "vecchio" della chitarra!!!

max

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  35
  • Content Count:  417
  • Reputation:   78
  • Joined:  01/08/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

La cosa veramente brutta è che buona parte dei suoi lavori discografici sono praticamente scomparsi dal mercato, non so per quali oscure logiche commerciali della sua ex casa discografica.

 

Che buona parte di tale patrimonio, spesso frutto di importanti opere del '900, non sia più a disposizione, è agghiacciante.

 

Ogni tanto esce qualche "sunto" della sua produzione discografica, ma è ben poca roba.

Per fortuna - so bene che viola qualsiasi norma comportamentale, ma non avendo collaborazione dalel case discografiche è l'unica cosa da fare - un pò di ricerche nell'ambito del p2p consentono di reperire tutto in formato mp3 ad alta definizione.

 

EB

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  1
  • Content Count:  9
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/23/2010
  • Status:  Offline

Ho recentemente visto, proprio ieri, sul YouTube, un documentario su Julian Bream che si chiama "My life music", edito dalla BBC, ritagliato in 14 episodi in successione per motivi di spazio/formato sul YouTube.

Meraviglioso, ragazzi!!! Sono rimasto estasiato!

Spero che il grande vecchio stia bene, e che almeno possa godere di una sana vecchiaia, in pace.

:)

 

Gus

 

http://www.youtube.com/watch?v=8n5G83qptro

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  476
  • Reputation:   8
  • Joined:  11/21/2005
  • Status:  Offline

Nel film ho trovato molti spunti interessanti su come nasce e si sviluppa una carriera artistica:

una "spinta" interiore, favorita da circostanze "casuali" (il padre chitarrista dilettante), un ambiente favorevole (la società di chitarra classica che scopre la bravura del bambino quasi all'insaputa dello stesso - Segovia dice che i suoi amici fecero qualcosa di simile con lui - la possibilità di frequentare gratuitamente il Royal College ), le occasioni colte al volo (il libro di Dowland trovato per caso in biblioteca, il desiderio di farsi costruire un liuto da un costruttore di clavicembali) gli incontri (Peter Pears, Rawsthorne in occasione del film di cui Bream fa la colonna sonora, Britten, Walton...) le scelte personali (la passione per il jazz, il repertorio contemporaneo inglese su cui "rischia", l'idea di proporre una suite intera di Bach, idea che gli viene dagli studi pianistici e violoncellistici)...

Un grande talento, una carriera che sembra essersi svolta tranquillamente - a parte le difficoltà economiche iniziali... - ma certo molti spunti di riflessione per chi, in circostanze molto diverse, oggi vuole "provarci"...

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.