Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

Chitarra russa a sette corde: dove, come, chi?


Guest Neuland
 Share

Recommended Posts

Leggendo il thread sulla recente composizione di Angelo Gilardino, Winter Tales per chitarra eptacorde russa, mi è venuto a chiedermi (vi giro la domanda): Dove si può comperare o farsi fare una eptacorde russa, preferibilmente dell'800 (originale o copia che sia)? Chi sono l'interpreti principali oggi, chi insegna questo strumento? Quali pubblicazioni, metodi, musiche ci sono (preferibilmente in lingue mitteleuropee)?

 

Mi sembra un mondo vasto e molto interessante tanto quanto sconosciuto da gran parte dei chitarristi occidentali.

 

Saluti curiosi,

 

Neuland

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 23
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  238
  • Content Count:  1,196
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/31/2006
  • Status:  Offline

Ci sono diverse indicazioni in questo post del forum: Festival della chitarra russa

 

Cercando un po' su internet, segnalo queste citazioni bibliografiche:

"La chitarra a sette corde nella cultura russa dell´Ottocento" / O. Timofeyev e M. Bazzotti, in: "Il fronimo: rivista di chitarra" 1998 (103).

Il link del sito e-bookcafé per scaricare il pdf non risulta attivo.

 

The Golden Age of the Russian Guitar: Repertoire, Performance Practice, and Social Function of the Russian Seven-String Guitar Music, 1800 - 1850, PhD diss. of O. Timofeyev. - Duke U., 1999. 584 p. (acquistabile on line).

 

C'è anche una voce dedicata allo strumento su Wikipedia, con link esterni che rimandano anche a liutai specializzati.

 

I più competenti aggiungeranno sicuramente indicazioni maggiormente utili.

 

 

 

Butterfly

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Ci sono diverse indicazioni in questo post del forum: Festival della chitarra russa

 

Cercando un po' su internet, segnalo queste citazioni bibliografiche:

"La chitarra a sette corde nella cultura russa dell´Ottocento" / O. Timofeyev e M. Bazzotti, in: "Il fronimo: rivista di chitarra" 1998 (103).

 

Poco un più in anticipo di quello, là è il mio articolo “La Chitarra in Russia: osservazioni dall’Occidente”

Il Fronimo XV/58, Jan. 1987.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Leggendo il thread sulla recente composizione di Angelo Gilardino, Winter Tales per chitarra eptacorde russa, mi è venuto a chiedermi (vi giro la domanda): Dove si può comperare o farsi fare una eptacorde russa, preferibilmente dell'800 (originale o copia che sia)?

 

Ogni liutaio qualificato può rendervi una chitarra eptacorda. Una chitarra eptacorda russa è una chitarra come qualsiasi altra. L'unica differenza è il numero di corde e la accordatura. Per quanto riguarda una chitarra russa ottocentesca, dovrete prendere in considerazione uno fatto. La maggior parte di tali chitarre ha un manico molto più stretto della chitarra standard de seicorde.

 

Il motivo per quello è che i chitarristi russi nel diciannovesimo secolo hanno suonato usando il pollice della mano sinistra per suonare le note basse. Se siete disposti a cambiare la vostra tecnica normale ed ad imparare suonare come, allora non avrete problemi. Presupponendo naturalmente, quello avete diti molto sottili e potete suonare in modo pulito anche se lo spazio fra le corde è circa la metà di che cosa trovate sul vostra chitarra normale.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Authors
  • Topic Count:  89
  • Content Count:  2,241
  • Reputation:   100
  • Joined:  11/24/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Leggendo il thread sulla recente composizione di Angelo Gilardino, Winter Tales per chitarra eptacorde russa, mi è venuto a chiedermi (vi giro la domanda): Dove si può comperare o farsi fare una eptacorde russa, preferibilmente dell'800 (originale o copia che sia)? Chi sono l'interpreti principali oggi, chi insegna questo strumento? Quali pubblicazioni, metodi, musiche ci sono (preferibilmente in lingue mitteleuropee)?

