Jump to content
Nuovi CD di musica del XX e del XXI secolo

L'ultimo anno per i privatisti


Cristiano Porqueddu
 Share

Recommended Posts


  • Group:  Admin
  • Topic Count:  1,016
  • Content Count:  3,633
  • Reputation:   227
  • Joined:  11/14/2005
  • Status:  Offline
  • Device:  Windows

Il Decreto Ministeriale Decreto Ministeriale del 22 gennaio 2008 n. 483 mette la parola fine agli esami per i privatisti nei conservatori italiani.

 

A quanto pare, dall'anno prossimo, chi vorrà sostenere gli esami di diploma e non è iscritto in conservatorio dovrà obbligatoriamente iscriversi al Triennio di specializzazione.

 

Apro questo thread perchè si tratta di un argomento di fondamentale importanza per allievi e docenti e spero che chiunque abbia informazioni sulla legge voglia condividerle con tutti.

 

Maggiori informazioni qui:

http://www.miur.it/0006Menu_C/0012Docume/0015Atti_M/6846Decret_cf4.htm

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 76
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Le scuole private formeranno i musicisti fino al livello richiesto dal triennio e i conservatori avranno più la forma dell'università. Costerà molto studiare musica negli anni a venire...

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  3
  • Content Count:  61
  • Reputation:   0
  • Joined:  11/13/2007
  • Status:  Offline

Il Decreto Ministeriale Decreto Ministeriale del 22 gennaio 2008 n. 483 mette la parola fine agli esami per i privatisti nei conservatori italiani.

 

A quanto pare, dall'anno prossimo, chi vorrà sostenere gli esami di diploma e non è iscritto in conservatorio dovrà obbligatoriamente iscriversi al Triennio di specializzazione.

 

Apro questo thread perchè si tratta di un argomento di fondamentale importanza per allievi e docenti e spero che chiunque abbia informazioni sulla legge voglia condividerle con tutti.

 

Maggiori informazioni qui:

http://www.miur.it/0006Menu_C/0012Docume/0015Atti_M/6846Decret_cf4.htm

 

 

 

 

quindi solo gli esami di ammissione si possono fare ?o nemmeno quelli?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  70
  • Content Count:  612
  • Reputation:   41
  • Joined:  02/10/2007
  • Status:  Offline
  • Device:  Macintosh

Le scuole private formeranno i musicisti fino al livello richiesto dal triennio e i conservatori avranno più la forma dell'università. Costerà molto studiare musica negli anni a venire...

Bè, ci sarebbe un percorso ideale che parte dalla media a indirizzo musicale, passa dal liceo musicale....il problema è che scuole ce ne sono poche e gli strumenti offerti sono quattro o cinque....

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  657
  • Reputation:   0
  • Joined:  04/21/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

In pratica si tornerebbe alla situazione di una volta in cui nei conservatori insegnavano tutte le materie... confondo qualche cosa?

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  8
  • Content Count:  101
  • Reputation:   0
  • Joined:  07/25/2007
  • Status:  Offline

I corsi universitari sono già attivi e oltre alle materie musicali c'è soltanto inglese.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  476
  • Reputation:   8
  • Joined:  11/21/2005
  • Status:  Offline

Non sono informatissimo, ma mi pare che la situazione non sia del tutto chiara.

Ad oggi, c'è ancora una controversia sul valore legale dei titoli rilasciati alla fine di triennio e biennio "sperimentali" - ad esempio un sindacato di settore sostiene, dati alla mano, che questi titoli non hanno ancora nessun valore per l'accesso ai pubblici concorsi, non essendo ancora stato emanato l'apposito decreto previsto dalla legge - mentre il diploma ordinamentale ha tuttora un certo valore. Apparirebbe quantomeno strano abolire il corso ordinamentale per sostituirlo con un corso alla fine del quale c'è un titolo il cui pieno valore non è stato (ancora) riconosciuto.

E,se lo si facesse, si aprirebbe la starda, anzi l'autostrada, per valanghe di ricorsi.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  2
  • Content Count:  9
  • Reputation:   0
  • Joined:  01/21/2007
  • Status:  Offline

Non sono informatissimo, ma mi pare che la situazione non sia del tutto chiara.

Ad oggi, c'è ancora una controversia sul valore legale dei titoli rilasciati alla fine di triennio e biennio "sperimentali" - ad esempio un sindacato di settore sostiene, dati alla mano, che questi titoli non hanno ancora nessun valore per l'accesso ai pubblici concorsi, non essendo ancora stato emanato l'apposito decreto previsto dalla legge - mentre il diploma ordinamentale ha tuttora un certo valore. Apparirebbe quantomeno strano abolire il corso ordinamentale per sostituirlo con un corso alla fine del quale c'è un titolo il cui pieno valore non è stato (ancora) riconosciuto.

E,se lo si facesse, si aprirebbe la starda, anzi l'autostrada, per valanghe di ricorsi.

 

In realtà questo problema della validità dei titoli di studio rilasciati alla fine dei corsi sperimentali non sussiste più, in quanto il Ministero, in uan nota del 19 aprile 2007, chiarisce che suddetti titoli hanno piena validità legale.

Ecco il link alla nota del ministero: Miur

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  37
  • Content Count:  476
  • Reputation:   8
  • Joined:  11/21/2005
  • Status:  Offline

Il Ministero vorrebbe poter smentire il sindacato che dice che sussiste il problema; e ogni tanto ci prova, ma non può , alla fine, che ribadire che siamo ancora in attesa del decreto previsto dalla 508 e non ancora emanato; e, di fatto, chi prova a farsi riconoscere il titolo ha ancora problemi.

Se si va sul sito UNAMS si possono seguire anche le recentissime polemiche a riguardo.

Link to comment
Share on other sites


  • Group:  Membri
  • Topic Count:  29
  • Content Count:  282
  • Reputation:   0
  • Joined:  02/16/2006
  • Status:  Offline
  • Device:  Android

Alle graduatorie della provincia di Matera per l'insegnamento nella classe di concorso A77, è contemplato come titolo requisito di accesso: diploma di Conservatorio o diploma accademico di I livello. Il Decreto in questione è importantissimo, proprio tra un' oretta ne parlerò in Consiglio Accademico; sancisce la definitiva attuazione della prima parte della Legge n.508, almeno per quel che riguarda l'ormai non più sperimentale Diploma Accademico di I Livello; riporto dal Decreto:

 

Art. 2 – I Conservatori di Musica provvederanno a disciplinare i propri ordinamenti didattici con appositi regolamenti redatti nel rispetto di quanto previsto nel presente decreto e in conformità a quanto disposto dall'articolo 10 del D.P.R. 8 luglio 2005, n.212.

 

Gli ordinamenti didattici passano da quelli che fino ad ora era la "via migliore", agli ordinamenti redatti nel decreto nelle 2 tabelle, l'ordinamento cioè passa dal corso decennale al Triennio. Ci sono altre novità, come l'inserimento dei dipartimenti: musica antica, Jazz, Teoria della musica ecc.

Siamo di fronte ad una rivoluzione, il passo successivo saranno le scuole elementari (pare sia già al vaglio del CNAM) e quello ancora seguente gli agoniati Licei Musicali, o più probabilmente, le cattedre di musica nella scuola secondaria di secondo grado.

Vi dirò di più tra 4-5 ore.

 

Un caro saluto, Francesco.

Link to comment
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.