Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Esame si Stato


Antonio
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  33
  • Content Count:  289
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/11/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Dovrei svolgere il percorso interdisciplinare per l'esame di Stato sulle differenze abissali che esistono tra Arte(musica in particolare) e Scienza.

Mi rivolgo a voi per qualche dritta.

Avete qualche link da suggerirmi?

Per ogni disciplina devo approfondire un ben determinato argomento, inerente ovviamente al tema centrale del percorso.

Tutte le discipline dovranno essere poi alla fine strettamente collegate le une alle altre in modo da poter interrompere la trattazione di un argomento per iniziarne un' altra.

 

Vi ringrazio.

 

Antonio

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 21
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  3
  • Content Count:  11
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/30/2005
  • Status:  Offline

Abissale? Molte espressioni artistiche necessitano della scienza.

Guarda la letteratura o la musica stessa.

Grazie alla scienza (informatica) sono strettamente legate..

 

Questo è un buon punto di partenza secondo me.

 

Ecco un link interessante:

http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/intervis/d/dekerc02.htm

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  33
  • Content Count:  289
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/11/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Abissale? Molte espressioni artistiche necessitano della scienza.

 

Purtroppo, molto probabilmente ho scelto un tema per il mio percorso che va un pò oltre le mie attuali conoscenze in entrambi i campi e che penso sia compito di nn poco conto riuscire a trattare tale tematica anche per coloro che dietro le spalle hanno una notevole esperienza e posseggono una cultura che va oltre il consueto.

Qui, sul forum, abbiamo la fortuna di averne gelosamente tanti, ma davvero tanti.

Tuttavia nn penso di cambiare idea riguardo al tema del percorso.

Voglio cimentarmi lo stesso in questo nuovo obbiettivo da portare a termine.

 

Antonio

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  33
  • Content Count:  289
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/11/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Ah, dimenticavo la cosa forse più importante che dovevo dirti, Alex.

Chiedo venia per avere utilizzato impropriamente il termine abissale, come dici tu, nn proprio adatto a separare due enormi blocchi della cultura umana, quali sono la Scienza e l'Arte.

 

Ti ringrazio per il link che mi hai suggerito, Alex.

Lo leggerò quanto prima.

 

Un saluto,

 

Antonio

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  33
  • Content Count:  289
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/11/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Chiedo a Giulio di rimediare all'apparente errore che ho commesso postando il precedente messaggio..mi si era rimasto incastrato il tasto invio.. :oops:

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Antonio, come creatore di un messaggio lo puoi modificare e cancellare.

Usa le icone che trovi in alto a destra del box che contiene il testo per intraprendere le azioni che desideri.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  33
  • Content Count:  289
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/11/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

E' vero!!!!!!!!!!!!!!!

Non mi ero mai accorto di queste funzionalità!

Grazie Cristiano.

 

Antonio

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  11
  • Content Count:  116
  • Reputation:   0
  • Joined:  12/15/2005
  • Status:  Offline

Antonio, non vorrei scoraggiare la tua ricerca, ma ti devo dire che, per quanto ne posso sapere, sei in netta controtendenza.

In realtà l'obiettivo che si sono posti molti filosofi, critici, scienziati, ecc... è stato quello di cogliere le relative assonanze fra il pensiero cosidetto "scientifico" e quello "artistico". Il trivio e il quadrivio (sebbene ne riconosca l'importanza storica) sono cose medievali.

Potrei farti l'esempio del famoso libro di Hofstadter, Godel, Escher, Bach. Un'eterna ghirlanda brillante, dove l'autore mette in relazione il pensiero del grande logico Godel con i procedimenti compositivi di Bach e quelli pittorici di Escher.

Se devo essere sincero, ritengo difficile, se non impossibile, tracciare una differenza netta tra il pensiero "scientifico" e quello "artistico".

Fossi in te rinuncerei ad un compito che non è neppure da tesi di laurea, è veramente troppo complesso: rischi di dire solo un sacco di banalità.

Mi concentrerei su un aspetto specifico della questione del rapporto dell'arte (credo tu voglia parlare di musica, da quel che ho capito) con il resto dell'impresa umana.

Ho visto ragazzi anche molo bravi fare pessime figure all'esame di maturità per aver sparato troppo in alto (sai l'esame nuovo si è inaugurato con il mio anno!)

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

In realtà l'obiettivo che si sono posti molti filosofi, critici, scienziati, ecc... è stato quello di cogliere le relative assonanze fra il pensiero cosidetto "scientifico" e quello "artistico". Il trivio e il quadrivio (sebbene ne riconosca l'importanza storica) sono cose medievali.

Potrei farti l'esempio del famoso libro di Hofstadter, Godel, Escher, Bach. Un'eterna ghirlanda brillante, dove l'autore mette in relazione il pensiero del grande logico Godel con i procedimenti compositivi di Bach e quelli pittorici di Escher.

 

E' un argomento molto interessante Kokis.

Lessi qualcosa, tempo fa, sui temi di incongruenza della autoreferenzialità ma ricordo che l'approccio era squisitamente matematico e legato al "Sistema temperato equabile".

 

Se devo essere sincero, ritengo difficile, se non impossibile, tracciare una differenza netta tra il pensiero "scientifico" e quello "artistico".

 

Sono d'accordo con te, in linea di principio, e aggiungo che l'accostamento degli elementi "arte" e "scienza" debba essere effettuato non per trovare una "scienza artistica" ma per scoprire veri e propri passaggi che da un mondo conducono direttamente all'altro.

 

Concordo: è un tema piuttosto delicato e di dimensioni notevoli.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  2
  • Content Count:  65
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/14/2006
  • Status:  Offline

per quello che riguarda per esempio le relazioni musica matematica ci sono degli aspetti tanto buffi quanto imbarazzanti nella storia della composizione del XX° secolo...!!!

 

Le relazioni tra musica e matematica non sono un'invenzione del XX secolo. Bach (giusto per citarne uno) ha largamente utilizzato una gran quantità di relazioni numeriche (dalla serie di Fibonacci al numero Phi).

 

Quando parla di aspetti buffi ed imbarazzanti, nella storia della composizione del XX secolo, ha qualcosa o qualcuno in particolare in mente?

 

 

Cordialmente

 

Catemario

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.