Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Chiarezza di scrittura


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  621
  • Reputation:   1
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Direi proprio di sì.

 

Che fatica scriverti questo messaggio.

Dovrai ricompensarmi facendomi leggere questo tuo lavoro.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Certo si capisce, ma suonando questo tuo passaggio credo che l'aspetto grafico (scrittura polifonica così precisa) possa essere anche più semplicemente espresso con una scrittura a due voci, diventando magari più semplice da "vedere". Non voglio qui banalizzare Alfredo, ma solo evitare certe esagerazioni che a volte leggo in certo repertorio moderno. La scrittura deve anche assecondare il senso musicale...o no? che dici? ciao

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  23
  • Content Count:  178
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/15/2006
  • Status:  Offline

Certo si capisce, ma suonando questo tuo passaggio credo che l'aspetto grafico (scrittura polifonica così precisa) possa essere anche più semplicemente espresso con una scrittura a due voci, diventando magari più semplice da "vedere". Non voglio qui banalizzare Alfredo, ma solo evitare certe esagerazioni che a volte leggo in certo repertorio moderno. La scrittura deve anche assecondare il senso musicale...o no? che dici? ciao

 

Mi intrometto, per condividere il principio espresso da Giorgio, anche se io, per primo, non ne sarei capace. E, aggiungo, la scrittura deve essere pure essenziale: a buon intenditor poche parole!

 

PS: la mia è una considerazione in generale, e non riferita al pezzo postato da alfredo

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  621
  • Reputation:   1
  • Joined:  12/19/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

A me la scrittura sembra semplice ed essenziale, corretta e chiara.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Intendevo dire: una voce deve avere una sua storia, un suo svolgersi autonomo, non deve essere solo un modo di scrivere a livello grafico. Ecco forse ho reso meglio l'idea, ed è vero ciò che dice Fabio, forse così è difficile capire il senso che vuoi dare ad ogni voce, con un contesto più ampio magari...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Grazie a tutti delle osservazioni.

 

A volte trovare una sintesi fra la peculiarità della scrittura chitarristica e il discorso musicale astratto è complesso.

 

La mia esigenza, in questo caso, è quella di far capire chiaramente che il LA sulla corda a vuoto deve continuare a vibrare ed è un punto di aggregazione di tensione all'interno della battuta.

 

Nelle battute successive, il LA (e poi il RE), sempre inseriti all'interno del cromatismo, occupano movimenti differenti e si arricchiscono di una voce superiore (la prima).

 

Ecco, non vorrei che utilizzando due voci tutto questo venisse frainteso.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.