 

Mi sembra un mondo vasto e molto interessante tanto quanto sconosciuto da gran parte dei chitarristi occidentali.

 

Saluti curiosi,

 

Neuland

 

Per l'ascolto di composizioni originali per chitarra russa, consiglio due CD - gli unici in mio possesso ma, credo, anche i soli attualmente disponibili in occidente:

 

Acrobatic Dance - Music from the Gulag by Matei Pavlov-Azancheev, chitarrista Oleg Timofeyev

 

A dispetto del titolo un po' a effetto, il CD contiene musica seria, scritta da un chitarrista-compositore che, no si sa bene perché, si trovò a passare una decina d'anni in un campo di prigionia. E' il CD che mi ha fatto avvicinare alla chitarra russa. Timofeyev non è un virtuoso, ma suona con espressione e ha una sonorità calda, da liutista (infatti, lo è).

 

Marten Falk, Russian Romantics Reborn. musiche di Sychra, Sarenko e altri. Falk, svedese, è probabilmente il maggior specialista di chitarra russa di oggi, e in questo CD - oltre che ascoltare musica di buona qualità- si può cogliere a fondo l'idioma dello strumento e il suo sound.

 

dralig

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  11
  • Content Count:  71
  • Reputation:   1
  • Joined:  09/20/2017
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

C'è anche un cofanetto di quattro CD uscito qualche anno fa, dove Leif Christensen registra alcuni brani di Sarenko. Un amico me l'aveva fatto ascoltare e mi ricordo che le esecuzioni erano di pregio, ma purtroppo non ricordo la casa editrice.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

E' questo?

gmr_2502_cd.jpg

 

1. '12 Etudes Op. 6'

2. '12 Etudes Op. 29' (Fernando Sor)

3. 'Notturno Op. 19 'Reverie'

4. 'Rondo Caprice Op. 20 'Fete Villageoise'

5. '1st Air Varié Op. 21'

6. '2nd Air Varié Op. 22'

7. 'Introduction et Caprice Op. 23' (Giulio Regondi)

8. 'Works for 7-String Guitar' (Vasilii Stepanovich Sarenko)

9. 'Royal Winter Music (Two Sonatas on Shakespearean Characters for Guitar)' (Hans Werner Henze)

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

C'è anche un cofanetto di quattro CD uscito qualche anno fa, dove Leif Christensen registra alcuni brani di Sarenko. Un amico me l'aveva fatto ascoltare e mi ricordo che le esecuzioni erano di pregio, ma purtroppo non ricordo la casa editrice.

 

Originalmente pubblicato come LP in 1985. Ho avuto il honor di scrivere le note di copertina per questa registrazione, come pure d'assistenza Leif Christensen ottiene la chitarra eptacorda russa utilizzata in questa registrazione. Fatta da Nikolai Eshchenko in 1982. La casa editrice del LP che del CD era PAULA Records della Danimarca. La registrazione contiene tutte le composizioni conosciute da Vassilii Stepanovich Sarenko (1814-1881).

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  7
  • Content Count:  98
  • Reputation:   4
  • Joined:  12/12/2005
  • Status:  Offline

Marten Falk, Russian Romantics Reborn. musiche di Sychra, Sarenko e altri. Falk, svedese, è probabilmente il maggior specialista di chitarra russa di oggi, e in questo CD - oltre che ascoltare musica di buona qualità- si può cogliere a fondo l'idioma dello strumento e il suo sound.

 

Il CD è disponibile qui:

 

http://www.stim.se/cda/CDs.nsf/wwwcds/6AD7CDDA6AE4D6F8C12573D00045B1F2?opendocument

 

E qui è una pista da questa registrazione, il Studio di concerto no. 1 da Andrei Sychra.

 

http://www.editionsorphee.com/7-string/Sychra-falk.MP3

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.