Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Pagare per sostenere una selezione


Giacomozzi
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  19
  • Content Count:  42
  • Reputation:   8
  • Joined:  03/14/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Linux

Salve a tutti, come da oggetto, sono incappato in questo annuncio, che a me, per usare un eufemismo è parso almeno strano.

 

Di seguito l'annuncio completo:

 

“AAA - Cercasi insegnanti di Chitarra classica e/o elettrica, Basso elettrico, Batteria

 

L'Accademia Professionale di Musica, con sede a Fermo, indìce una selezione di docenti per la copertura delle suddette cattedre nelle zone di Macerata, Civitanova Marche e Fermo.

 

La selezione dei docenti che saranno ammessi al concorso

di abilitazione avviene sulla base del curriculum e dei lavori/esecuzioni presentati.

 

Per candidarsi è necessario inviare all'indirizzo di posta

info@thepianistcomposer.com il seguente materiale:

- un curriculum vitae (o link ad esso),

- 3 foto recenti e differenti del candidato,

- links alla propria produzione (registrazioni in formato video e/o mp3, eventuali

partiture, recensioni, pubblicazioni o articoli realizzati dal

candidato).

 

Indicare, inoltre:

 

- i propri dati, ossia: nome, cognome, città di residenza, indirizzo della sede (o delle sedi) in cui si intende svolgere le proprie lezioni,

- tutti gli strumenti e le materie musicali per le quali ci si candida (indicare esclusivamente quelle per le quali si è pienamente qualificati)

- I generi musicali insegnati (da tener presente che nell'APM non è previsto l'insegnamento dell'heavy metal, del death metal o simili.)

 

Gli interessati riceveranno maggiori informazioni e verrà loro inviato il contratto con la scheda per iscriversi all'esame.

Coloro, infatti, che abbiano superato la selezione potranno iscriversi all'esame,

che si terrà nella sede centrale di Fermo, versando una quota di partecipazione di 180€.

 

Si comunica, inoltre, che prima dell'inizio della collaborazione l'insegnante dovrà aver aperto una propria partita iva.”

 

Ora, a me non interessa questo posto di lavoro ma sono soltanto curioso di sapere se alla luce delle vostra esperienza vi è mai capitato di dover pagare per sostenere un esame per ottenere un posto in un'accademia privata.

Peraltro anche le altre informazioni mi sembrano vaghe, e per giunta avrei qualcosa da ridire anche sulle tre foto, ma di certo non è questo il punto.

Io insegno da pochi anni ma mi sono fatto l'idea che sia ragionevole e spesso, quando il colloquio è serio, sinonimo di serietà da parte della scuola che si chieda un colloquio col candidato prima di assumerlo come insegnante ma mai, e dico mai, mi è mai capitato che mi si chiedano dei soldi per farlo, e mai mi era capitato di leggerlo, fino ad oggi.

 

Forse cado io dalle nuvole.

 

Di seguito il sito dell' “accademia” :

http://www.accademiaprofessionale.com/

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  4
  • Content Count:  171
  • Reputation:   2
  • Joined:  01/04/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Si sono ispirati allo Stato Italiano che non fa più concorsi ma solo percorsi "abilitanti".

Un Biennio abilitante si paga: il candidato paga praticamente lo svolgimento del concorso proposto sotto mentite spoglie di un percorso formativo. Una delle tante vergogne della nostra scuola.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  476
  • Reputation:   8
  • Joined:  11/21/2005
  • Status:  Offline

io mi terrei alla larga da una cosa così.

 

Se una scuola vive delle rette degli allievi ai quali in cambio offre un servizio, un buon insegnante per una scuola di questo tipo è come minimo un buon partner d'impresa, non è un privilegiato a cui la scuola fa erogazioni liberali e che quindi debba pagare cifre astronomiche per poter godere di tale privilegio.

Iniziare chiedendogli soldi, e tanti, solo per valutarlo non mi sembra un bel segno da parte del suo futuro partner-datore di lavoro.

 

E se poi, per i "fortunati" assunti, i balzelli continuassero, magari sproporzionati come il primo?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Se una scuola ti chiede dei soldi per poter, eventualmente, usufruire del tuo insegnamento...veramente, qualcuno mi spieghi la logica della procedura. E non mi vengano a dire che ascoltare, che ne so, 30 candidati ha dei costi. Evidentemente li ha, ma una struttura non fa un investimento a cui segue un ritorno economico nel corso dell'anno nel momento in cui seleziona degli insegnanti?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Gli aspetti più profondi della musica. Dal punto di vista di Max Pezzali, forse.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  16
  • Content Count:  93
  • Reputation:   0
  • Joined:  03/08/2009
  • Status:  Offline

Fenomeni!

 

Qualche anno fa si rideva pensando all'idea di lavorare gratis... e da qualche anno tutte le università offrono quasi esclusivamente cattedre a titolo gratuito. Rimaneva da ridere sul pagare per lavorare, ma finalmente abbiamo raggiunto anche questo traguardo!

 

Che i cinesi possano avere pietà di noi quando ci conquisteranno...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.