Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Grand Solo op.14, Fernando Sor /2


Recommended Posts


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Ciao a tutti, devo studiare il Gran Solo, quale edizione prendo?
ho visto che ce ne sono diverse tipo la suvini-zerboni e la ricordi. La prima revisionata da Chiesa e l'altra da Storti. Quale edizione mi consigliate?

bye bye

Marco

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Ciao a tutti, devo studiare il Gran Solo, quale edizione prendo?

ho visto che ce ne sono diverse tipo la suvini-zerboni e la ricordi. La prima revisionata da Chiesa e l'altra da Storti. Quale edizione mi consigliate?

 

bye bye

 

Marco

 

Sono da tempo disponibili, anche on line, i facsimile delle edizioni d'epoca, e non è più il caso di adoperare revisioni. Il Gran Solo è stato pubblicato, durante la vita di Sor, in tre diverse versioni. Vale la pena di leggerle e di confrontarle per fare una scelta motivata.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

E, se mi posso permettere, evitando di fare un collage delle 3 versioni.

Link to comment
Share on other sites

Quindi Aedo, secondo te oggi non è più il caso di fare un collage "alla Bream" per intenderci?? Anch'io sono dello stesso avviso, e sto studiando il Gran Solo proprio dai facsimile dell'opoca , anche se io conoscevo solo due versioni.... una mi pare fosse passata anche per mano di Aguado, ed è sicuramente la più "pirotecnica" delle due... Nella revisione di Chiesa della SZ mi pare sia sacrificata la parte in Reb ... o sbaglio ?

 

Cmq credo che il Gran Solo renda al meglio l'idea di Sor anche senza virtuosismi e piroette spettacolari....

 

Akaros, se ti interessa e se non lo conoscevi già, ti segnalo http://fernandosor.free.fr

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

 

Cmq credo che il Gran Solo renda al meglio l'idea di Sor anche senza virtuosismi e piroette spettacolari....

 

 

Sor, come ogni altro compositore, ha avuto un'evoluzione stilistica. Il "Gran Solo", composto certamente quando Sor era ancora in Spagna, e probabilmente in età giovanile, è in effetti l'unica composizione nella quale egli adotta lo stile italiano della sinfonia operistica, e fa uso di ornamentazioni brillanti che, nelle sue opere della maturità, non troveranno più posto. In questo brano, è evidente l'influenza degli operisti italiani che il giovane Sor aveva occasione di ascoltare nella programmazione teatrale di Barcellona: Cimarosa, Paisiello, Sarti...

 

Benché priva di supporti documentali, è secondo me degna di attenzione l'ipotesi del musicologo e chitarrista americano George Warren, che considerava il Gran Solo non un pezzo completo (benché pubblicato come tale dallo stesso Sor), ma la parte di chitarra di una composizione più vasta, per esempio la parte di chitarra della perduta "Concertante" che Sor eseguì a Londra (violino, viola, violoncello e chitarra). Matanya Ophee non ha sottoscritto pienamente questa ipotesi, ma l'ha guardata con simpatia, e ha poi pubblicato la "Fantasia Concertante sul Gran Solo op. 14 di F. Sor" per violino, viola, violoncello e chitarra, che AG ha composto, immaginando la partitura smarrita e adoperando, nel ricostruirla, lo stile della sinfonia cimarosiana e anche alcuni procedimenti alla Boccherini.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  84
  • Content Count:  1,188
  • Reputation:   77
  • Joined:  12/03/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Bream ha massacrato quasi tutto ciò su cui ha messo le mani (parlo ovviamente del repertorio ottocentesco: Sor, Giuliani, Diabelli...) anche se è vero che quando si è "limitato" a leggere il testo del compositore, ci ha lasciato grandi interpretazioni anche in questo ambito.

 

Fare un operazione del genere oggi, sarebbe una follia.

Ve lo immaginate un pianista che taglia una sonata di Schubert perchè a lui piace di più cosi?

 

Sor è un compositore di una certa complessità, la sua apparente linerarità di scrittura è frutto di un pensiero estetico preciso e oserei dire anche filosofico, dato che come ha evidenziato il Maestro Gilardino, Sor trasfigura sulla chitarra un principio eidetico che parte dalla musica vocale sacra (Montserrat).

 

Se si vuole suonare Sor partendo da questo principio, la sua musica diventa strumentalmente quasi trascendentale e si capisce chiaramente perchè ghiribizzi e scale a mitraglia non facciano parte della sua estetica.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Grazie per le risposte, siete sempre molto precisi e veloci nel rispondere!

Mi piacerebbe approfondire il discorso Gran Solo.. Qualcuno ha tempo di scrivere qualcosa al riguardo oppure ha la voglia di postare un link dove poter leggere qualcosa su Sor?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

A proposito, Dralig, dove posso trovare i fac-simili delle 3 pubblicazioni uscite ai tempi di Sor? On line sono riuscito a trovare soltanto SZ, Ricordi, Tecla e tutte revisioni, non trovo gli originali..

Spero che qualcuno mi possa aiutare anche questa volta!

 

p.s. x Klimt: il sito che mi hai consigliato non lo conoscevo, però c'è un piccolissimo problema, non mi si apre, potresti ricontrollarlo? TXS

 

bye bye

Link to comment
Share on other sites

Già, sono identiche, anche il link è lo stesso, solo che così ti visualizza proprio la pagina web, mentre l'altro ti dava (almeno a me !) solo l'elenco delle opere e il loro contenuto!

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.