Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Paga e pubblica


Angelo Gilardino
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   99
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Fatte le dovute proporzioni, accade la stessa cosa nell'editoria musicale, specialmente ad opera dei "compositori" di musiche per chitarra.

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/inchiesta-italiana/2011/08/25/news/premiopoli-20863445/?ref=HREC1-12

 

dralig

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 49
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Che coincidenza. Leggevo proprio stamane dl'inchiesta su Repubblica. E mi è subito venuta in mente la moda del Pagare X Pubblicare in gran voga non solo tra i compositori ma anche degli interpreti. Non è certo colpa dei primi o dei secondi (anche se mi domando a che cosa serva far stampare dietro pagamento) ma della scomparsa di quello che una volta si chiamava "Editore".

 

Quella che il giornalista chiama "Vanity Press" è da vedere come una fobia più che una moda.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Poi ovviamente le pubblicazioni fanno curriculum....e punteggio ai fini dell'insegnamento.

 

Cioè? Pagano migliaia di euro per avere un posto da fame?

Io li investirei in altro.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

io ho pubblicato poca roba ma veramente mi chiedo se è il caso di continuare a farlo

 

Sì. Certo che è il caso.

 

se no oggi il compositore ci rimette a priori, con gli editori e con gli interpreti (anche qui si sono invertiti i ruoli: non è più l'interprete a commissionare il lavoro al compositore ma spesso è il compositore che propone il lavoro all'interprete il quale gli chiede un corrispettivo per la prestazione ... :cry:

 

!!

Mi mancava, questa, ma non mi sorprende più di tanto. Ho letto di faccende ben peggiori.

 

Mica male però. Listino "500,00 EUR per esecuzione in un concerto pubblico qualsiasi. 1.000,00 EUR per una prima in festival con almeno dieci anni di storia. 2.000,00 EUR per una prima in festival con almeno vent'anni di storia. 3.000,00 EUR per inclusione in CD con tiratura locale-nazionale. 5.000,00 EUR per inclusione in CD con casa discografica internazionale."

Tutto pagabile in comode rate.

Dici che qualcuno ruba l'idea?

 

A parte gli scherzi, nel tuo caso e considerato il futuro prossimo - molto prossimo - direi proprio che è il caso di insistere.

 

Dacci dentro.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Cioè? Pagano migliaia di euro per avere un posto da fame?

Io li investirei in altro.

Io non ci sputerei sopra.

 

Sulle ingenti somme di denaro da pagare per vedere pubblicato un proprio lavoro?

Guardi, neanche io.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,763
  • Reputation:   424
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

 

Mica male però. Listino "500,00 EUR per esecuzione in un concerto pubblico qualsiasi. 1.000,00 EUR per una prima in festival con almeno dieci anni di storia. 2.000,00 EUR per una prima in festival con almeno vent'anni di storia. 3.000,00 EUR per inclusione in CD con tiratura locale-nazionale. 5.000,00 EUR per inclusione in CD con casa discografica internazionale."

Tutto pagabile in comode rate.

Dici che qualcuno ruba l'idea?

 

 

credo sia prassi consolidata...

 

 

Sono proprio fuori dal mondo.

Devo assolutamente frequentare qualche meeting in più per aggiornarmi su queste pratiche.

Link to comment
Share on other sites

Guest NicolaPignatiello
Sulle ingenti somme di denaro da pagare per vedere pubblicato un proprio lavoro?

No, intendevo sulle somme da pagare per avere un posto di lavoro nella scuola pubblica.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.